20 maggio 23:06 Da domani mattina i residenti nelle Marche potranno spostarsi nelle regioni vicine

Con due settimane d'anticipo rispetto al resto d'Italia il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha firmato questa sera il decreto per consentire gli spostamenti dei cittadini tra le Marche e le altre Regioni limitrofe. Il Decreto recita: "Previa comunicazione congiunta da parte dei Presidenti delle Regioni, dei Presidenti delle Province o dei Sindaci dei Comuni tra loro confinanti ai Prefetti competenti, sono consentiti gli spostamenti anche al di fuori della Regione Marche, nei limiti della provincia o del comune confinante, da parte di residenti in province o comuni collocati a confine tra Marche e altre Regioni. Il presente decreto entra in vigore alle ore 00.00 del 21 maggio 2020″. La vicepresidente Anna Casini ha commentato: "Un gesto importante da parte di Luca Ceriscioli che dà l'opportunità anche ai residenti nei territori di confine di potersi muovere in quelli che sono gli ambiti sociali e territoriali quotidiani. E soprattutto un gesto di attenzione verso quei nuclei familiari divisi solo da poche decine di metri".

20 maggio 22:58 Wuhan, vietato per 5 anni il consumo di animali selvatici

Una notizia attesa da mesi arriva da Wuhan: le autorità della città da cui è partita la pandemia hanno infatti vietato la caccia e il consumo di carne di animali selvatici per cinque anni. La misura interviene sulla causa che avrebbe scaturito la diffusione del Covid 19 e cioè la natura animale del virus e del successivo contagio che ha suscitato tante polemiche sulle abitudini alimentari della popolazione cinese. Ad annunciare la novità, via social network, è stata l'amministrazione della città.

La notizia è stata diffusa questa sera dai media statali cinesi e il bando riguarda anche il commercio illegale di animali selvatici. Le nuove leggi, che entrano in vigore da oggi, renderanno anche più difficile ottenere la licenza per chiunque voglia allevare, cacciare o vendere animali selvatici, cambiando ovviamente anche le abitudini alimentari dei cittadini. All'indomani dello scoppio dell'epidemia a Wuhan, il governo cinese aveva emesso un bando temporaneo al commercio illegale di fauna selvatica, venduta nel mercato Huanan di Wuhan, dove si sono registrati alcuni dei primi casi di persone affette dalla polmonite anomala. Svariati esemplari di fauna selvatica – tra cui i pipistrelli – erano stati indicati come possibili intermediari per la trasmissione all'uomo del nuovo coronavirus Covid-19.

20 maggio 22:24 Arcuri: “Domani distribuiremo più di 10,5 milioni di mascherine”

Domenico Arcuri, commissario straordinario all'emergenza coronavirus, domani distribuirà a tutte le regioni italiane, al sistema sanitario, alle forze dell’ordine, alle aziende del trasporto pubblico locale, agli erogatori di servizi pubblici essenziali, alle RSA pubbliche e private e alle polizie locali, nonché – in quelle regioni che ne hanno fatto richiesta – a particolari categorie di cittadini, 10.590.600 mascherine di varie tipologie. Si tratta – si sottolinea – del numero più alto dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

20 maggio 22:08 Altre 35 tonnellate di materiale sanitario donate alla Sicilia dalla Cina

Continuano ad arrivare aiuti agli ospedali italiani. Intorno alle 19 e 45 infatti è atterrato all’aeroporto di Palermo Falcone-Borsellino il Boeing 777F della Ethiopian Airlines Cargo con a bordo 35 tonnellate di materiale sanitario e accessori medicali proveniente da Shanghai, destinati al dipartimento della Protezione civile della Regione Siciliana per fronteggiare l’emergenza Covid19. Il Boeing è decollato ieri dall’aeroporto internazionale di Shanghai-Pudong per poi fare scalo ad Addis Abeba, da dove oggi è ripartito alla volta di Palermo.

20 maggio 21:58 Torneranno presto gli italiani bloccati da mesi su tre navi da crociera negli USA

Rientreranno presto in Italia i connazionali bloccati sulle navi da crociera della società Royal Caribbean ferme al largo della Florida. La "Freedom of the Seas" è in navigazione verso le Barbados, dove giungerà probabilmente il 23 maggio. Da lì i 57 italiani a bordo saranno trasferiti tramite voli charter a Londra, da dove potranno tornare nel nostro paese. Anche le navi "Majesty of the Seas" ed "Empress of the Seas" sono in navigazione verso Southampton con arrivo previsto a inizio giugno e con successivo analogo rimpatrio via voli charter. Lo rende noto la Farnesina.

20 maggio 21:33 La Spagna ha prorogato il lockdown fino al 7 giugno

Il Parlamento spagnolo ha approvato il prolungamento dello stato di emergenza, e quindi delle misure di lockdown, per altre due settimane per fronteggiare la pandemia di coronavirus. Il primo ministro Pedro Sanchez è riuscito a ottenere il via libera malgrado le proteste dell'opposizione dei suoi avversari di destra ed estrema destra. E' la quinta volta che lo stato di emergenza viene rinnovato. Se non ci saranno nuove proroghe il lockdown finirà il 7 giugno.

20 maggio 21:19 Negli USA oltre 1,5 milioni di casi. Trumo: “E’ una buona notizia, significa che abbiamo i test migliori”

Con oltre un milione e mezzo di casi gli Stati Uniti sono di gran lunga il paese del mondo con il più alto numero di contagi, eppure secondo il presidente Donald Trump questa è, “in un certo senso una buona cosa”. “Lo vedo come un distintivo d'onore, perché significa che i nostri test sono i migliori”, ha detto il capo della Casa Bianca. Il presidente, su Twitter, è poi tornato ad accusare la Cina di aver creato il virus in laboratorio: "Ha provocato una strage mondiale". Secondo il Centers for Disease Control, gli Stati Uniti hanno effettuato fino a martedì 12,6 milioni di test di coronavirus.  Nel Paese, secondo i dati elaborati dalla Johns Hopkins University al 20 maggio, i casi ufficiali di Covid-19 sono oltre 1.520.000 e i decessi più di 91.900. Tra le città più colpite c'è New York, mentre in altre l'emergenza riguarda la gestione delle migliaia di senzatetto.

20 maggio 20:58 Pronto il sistema di tracciamento dei contagi di Apple e Google, sarà base per Immuni

Il sistema di tracciamentoanti-coronavirus di Apple e Google è pronto. Lo hanno annunciato le due aziende spiegando che la tecnologia "è da oggi nelle mani delle autorità sanitarie di tutto il mondo, con cui abbiamo lavorato e che decideranno come usarla".  Il sistema è stato richiesto da 22 Paesi, tra cui l'Italia dove sarà la base per la App Immuni. La componente fondamentale è la notifica di esposizione al contagio che userà il bluetooth e sarà "volontaria, anonima e rispettosa della privacy".

20 maggio 20:51 La Liguria permette spostamenti fuori regione per visitare congiunti

La Liguria anticipa in parte gli spostamenti fuori regione e concede incontri tra congiunti di regioni confinanti. Il provvedimento è contenuto nell'ultima ordinanza emessa oggi dalla Regione Liguria. La norma "autorizza gli spostamenti tra comuni limitrofi di regioni confinanti per consentire incontri con congiunti, previa comunicazione dei presidenti di Regione dei territori interessati ai prefetti competenti". "Nelle prossime ore inoltreremo le comunicazioni ai presidenti di Regione coinvolti ovvero al presidente Rossi per la Toscana, Cirio per il Piemonte e Bonaccini per l’Emilia Romagna. Non appena riscontrato e comunicato ai prefetti, si potrà operare" ha aggiunto Toti.

20 maggio 20:34 In Sicilia via libera alla stagione balneare dal 6 giugno

In Sicilia via libera alla stagione balneare dal 6 giugno, la decisione è arrivata al termine di un vertice in videoconferenza tra l’assessore regionale al Territorio Salvatore Cordaro e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli stabilimenti balneari. Questi ultimi si sono detti soddisfatti della scelta e anche della decisione di snellire e semplifica i parametri fissati dall’Inail per poter ripartire. Tra le altre novità anche la scelta di fare ripartire fin da subito le altre attività degli stabilimenti balneari come i bar in spiaggia.

20 maggio 20:21 Galli: “Il virus in Italia è arrivato dalla Germania a gennaio”

Quello arrivato in Italia è "un virus tedesco proveniente in realtà da Shangai, che ha avuto una minima diffusione in Germania", a ricostruire questa dinamica della diffusione del nuovo coronario nel nostro Paese è Massimo Galli, direttore del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano. Il coronavirus in Italia dunque è arrivato “intorno al 25-26 gennaio di quest’anno” dalla Germania, “circolando liberamente per un periodo di svariate settimane" e "ha potuto causare in particolare in Lombardia una epidemia di una portata tale, con migliaia di casi, da metterci in una condizione non tanto diversa dal punto di vista della gravità da quanto accaduto a Wuhan” ha aggiunto l'esperto nel corso di un webinar in cui si discuteva dei test rapidi per l'individuazione dei positivi.

20 maggio 20:14 Regione Puglia pensa a regalo di nozze per sposi che non rinviano il matrimonio

In Puglia la Regione pensa a un aiuto economico per gli sposi che non rinviano il matrimonio all'anno prossimo, una sorta di regalo di nozze per i novelli sposi. L'idea è del governatore Michele Emiliano per rilanciare il settore ristorazione e wedding pugliese, pesantemente danneggiato dal blocco imposto per l'emergenza coronavirus. "Convincere le persone a non rimandare il matrimonio all’anno prossimo, potrebbe essere importante. Se noi riuscissimo a gestire un aiuto concreto alle coppie che si vogliono sposare, inducendole a fare l'investimento generale, sarebbe perfetto e auspicabile. Insomma anche la Regione Puglia partecipa al regalo di nozze per i giovani sposi” ha dichiarato Emiliano durante la  prima riunione del Tavolo di lavoro del comitato scientifico per il rilancio del settore.

20 maggio 19:55 L’OMS: “Per ora il virus non sta mutando”

"A breve raggiungeremo il tragico traguardo dei 5 milioni di casi. Ma anche se a volte si manifestano nei pazienti sintomi rari o nuovi, questo non vuol dire che il virus stia cambiando". A dirlo Mike Ryan, capo del Programma di emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), nel corso del consueto briefing di Ginevra. "In ogni caso – ha proseguito – bisogna continuare a monitorare tre elementi, in questo senso: tracciare l'infezione e come si diffonde nel mondo per capire come si trasmette e dove; tracciare le sequenze genetiche del virus per capire se stia evolvendo in maniera positiva o negativa, diventando più o meno patogenico. Dobbiamo infine studiare la sindrome clinica, per capire se ci sono differenze. Studiare tutti questi parametri in tempo reale e nel corso tempo è essenziale e serve uno sforzo globale per farlo".

Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico per il coronavirus dell'Oms, ha continuato ribadendo che "il nostro network di esperti si riunisce costantemente, almeno due volte a settimana, per aggiornare le linee guida cliniche. I sintomi più comuni rimangono tosse, febbre, fatica, respiro corto, il sentirsi male in generale; poi ci sono sintomi non specifici come mal di testa e disturbi gastrointestinali (il 3-5% dei pazienti sperimenta vomito, nausea o diarrea), perdita di gusto e olfatto. Non tutti i pazienti iniziano con la febbre, molti si sentono solo male, e per questo occorre studiare per capire come progrediscono, se la situazione è diversa per i bambini o per le persone con malattie croniche. E' un virus su cui stiamo imparando ogni giorno".

20 maggio 19:35 Genova, Toti e Bucci partecipano a un buffet. Ma non erano vietati?

Buffet vietati in tutta Italia, ma in Liguria c'è chi ha fatto uno strappo alla regola: a denunciarlo il Partito Democratico regionale, secondo cui  un evento pubblico si sarebbe concluso con un rinfresco, nonostante i divieti nel resto del paese. All’inaugurazione dei lavori di restauro dell’Albergo dei Poveri di Genova erano presenti anche il sindaco Marco Bucci, il governatore Giovanni Toti, gli assessori regionali Gianni Berrino e Ilaria Cavo e gli assessori comunali Pietro Piciocchi e Simonetta Centi. "Ci risulta che i presenti abbiano banchettato in spregio alle ordinanze anti contagio, prelevando senza guanti e mascherine focaccia e patatine", hanno detto i dem. "Il tutto, mentre bar e ristoranti dopo due mesi di chiusura sono costretti a rispettare regole rigidissime per la consumazione di cibi al banco e al buffet".

20 maggio 19:26 Nel Regno Unito 363 morti nelle ultime 24 ore: record europeo di tamponi, 177mila in un giorno

Trecentosessantatré persone sono morte di coronavirus nel Regno Unito nelle ultime 24 ore. Il giorno precedente erano state 545. Il totale dei decessi accertato con i tamponi sale così a 35.704. Le stime dell’agenzia Pa — in parte basate sulle elaborazioni statistiche dell’Ons, l’Istat britannico e allargate ai casi di morte sospetta da Covid-19 — delineano un totale di 44.500 morti. I contagi complessivi si aggirano invece attorno ai 250.000. I test eseguiti fino a oggi sono 177.000: si tratta del nuovo record giornaliero nazionale ed europeo.

20 maggio 19:15 L’Ecdc: “Le settimane bianche hanno causato molti contagi”

Tra le cause della diffusione del coronavirus ci sono le settimane bianche dello scorso inverno. A confermarlo al Guardian la direttrice del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), Andrea Ammon, che ha dichiarato: "Abbiamo notato che i primi casi in tutta Europa avevano un legame con le località sciistiche delle Alpi, in Italia, in Austria. Voglio dire, le stazioni sciistiche sono luoghi affollati, si pensi alle cabine di risalita che sono davvero stipate. Una situazione perfetta per un virus come questo. Sono abbastanza sicura che questo abbia contribuito all'ampia diffusione in Europa". Maggiori approfondimenti stabiliranno con certezza se il ritorno dei vacanzieri dalle settimane bianche nella prima settimana di marzo abbia rappresentato un momento cruciale nella diffusione di Covid-19 in Europa.

Secondo la direttrice dell'Ecdc la possibilità di una seconda ondata di infezioni da coronavirus in Europa non è affatto un'ipotesi remota: "La domanda – afferma – è quando ci sarà e quanto sarà estesa. È questo, a mio avviso, che ci dobbiamo chiedere. Osservando le caratteristiche del virus, osservando ciò che ora emerge dai diversi Paesi in termini di immunità della popolazione – che non è poi così rassicurante dato che tra il 2% e il 14% ha gli anticorpi, cosa che lascia ancora circa l'85-90% della popolazione suscettibile – si può dire che il virus è intorno a noi, circola molto più di gennaio e febbraio. Non voglio disegnare un'immagine da ‘giorno del giudizio', ma penso che dobbiamo essere realistici. E che non è il momento di rilassarsi completamente".

20 maggio 19:03 CGIL: “Migliaia di persone accalcate all’Ikea di Bari il giorno della riapertura”

Centinaia di persone hanno letteralmente preso d'assalto il negozio Ikea di Bari senza rispettare le norme di distanziamento fisico imposte dal governo. È successo lunedì, non appena sono stati riaperti i negozi di tutta Italia per la fine del lockdown, e a denunciarlo è stato  Antonio Miccoli, segretario generale Filcams Cgil Bari: "Quanto è accaduto lunedì all’Ikea di Bari è totalmente inconcepibile con migliaia di persone che hanno preso d’assalto il negozio facendo saltare del tutto il previsto distanziamento sociale".

Secondo il sindacalista il distanziamento non sarebbe stato garantito "sia che si parli di clienti che di lavoratori. In alcune realtà si controlla la temperatura corporea all’ingresso e in altre no, il numero di clienti che possono accedere contemporaneamente alle singole strutture non è ben definito, non c’è dispersione degli assembramenti nei negozi". Il problema, dunque, non riguarderebbe solo Ikea: "Già al termine della prima giornata di apertura delle strutture commerciali – prosegue Miccoli – in molte si è registrata l’incapacità dei vertici nel gestire il flusso dei clienti ed il rispetto dei protocolli di sicurezza. La libera interpretazione delle direttive ha generato regole difformi tra un’azienda e l’altra con conseguente confusione tra i consumatori e seria preoccupazione  tra i lavoratori del settore. Chiediamo maggiore rigore e coerenza oltre che rispetto dei lavoratori".

20 maggio 18:54 I dati spiegati: oggi 4 regioni a zero contagi di coronavirus

Giovanni Forti, 26enne studente di Economia all'Università di Pisa e alla Scuola Superiore Sant'Anna, ha analizzato per Fanpage.it il bollettino di oggi, mercoledì 20 maggio: a 16 giorni dall'inizio della fase 2 il calo dei contagi rallenta ancora, e i malati rimangono molti in Lombardia e Piemonte. Però ci sono undici regioni sotto i dieci casi, e otto con più di 100 guariti in un solo giorno. I morti tuttavia sono ancora troppi.

20 maggio 18:41 Boccia: “Ogni settimana verificheremo i dati regionali, se il rischio sarà alto i confini resteranno chiusi”

Intervistato da Fanpage.it il ministro per gli affari regionali Francesco Boccia ha spiegato come funzionerà il sistema di monitoraggio sulle singole Regioni, per la riapertura dei confini interregionali dal 3 giugno: “Ogni settimana c’è il termometro delle Regioni, la tenuta delle terapie intensive, i tamponi, la prevenzione territoriale, la resilienza delle strutture sanitarie. Se dovessero esserci delle Regioni ad alto rischio lo sapremo alcuni giorni prima”.

20 maggio 18:35 Per l’Unesco il 13% dei musei del mondo potrebbe non riaprire più

L’Unesco ha calcolato che in tutto il mondo oltre il 90% dei musei, pari a circa 85mila istituzioni museali, sono rimasti chiusi a causa delle misure di lockdown imposte dai governi per contenere la pandemia di covid-19. La situazione è particolarmente preoccupante  in Africa e nei piccoli Paesi in via di sviluppo, soprattutto quelli insulari: in queste zone, solo il 5% dei musei è stato in grado di proporre visite virtuali online. Quando la situazione tornerà alla normalità si stima che il 13% dei musei nel mondo non riaprirà più le sue porte.

20 maggio 18:28 Oms: “106mila nuovi casi in un giorno, numero record”

La pandemia di coronavirus nel mondo continua ad avanzare. Come rivelato dal direttore dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, infatti, "nelle ultime 24 ore sono stati riportati all’Oms 106.000 nuovi casi di coronavirus, il numero più alto in un giorno da quando è iniziata la pandemia. Quasi due terzi di questi sono stati registrati in solo quattro Paesi".  Nel consueto briefing sul Covid-19, il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità ha poi espresso grande preoccupazione per l’aumento del numero di casi nei Paesi in via di sviluppo.

20 maggio 18:17 Un milanese su 20 aveva anticorpi contro il coronavirus prima del 21 febbraio

Almeno un milanese ogni 20 testati ha sviluppato gli anticorpi contro il Coronavirus svariate settimane prima del 21 febbraio, giorno in cui è stato individuato quello che a lungo è stato ritenuto il “paziente 1” a Codogno. La conferma è arrivata da uno studio del Policlinico di Milano basato sui dati ricavati dai donatori di sangue.

20 maggio 18:08 A Milano oggi solo 8 nuovi casi di coronavirus

Sono 85.775 i casi confermati di contagio da Coronavirus in Lombardia oggi, mercoledì 20 maggio. I pazienti ricoverati in ospedale sono 4.281, 231 sono invece nel reparto di  terapia intensiva. Crescono i guariti, che toccano quota 43.442, e purtroppo anche i decessi: da inizio epidemia sono morte, in totale, 15.662 persone. Il numero dei tamponi effettuati è arrivato a 607.863.

20 maggio 18:01 L’Oms: “Non è provato che idrossiclorochina sia efficace”. E’ il farmaco che prende Trump

"Non è stato ancora provato che l'idrossiclorochina sia efficace contro il coronavirus. Ci sono invece diversi studi che mettono in guardia sugli effetti collaterali". A dichiararlo il dottor Mike Ryan dell'Oms nel consueto briefing sul Covid-19. Ryan ha tuttavia sottolineato che le autorità sanitarie di ciascun Paese sono libere di scegliere i farmaci da usare nella terapia contro il virus. L'idrossiclorochina è il farmaco che assume Donald Trump da alcune settimane.

20 maggio 17:54 Bollettino 20 maggio: 161 morti nelle ultime 24 ore, 227.364 i contagi totali

I contagiati totali in Italia sono 227.364 mentre i decessi sono 32.330. Sono questi i dati dell'ultimo bollettino della protezione civile di mercoledì 20 maggio 2020 per l'emergenza covid-19 in Italia. Nelle ultime 24 ore registrarti ulteriori 161 decessi. I tamponi sono stati 67.195 con 665 nuovi casi. In calo ancora le terapie intensive con 676.

20 maggio 17:41 Francia, a dieci giorni dalla fine del lockdown calano i pazienti in terapia intensiva

A 10 giorni dalla fine del lockdown in Francia le autorità hanno reso noto che i casi di Covid-19 non sono aumentati. Il ministro della Sanità Olivier Veran ha riferito che il numero dei pazienti che arriva ogni giorno in ospedale è in calo, così come i ricoveri in terapia intensiva. "Questo non significa che il virus non c'è più", ha avvertito il ministro. Nuovi focolai di infezioni sono stati di recente scoperti tra i lavoratori dei macelli nella Francia occidentale e tra gli agenti di polizia nella Francia settentrionale. Veran ha anche promesso che agli operatori sanitari negli ospedali e nelle case di riposo per anziani verrà aumentato lo stipendio come parte di un nuovo piano governativo per il sistema sanitario pubblico. La Francia ha riportato almeno 143.400 casi di coronavirus e oltre 28.000 decessi.

20 maggio 17:32 Il capo della polizia Gabrielli ai questori: “Assicurare il divieto di assembramenti”

"Massimo impegno" nel controllo del territorio per contrastare mafie, criminalità diffusa e assicurare allo stesso tempo "il rispetto del divieto di assembramento". A scriverlo il capo della Polizia Franco Gabrielli in una circolare inviata ai questori di tutta Italia. Saranno poi i tavoli tecnici delle singole questure a "individuare e impartire" le disposizioni necessarie al personale per aumentare i controlli. "Alla luce del graduale riavvio delle attività economiche e di un progressivo riassetto della vita sociale – scrive il capo della Polizia – si richiama l'attenzione" dei questori "sulla necessità di orientare il massimo impegno verso l'attività di controllo del territorio, per prevenire e contrastare ogni tentativo di ripresa dell'operatività delle organizzazioni criminali, nonché della criminalità diffusa". Allo stesso tempo, i questori dovranno assicurare "il rispetto del divieto di assembramenti e di aggregazioni di persone e l'osservanza delle misure del distanziamento sociale".

20 maggio 17:07 Il Veneto avvia i tamponi in “pool”: 10 test in una sola provetta

La Regione Veneto continua ad essere un riferimento per quanto riguarda lo svolgimento dei tamponi per scovare i malati di coronavirus, e si appresta ad avviare l'analisi dei tamponi in "pool" per accelerare lo screening della popolazione. A spiegare come il dottor Roberto Rigoli, Responsabile dell'Unità Operativa di Microbiologia dell'Ospedale di Treviso: "Raccogliere i diversi test in un'unica provetta consente un notevole risparmio non solo economico ma anche di lavoro per la macchina che deve processare i test. Questo procedimento si chiama ‘Pool’ di sieri. La macchina invece di elaborare i risultati di dieci analisi potrà così analizzare un unico campione, senza margine d'errore. È un progetto a cui stiamo lavorando ormai da quindici giorni. L'idea ci è venuta dal fatto che, negli ultimi mesi sono aumentati a dismisura i numeri di tamponi eseguiti rispetto a prima dell'inizio dell'emergenza. Contemporaneamente ci siamo accorti che gli strumenti che avevamo a disposizione non erano programmati per lavorare 24 ore su 24. Il macchinario di Treviso ha preso fuoco proprio l'altro giorno per le troppe analisi eseguite ma noi microbiologi non ci siamo arresi”.

20 maggio 17:02 Malta rifiuta di soccorrere 101 migranti: “Abbiamo il coronavirus, andate in Sicilia”

Un filmato diffuso da Alarm Phone, il call center per le emergenze in mare, mostra un respingimento effettuato dalla Guardia Costiera maltese, che si sarebbe rifiutata di prestare soccorso a un gommone con a bordo 101 migranti, indirizzandolo verso la Sicilia. La testimonianza di un sopravvissuto: “Ci hanno detto: ‘Malta ha il coronavirus e non possiamo prendervi perché sono tutti malati sull’isola”. Il mese scorso Italia e Malta hanno dichiarato i loro porti "non sicuri" a causa dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19, bloccando di fatto gli arrivi di migranti.

20 maggio 16:31 De Micheli: “Dal 3 giugno riapriranno gli aeroporti”

"Un ulteriore incremento, oltre a quello già realizzato con il decreto 207, dei servizi di trasporto, potrà essere disposto a partire dal 3 giugno, data da cui saranno ragionevolmenrte – ipotizziamo e speriamo – consentiti gli spostamenti interregionali, così come quelli da e per l'estero". A dichiararlo la ministra delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli rispondendo nel corso di un question time. Allo stesso modo, "sarà possibile procedere a riaprire tutti gli aeroporti dal 3 giugno allorquando saranno nuovamente consentiti i trasferimenti interregionali e internazionali e verranno meno le limitazioni nei trasporti".

20 maggio 16:28 I datori di lavoro non sono responsabili dei contagi dei dipendenti. La circolare Inail

Una circolare dell’Inail ha chiarito che i casi di Coronavirus contratti sul luogo di lavoro valgono sì come infortuni sul lavoro, ma non per questo la responsabilità civile e penale ricade sul titolare dell'azienda. Non esistendo un vero rischio zero, in sostanza, non è possibile ricondurre con certezza la responsabilità all’azienda. "La scelta operata – si legge nella circolare – è stata quella dell’esclusione totale di qualsiasi incidenza degli infortuni da COVID-19 in occasione di lavoro sulla misura del premio pagato dal singolo datore di lavoro, ciò in quanto tali eventi sono stati a priori ritenuti frutto di fattori di rischio non direttamente e pienamente controllabili dal datore di lavoro al pari degli infortuni in itinere”. La valutazione, quindi, si fonda su un giudizio di “ragionevole probabilità” ed è “avulso da ogni valutazione in ordine alla imputabilità di eventuali comportamenti omissivi in capo al datore di lavoro che possono essere stati causa del contagio”.

20 maggio 16:22 A Jesolo le discoteche si trasformano in bar per non chiudere

Il Comune di Jesolo, in accordo con le categorie, tra cui il SILB, concederà la sospensione temporanea della licenza di pubblico spettacolo utilizzata per lo svolgimento delle attività confermando quella per la somministrazione. In questo modo, discoteche e discobar si potranno trasformare temporaneamente in ristoranti o locali con spazi adeguati per i clienti, che potrebbero godere della possibilità di cenare o consumare un aperitivo con musica in sottofondo.

20 maggio 16:05 La premier neozelandese propone settimana lavorativa di 4 giorni

Jacinda Ardern, primo ministro neozelandese, ha ipotizzato una settimana lavorativa di quattro giorni per rilanciare l’economia e il turismo del Paese dopo la pandemia di coronavirus. “Ho sentito tante persone che suggeriscono che dovremmo arrivare a una settimana lavorativa di quattro giorni”, ha detto in un video su Facebook. "Questo è un momento eccezionale e dovremmo essere pronti a prendere in considerazione idee straordinarie". La riduzione dell'orario di lavoro è una proposta avanzata anche in Italia dal quotidiano Avvenire alcune settimane fa ma non sarebbe stata ancora presa in considerazione dal governo.

20 maggio 15:53 Federcalcio: “Serie A, B e C riprendono il 20 giugno”

I campionati di calcio di Serie A, B e C dovranno essere conclusi regolarmente. A deciderlo la Federcalcio: la ripresa delle partite è fissata per il 20 giugno. I tornei dovrebbero concludersi regolarmente e l'ipotesi ventilata dei playoff e dei playout, intesa come soluzione estrema in caso risultasse impossibile assicurare la disputa della maggior parte delle gare, viene definitivamente accantonata. Si ferma la Serie D.

20 maggio 15:46 In Emilia Romagna fino a 50 euro al mese a chi scegli di andare al lavoro in bici

Un buon incentivo a non utilizzare le auto private o i mezzi pubblici arriva dall'Emilia Romagna, regione che ai 30 comuni firmatari del ‘Piano aria integrato regionale' (Pair) ha messo a disposizione 3,3 milioni di euro di risorse per incentivare l'uso della bicicletta in città e allargare (anche ai Comuni con meno di 50mila abitanti) la platea dei beneficiari di contributi statali per le due ruote. La misura prevede una serie di finanziamenti fino al 70% per realizzare corsie riservate al trasporto pubblico locale e per realizzare piste ciclabili, installare rastrelliere ed evitare furti durante la sosta. Inoltre sono previsti incentivi chilometrici fino a un massimo di 50 euro al mese, ai lavoratori che scelgono le due ruote per andare in azienda, e fino a 300 euro agli abbonati ferroviari per comprare la bici pieghevole.

Irene Priolo, assessore regionale all'ambiente, ha spiegato: "Il progetto ‘Bike to work' apre da subito nuovi investimenti e incentivi per promuovere l'uso della bicicletta con indubbi benefici per la qualità dell'aria dei nostri centri urbani. Una scelta che riteniamo ancora più necessaria in questa fase di emergenza per dare risposte di qualità alle necessità di spostamento delle persone garantendo allo stesso tempo la sicurezza e la salute".

20 maggio 15:36 Trump: “L’incompetenza della Cina ha provocato una strage mondiale”

Donald Trump continua ad attaccare la Cine. Il Presidente degli Stati Uniti in un tweet ha incolpato il colosso asiatico per la diffusione del coronavirus in tutto il mondo: "L'incompetenza della Cina ha provocato una strage mondiale", ha scritto Trump, che da settimane non perde occasione per andare all'attacco di Pechino.

20 maggio 15:32 Parma, il coronavirus su un neonato già il 26 febbraio

immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Un neonato di appena sette settimane era positivo al coronavirus già il 26 febbraio: a dimostrarlo il tampone naso faringeo pervenuto quel giorno in un laboratorio analisi parmense. Ciò dimostra che "la circolazione del nuovo virus nella popolazione pediatrica avveniva già prima dell'epidemia riconosciuta in città" e supporta l'ipotesi che "nei bambini la circolazione del virus è spesso misconosciuta". L'isolamento è stato effettuato all'Università di Parma ed il dato è pubblicato su ‘International journal of infectious diseases'.

20 maggio 15:15 In Svezia nelle ultime 24 ore 724 casi e 88 vittime

Altre 88 persone sono decedute a causa del coronavirus in Svezia, l'unico Paese al mondo a non aver attuato misure restrittive obbligatorie contro la pandemia. Sono complessivamente 3.831 le vittime del Covid-19 finora, secondo i dati delle autorità sanitarie svedesi citate dal Guardian. I nuovi casi sono 724.

20 maggio 15:10 Troppe norme e movida incontrollabile: chiude il Gasoline Pub di Padova

Un numero eccessivo di regole da rispettare e l'impossibilità di controllare i comportamenti degli avventori sono le ragioni che hanno determinato la decisione dei gestori del pub Gasoline di Padova di chiudere il locale, uno dei luoghi di ritrovo storici di Padova rimasto aperto appena due giorni dopo la fine del lockdown: "Gettiamo la spugna. Da oggi Gasoline Padova rimarrà chiuso. Siamo stanchi. Stanchi di vivere una situazione insostenibile da gestire. Stanchi di dover cercare di essere costretti a mantenere un ordine, dove un ordine non c’è. Abbiamo sempre fatto tutto ciò che ci è stato comunicato, cercando di interpretare ogni nuova regola (sempre arrivata il giorno precedente). Siamo stanchi di dover trovare una soluzione a tutto. Chiudiamo al pubblico per non perderci il fegato, o magari la licenza per colpa di qualche ragazzino/a che non ascolta nemmeno i suoi genitori".

20 maggio 15:01 Oltre 90.000 casi di contagio in Africa, Algeria il Paese con più morti

Sono oltre 90.000 le persone positive al coronavirus in Africa di cui 2.885 morti, secondo gli ultimi dati dell'ufficio regionale dell'Oms. I guariti sono, invece, circa 35.000. Il Paese più colpito dal virus in termini di contagi resta il Sudafrica con 17.200 casi, quello con più vittime è l'Algeria, 561 morti su 7.377 malati. Oggi il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres ha elogiato "le coraggiose misure di prevenzione" imposte dai governi africani per contenere la diffusione del virus. Non sono mancate tuttavia le critiche ad alcuni Stati accusati di violare i diritti civili e violenze da parte della polizia.

20 maggio 14:47 Il Senato salva il ministro Bonafede: respinta la mozione di sfiducia

Con 160 voti favorevoli e 131 voti contrari (più un astenuto), il Senato ha respinto la mozione di sfiducia contro il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Il testo era stato presentato dal centrodestra in seguito alle polemiche che avevano investito il ministro durante l’emergenza coronavirus. Il peso del voto all'interno della maggioranza di governo era altissimo. Il Movimento Cinque Stelle e il Partito democratico avevano messo in chiaro come un voto contro Bonafede avrebbe significato sfiduciare l'intero governo.

20 maggio 14:41 Conte: “Non è tempo dei party e della movida, altrimenti la curva risale”

"Grazie a voi italiani, ma non è finita, chiariamolo, non è il tempo dei party e della movida, altrimenti la curva risale". A dirlo il premier Giuseppe Conte che così ha risposto, lasciando il Senato, a un'anziana che lo ringraziava "a nome dell'Italia" per l'impegno di questi mesi nel contrastare la pandemia. "Abbiamo tolto l'autocertificazione perché la curva era sotto controllo ma nessuno pensi che sono saltate le regole di precauzione", avrebbe aggiunto il premier.

20 maggio 14:23 Chiuse tre spiagge in Francia: “Conseguenza di comportamenti inaccettabili nel weekend”

Tre spiagge della Bretagna, nel nord-ovest della Francia, sono state chiuse a causa delle "inciviltà" e il mancato rispetto delle regole di distanziamento sociale decretate dalle locali per contrastare la pandemia. "Diversi comuni hanno deciso di chiudere le proprie spiagge a cominciare da questa sera", vigilia del ponte dell'Ascensione, ha dichiarato la polizia di zona citata dai media locali. Al momento, verrà chiusa "la grande spiaggia di Damgan, come anche le spiagge di Billiers e Erdeven", tra Brest e Saint-Nazaire, ma nuove chiusure non sono da escludere per i prossimi giorni. Decise su "richiesta dei sindaci, queste chiusure sono conseguenza di comportamenti inaccettabili osservati nell'ultimo fine settimana", ha fatto sapere la prefettura puntando il dito contro le "inciviltà" o anche violazione delle regole di distanziamento sociale, con numerosi assembramenti "statici".

20 maggio 14:06 Il cancelliere austriaco Kurz: “Riapertura confini con Italia ora sarebbe irresponsabile”

Per il cancelliere austriaco Sebastian Kurz una riapertura del confine "sarebbe irresponsabile alla luce dei dati epidemiologici in Italia". Kurz lo ha detto in un'intervista al quotidiano Tiroler Tageszeitung. Un'eventuale riapertura entro l'estate "dipenderà esclusivamente dall'andamento in Italia", ha aggiunto. Il cancelliere si dice soddisfatto del fatto che in Austria i dati del contagio siano bassi, nonostante una serie di aperture. "Hanno portato frutti i provvedimenti tempestivi e duri, come anche l'elevata disciplina della popolazione", ha detto.

20 maggio 13:33 Italiani bloccati in Costa Rica, appello alla Farnesina: “Siamo in condizioni disperate”

Sono ancora numerosi gli italiani rimasti bloccati all'estero a causa dell'emergenza Coronavirus. Tra questi, ve ne sono alcuni in Costa Rica, che continuano a lanciare appelli al Ministero degli Esteri per poter tornare finalmente a casa da una vacanza che è durata ben oltre ogni limite immaginabile, anche per via di voli riprotetti cancellati e rinviati negli ultimi due mesi, pochissimi posti disponibili e costi esorbitanti. Dopo il rientro di un gruppo di turisti giunto all'aeroporto di Malpensa con un volo della compagnia Neos, attraverso la mediazione dell'associazione Icosit, le richieste alla stessa organizzazione sono aumentate. "Chi decide quali siano le priorità? Da oltre due mesi siamo ‘prigionieri' in Costa Rica – ha raccontato una connazionale ancora in attesa di rientrare, Cinzia Di Capua di Anzio, in provincia di Roma -. Siamo in condizioni esasperate, e non riusciamo a rimpatriare a causa dell'emergenza da Covid-19. Vorremmo rientrare in Italia. Ma poi continuamente ci cancellano i voli. Siamo al limite e ci troviamo abbandonati. Ci sono solo pochissimi posti su un volo Neos che ci è stato indicato". La richiesta di aiuto è stata subito girata alla Farnesina e al ministro degli Esteri Luigi Di Maio, perchè riguarda un gruppo numeroso di persone bloccate dal lockdown internazionale dalla metà di marzo scorso.

20 maggio 13:20 Centinaia di contagi tra gli operai, isolata la più grande miniera d’oro della Russia

La miniera d'oro Olimpiada, la più grande della Russia, che si trova in Siberia, è stata isolata dopo che centinaia di operai sono risultati positivi al nuovo Coronavirus: lo riporta il Moscow Times citando la testata online Sibir.Realii. La miniera, che dà lavoro a quasi seimila persone, è diventata un focolaio di Covid-19, ma la società proprietaria – la Polius – assicura che l'epidemia non influirà sui lavori di estrazione. L'amministratore delegato della Polius, Pavel Grachev, ha annunciato ieri che 866 operai sono risultati positivi ai primi test, mentre le autorità della regione di Krasnoyarsk hanno reso noto successivamente che il virus è stato confermato in quasi 400 persone.

20 maggio 13:07 L’isola di Capraia, immune al Coronavirus: “Nessun caso, ma per visitarla ora serve il test”

L'isola di Capraia, in Toscana, non ha registrato alcun caso di contagio di Coronavirus dall'inizio dell'emergenza. Per questo è stata ribattezzata dal quotidiano Il Tirreno "l'isola degli immuni". Si tratta di un piccolo paradiso, da sempre meta di turisti curiosi e in cerca di relax. Quest'anno, però, chiunque voglia recarsi sull'isola dovrà fare il test sierologico 48 ore prima. Se è negativo non sarà necessario rispettare misure particolari, come ha sottolineato l’assessore al Turismo Stefano Ciuoffo. 

20 maggio 12:53 Dal 2 giugno Alitalia ripristina i voli con New York, la Spagna e il Sud Italia

A partire dal 2 giugno Alitalia ripristinerà il collegamento non-stop fra Roma e New York, i voli con la Spagna (Roma-Madrid e Roma-Barcellona) e i collegamenti diretti fra Milano e il Sud Italia. Saranno effettuati complessivamente il 36% di voli in più rispetto al mese di maggio, operando 30 rotte da 25 aeroporti, dei quali 15 in Italia e 10 all'estero.

20 maggio 12:49 Chiuso il reparto di terapia intensiva Covid a Careggi: la gioia di medici e infermieri

Torna quasi alla normalità l'ospedale universitario di Careggi, Firenze, dove è stato chiuso il reparto di terapia intensiva Covid. Un momento importante che medici e infermieri hanno voluto immortalare con una foto, pubblicata sul canale Facebook NurseTimes. "19-5-2020 Terapia intensiva Covid Careggi chiusa", si legge nel cartello di cartone usato per la foto. Di reparti ad alta intensità ora ne resta solo uno attivo a Careggi, per gestire un numero ormai ridotto di malati gravi.

20 maggio 12:27 Renzi: “Votiamo contro la sfiducia a Bonafede, ascoltiamo ciò che dice Conte”

Italia Viva voterà contro le mozioni di sfiducia al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Matteo Renzi nel suo intervento nell'aula del Senato ha annunciato il salvataggio del ministro e dello stesso governo, anche sulla base di quanto affermato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha minacciato di trarre le conseguenze in caso di voto a favore della sfiducia.

20 maggio 12:23 I dipendenti Facebook tornano al lavoro, ma la presenza in ufficio sarà al 25 per cento

Facebook sta organizzando il rientro al lavoro, che avverrà a partire dal 6 luglio, con una serie di misure che prevedono tra le altre cose di limitare la densità di presenza negli uffici al 25%, spalmare i dipendenti su più turni e controllare la temperatura all'ingresso. Lo riferisce Bloomberg citando fonti informate. Le postazioni saranno distanziate tra loro di circa due metri e ci saranno limiti al numero di persone nelle sale riunioni; le palestre interne saranno chiuse e nelle caffetterie i buffet verranno sostituiti da pasti pronti. I dipendenti dovranno usare le mascherine e, inizialmente, non sarà consentito l'accesso ai visitatori.

20 maggio 12:13 Il presidente Trump: “Un onore il primato degli Usa nei casi di Coronavirus”

"Il fatto che gli Usa abbiano il più alto numero di casi di Coronavirus nel mondo lo considero, in un certo senso, una buona cosa perché significa che i nostri test sono molto meglio. Quindi lo vedo come un distintivo d’onore". Lo ha detto il presidente Donald Trump parlando con i giornalisti dopo la prima riunione di gabinetto alla Casa Bianca dall’inizio dell’epidemia. A Trump, secondo quanto riferisce la Bbc, era stato chiesto se stesse valutando un divieto di viaggio in America Latina, soprattutto in Brasile, terzo al mondo per contagi, proprio dopo gli Usa, in vetta con più di un milione e mezzo di infetti, e la Russia.

20 maggio 12:06 Buste dell’immondizia al posto dei camici, la protesta degli infermieri: “Morti ammalati e dimenticati”

Protesta degli infermieri del Nursind in piazza Castello a Torino, davanti al palazzo della Regione Piemonte. I manifestanti si sono presentati questa mattina con le mani incatenate e sacchi dell'immondizia addosso al posto dei camici, buttati per terra. Il flash mob è stato organizzato per denunciare le condizioni di lavoro degli ultimi mesi e chiedere il giusto riconoscimento economico per quanto fatto, fino ad ora soltanto promesso dalla Regione. "Siamo qui per chiedere conto delle vostre promesse – hanno detto i manifestanti dando lettura di un documento -. I nostri sono stipendi inadeguati, nessun bonus e nessun premio sanerà le nostre perdite, ma un segnale di rispetto lo pretendiamo".

20 maggio 11:52 Bonafede: “Piano prevenzione contagi in carcere ha funzionato”

"I fatti non hanno niente di particolare né di eccezionale". Il ministro della giustizia Alfonso Bonafede ripercorre nell'aula del Senato i termini della nomina al Dap e si difende: "Ci furono condizionamenti? Ancora una volta no", dice. Aprendo il suo intervento durante la seduta che procede il voto di sfiducia, il Guardasigilli ha detto: "Quando si giura sulla Costituzione si decide di essere in tutto e per tutto uomo delle istituzioni. In queste ultimi 3 settimane si è alimentato fuori da qui un dibattito fatto di illusioni e illazioni ma essendo uomo delle istituzioni ho risposto molteplici volte portando avanti la forza e l'evidenza dei fatti". Sull'emergenza Coronavirus: "Il piano di prevenzione dei contagi in carcere ha funzionato".

20 maggio 11:41 Con la fase 2 riaprono le Cascate del Gorello di Saturnia: “Ma no agli assembramenti”

Con l'inizio della nuova fase 2 dal 18 maggio riapre anche l'area delle Cascate del Gorello di Saturnia (Grosseto). Tuttavia, "come ogni spazio pubblico – spiega il sindaco di Manciano, Mirco Morini – vanno rispettate le regole imposte dall'ultimo decreto ministeriale sulle misure per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 in vigore dal 18 maggio". Pertanto, "continuano a essere vietati gli assembramenti di persone e deve essere mantenuta la distanza interpersonale minima di almeno un metro – spiega ancora il primo cittadino -. Inoltre in presenza di più persone, occorre adottare un distanziamento interpersonale di almeno 1,80 metri". Nell'area, rende noto sempre il municipio maremmano, stanno per essere installati dei cartelli multilingue per ricordare il corretto comportamento da tenere nel rispetto della salute della collettività. "Ricordo – conclude il Morini – che fino al 3 giugno l'area potrà essere utilizzata solamente da chi risiede nella regione Toscana. Eventuali trasgressori saranno puniti con sanzioni da 400 euro, previste dall'articolo 4 del decreto legge numero 19 del 25 marzo 2020. In questa fase l'amministrazione comunale di Manciano sta lavorando a un piano per contingentare gli accessi all'area delle cascate del Gorello, sempre nell'ottica di contrastare l'epidemia da Covid-19, la cui emergenza non è ancora terminata".

20 maggio 11:34 Dl Rilancio: per finanziare i nuovi interventi 3,34 mld da Cura Italia e 3 da bonus Befana

Per finanziare i nuovi interventi del decreto Rilancio saranno utilizzati anche 3,34 miliardi di "margini disponibili in termini di fabbisogno", cioè risorse non impiegate, del decreto Cura Italia. È quanto si legge nel testo pubblicato stanotte in Gazzetta Ufficiale. Tra le coperture per il 2021 figurano invece anche i 3 miliardi che la scorsa manovra aveva stanziato per il cosiddetto bonus Befana, cioè il bonus per i pagamenti tracciabili pensato per incentivare l’uso della moneta elettronica al posto del contante. Il bonus potrebbe quindi scattare dall’anno successivo, perché restano i 3 miliardi appostati per il 2022.

20 maggio 10:56 In corso in Senato la seduta sul voto di sfiducia al ministro Bonafede

È cominciata alle 09:45 di questa mattina in Senato la seduta che prevede il voto delle mozioni di sfiducia al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede su cui Italia Viva rischia di far cadere il governo. Questo perché la maggioranza assoluta al Senato è di 161 voti. Quelli certi in difesa di Bonafede sono 144, quelli certi contro il ministro 142. Dunque, i 17 voti dei senatori renziani sono decisivi.

20 maggio 10:40 L’Austria annuncia controproposta a piano Merkel-Macron

L'Austria insieme a Paesi Bassi, Danimarca e Svezia presenterà una controproposta al piano Merkel-Macron. Lo annuncia il cancelliere austriaco Sebastian Kurz sul quotidiano Oberösterreichischen Nachrichten. "Vogliamo essere solidali con gli stati che sono stati colpiti duramente dalla crisi, ma riteniamo che la strada giusta siano mutui e non contributi", ribadisce Kurz, che aggiunge: "Siamo convinti che il rilancio dell'economia europea sia possibile, senza una comunitarizzazione dei debiti".

20 maggio 10:32 Il ministro Boccia frena: “Niente mobilità dal 3 giugno tra regioni ad alto rischio”

"L'ipotesi delle riaperture interregionali dal 3 giugno è stata già ufficializzata dal presidente del Consiglio, ma a condizione che si rispettino i dati del monitoraggio sull'epidemia. Se una regione è ad alto rischio non può partecipare alla mobilità interregionale". Lo ha ribadito il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia in audizione alla Commissione Federalismo fiscale della Camera.

20 maggio 10:28 A Pontedera chiude il reparto Covid: “Non disperdiamo il grande lavoro fatto”

"Chiude la Bolla, il reparto Covid cosi denominato allestito negli ultimi due mesi presso l'ospedale di Pontedera". Comincia così il post pubblicato su Facebook da Arianna Cecchini, presidente dell'Unione Valdera. "Grazie a tutti coloro che ogni giorno sono stati al servizio di tutti noi per garantirci salute e sicurezza.nQuesta foto ci ripaga della grande sinergia tra il personale sanitario, i Sindaci, le associazioni di volontariato, le forze dell'ordine e migliaia di cittadini. Rispettare le regole: non disperdiamo il gran lavoro fatto fino ad oggi".

20 maggio 10:05 In Russia superati i 300mila contagi da Coronavirus: record di morti nelle ultime 24 ore

La Russia ha superato i 300mila casi accertati di Covid-19 e nel corso dell'ultima giornata ha anche registrato il maggior numero di morti in 24 ore: 135 contro i 115 di ieri. Nello specifico, i contagi registrati da Mosca dall'inizio dell'emergenza sono stati 308.705, confermandosi il secondo paese al mondo, dopo gli Usa, per numero di infetti, e, ufficialmente, i decessi provocati dal nuovo virus sono 2.972. I nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore sono 8.764: si tratta della cifra giornaliera più bassa degli ultimi 18 giorni.

20 maggio 09:36 Crisi da pandemia: il produttore di turbine Rolls Royce ha annunciato 9.000 esuberi

Il produttore di turbine Rolls Royce ha annunciato 9.000 esuberi, pari al 17,3% dei suoi 52 mila dipendenti, nell'ambito di un piano di riorganizzazione dettato dalla necessità di fare i conti con il calo della domanda nel settore aereo dovuta alla crisi da Coronavirus. "L'impatto del Covid-19 su Rolls -Royce e l'intera industria dell'aviazione è senza precedenti. Abbiamo già preso azioni per rafforzare la resistenza finanziaria del nostro business e ridurre gli investimenti nel 2020. È però sempre più chiaro che l'attività commerciale nel mercato aerospaziale avrà bisogno di anni per tornare ai livelli visti solo qualche mese fa", ha spiegato ancora l'azienda. "Sentirsi dire che non c'è più un lavoro per te è una terribile prospettiva" ha commentato il ceo Warren East. "Ma dobbiamo prendere decisioni difficili per permettere al nostro business di superare questi tempi senza precedenti".

20 maggio 09:30 “Lezioni online fino all’estate 2021”: l’annuncio dell’Università di Cambridge

Niente lezioni in presenza all'Università di Cambridge per almeno un anno a causa dell'emergenza Coronavirus. La direzione del famoso ateneo britannico ha stabilito infatti che le lezioni si terranno online fino all'estate del 2021. Saranno possibili, tuttavia, alcune eccezioni per piccoli gruppi che dovranno necessariamente rispettare le regole di "distanziamento sociale. L'Università si sta costantemente adeguando ai cambiamenti che emergono durante questa pandemia. Le lezioni continueranno ad essere disponibili online, mentre potranno tenersi di persona lezioni ristrette purché in conformità con i requisiti di sicurezza. Questa decisione è stata presa ora per facilitare la pianificazione, ma come sempre, sarà riesaminata in caso di modifiche alle disposizioni ufficiali sul Coronavirus".

20 maggio 09:22 Rezza (Iss): “Gli asintomatici contano per il 10 per cento dei contagi di Coronavirus”

"Le persone asintomatiche contano per circa il 10% di tutte le trasmissioni". Lo ha detto Giovanni Rezza, direttore generale prevenzione sanitaria del ministero della Salute, in audizione in commissione Sanità al Senato sul dl Studi epidemiologici e statistiche su Sars-Cov-2. "Il grande problema di questa infezione è che è difficilmente controllabile" per alcuni fattori, ha continuato l'esperto. "In parte per gli asintomatici, che sono importanti, e contano per il 10% delle trasmissioni. Ma anche perché una persona diventa infettante nel momento in cui compaiono i sintomi, e addirittura un po' prima nella fase presintomatica". Parlando dei test sierologici e della loro opportunità di utilizzo, Rezza ha affermato che "circa 24-48 ore prima il test molecolare, il tampone, può già essere positivo. Quando la persona sviluppa sintomi, anche la tosse diventa più infettante perché si emettono più goccioline a distanze maggiori". Il tampone può poi "restare positivo per un certo numero di giorni, dopo 9 difficilmente la persona è ancora contagiosa. Ma vediamo anche casi di positività dopo un mese. E una persona può negativizzarsi e poi ripositivizzarsi e in questo caso si parla di recidive. Ma in genere si trovano tracce di Rna virale, ma il virus non è più vitale".

20 maggio 08:58 In Cina cinque nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore

In Cina sono stati confermati cinque nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, di cui uno importato nella regione autonoma della Mongolia interna. Lo ha reso noto l'autorità sanitaria del Paese del Dragone. Gli altri contagi sono stati registrati nella provincia di Jilin, che ha riferito di un totale di 133 casi confermati trasmessi localmente, inclusi due decessi e 106 pazienti dimessi dall’ospedale dopo il recupero.

20 maggio 08:51 Torino, troppa fila davanti alla gelateria: arrivano i vigili, multa da 280 euro

La riapertura è costata cara ad una gelateria di Torino, davanti alla quale nel pomeriggio di domenica scorsa si è creata una folla di clienti. La polizia municipale, dopo aver visto l'assembramento, non solo ha mandato via i consumatori ma ha anche fatto una multa al titolare del locale pari a 280 euro. "C'erano 150 persone davanti al mio locale domenica. Tutte in coda e distanziate", ha spiegato a Repubblica Vittorio Lucco, titolare della gelateria Lucco di via Luini 100.  "Ho sempre rispettato le regole  – racconta –  e chi era in coda lo faceva con la mascherina e in attesa di ritirare la sua prenotazione o  di fare il proprio pre-ordine. Non è la multa che mi ha deluso ma la rigidità dell'atteggiamento. Sono stato multato perché lavoravo".

20 maggio 08:21 Gli Oscar potrebbero essere rinviati a causa della pandemia

L’Academy of Motion Pictures Arts and Science sta considerando la possibilità di posticipare gli Oscar in calendario il 28 febbraio 2021. Lo riporta Variety e altri quotidiani americani. "È probabile che siano posticipati", afferma una fonte citata dalla testata Usa. L’eventuale posticipo sarebbe legato all'emergenza Coronavirus, che ha già costretto l’Academy a rivedere le norme per le candidature annunciate a fine aprile.

20 maggio 08:13 Movida selvaggia Bologna, folla senza mascherine per strada. Il sindaco: “Così non va”

Dopo Padova e Palermo, anche a Bologna è tornata la movida selvaggia, con centinaia di persone che si sono riversate in strada all'inizio della fase 2, poco rispettose delle distanze di sicurezza e senza mascherine, nonostante la pioggia battente delle ultime ore. Una situazione fuori controllo che ha costretto il sindaco Virginio Merola ad intervenire con un lungo post su Facebook nel quale ha avvertito i suoi concittadini di essere intenzionato a richiudere tutto. "Riapriamo sapendo che è un rischio – ha sottolineato -. Con tutte le precauzioni possibili. Ma vorrei che fosse chiaro che non si torna alla vita normale: si continua a lottare contro il virus e si conduce una vita che convive con il rischio di ricadute e contagi. La paura ci serve a praticare la distanza, a indossare correttamente la mascherina. Questa città vive di innovazione, export e conoscenza, con buoni servizi sociali. Molti di voi lavorano ogni giorno nelle imprese di questa città, altri fanno lavori precari, altri studiano. Unitevi con la giusta distanza dall'egoismo di chi vuole tutto come prima. Senza il vostro protagonismo non c'è storia nemmeno per gli adulti".

20 maggio 07:32 Il veterano di guerra che ha raccolto 32 milioni contro Covid-19 sarà nominato Cavaliere

Tom Moore, il veterano di guerra britannico che a 100 anni suonati ha raccolto 32 milioni di euro per la lotta a Covid-19 prima con la sua ‘maratona' nel giardino di casa a beneficio della sanità pubblica (Nhs) e poi con una canzone che ha superato ogni record, sarà nominato Cavaliere. Il primo ministro Boris Johnson ha affermato che il centenario è stato per il paese "un faro di luce attraverso la nebbia del Coronavirus". Il conferimento del titolo, che è stato approvato direttamente dalla Regina Elisabetta II, sarà annunciato ufficialmente mercoledì.

 

20 maggio 07:23 Coronavirus nel mondo: allarme in Brasile e Usa, più di mille morti nelle ultime 24 ore

Dopo l'Europa, il Coronavirus sta mettendo in ginocchio l'America. Record di vittime per Covid-19 in un giorno in Brasile, dove nelle ultime 24 ore si registrano 1.179 morti, che portano la cifra totale a 17.971. Lo rivela il ministero della Salute. I nuovi contagi sono 17.408, per un totale di 271.628. Ancora 1500 nuovi decessi da ieri anche negli Stati Uniti, primo paese al mondo per numero di contagi che hanno superato il milione e mezzo. È quanto emerge dai dati della John Hopkins University, secondo la quale i casi complessivi sono 1,52 milioni con 91.845 decessi.

20 maggio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di mercoledì 20 maggio

Ad oggi, sono 226.669 i contagi da Coronavirus in Italia, di cui 32.169 morti e 129.401 guariti, secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile nel suo ultimo bollettino. La situazione aggiornata regione per regione:

Lombardia: 85.481

Piemonte: 29.727

Emilia Romagna: 27.314

Veneto: 18.997

Toscana: 9.968

Liguria: 9.257

Lazio: 7.505

Marche: 6.675

Campania: 4.707

Puglia: 4.396

Trento: 4.358

Friuli VG: 3.203

Sicilia: 3.403

Abruzzo: 3.197

Bolzano: 2.587

Umbria: 1.427

Sardegna: 1.354

Valle D'Aosta: 1.175

Calabria: 11.53

Molise: 422

Basilicata: 393

Oggi è il terzo giorno di Fase 2: a partire da lunedì 18 maggio il Governo ha dato il via libera alla riapertura di negozi, bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici. Non è più necessaria l'autocertificazione per spostarsi tra Comuni, mentre resta il vincolo della compilazione del modulo per gli spostamenti tra Regioni. Il commissario straordinario Arcuri ha confermato che l'app Immuni sarà disponibile per il download tra la fine di maggio e l'inizio di giugno; la Ministra della Famiglia Elena Bonetti ha dichiarato che i centri estivi potranno ripartire dal 15 giugno. Durante la 73esima assemblea mondiale della salute il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che i dati epidemiologici dell'Italia sono confortanti: "Stiamo entrando nella Fase 2 con cauto ottimismo e senso di responsabilità".

Salgono quasi cinque milioni i contagi da Coronavirus nel mondo; nella città di Wuhan, primo epicentro dell'epidemia, in una settimana sono stati effettuati circa 1,3 milioni di tamponi per evitare il rischio di una seconda ondata. Il Presidente dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato che verrà avviata l'inchiesta sul Coronavirus, richiesta da oltre cento Stati, "al momento opportuno più prossimo". Oltre 41mila i morti in Gran Bretagna, in Brasile si sono registrati oltre 13mila casi in un solo giorno; oggi in Corea del Sud riaprono le scuole superiori.