18 Novembre 07:53 Il vaccino sperimentale di Sinovac efficace nei test clinici

CoronaVac, il vaccino sperimentale sviluppato da Sinovac Biontech, ha innescato reazioni immunitarie rapide durante i test clinici, ma il livello di anticorpi prodotti è stato inferiore a quello delle persone immunizzatesi contraendo il virus. È quanto emerge dagli esiti dei test clinici preliminari presentati dall'azienda. I test preliminari sono concepiti per valutare l'efficacia del farmaco, e secondo gli esperti citati dal quotidiano "Stratis Times", il vaccino sperimentale pare in grado di fornire una protezione sufficiente. L'annuncio dei risultati segue di qualche giorno quelli di Pfizer e Moderna in merito all'efficacia dei loro vaccini, così come quelli del governo Russo in merito al loro vaccino sperimentale. CoronaVac e quattro altri vaccini sperimentali sviluppati in Cina sono sottoposti in questi giorni alle ultime fasi dei test clinici. I risultati dei test di fase 1 e 2 del vaccino CoronaVac sono stati sottoposti a peer reviev e pubblicati sul "The Lancet Infectious Diseases".

18 Novembre 07:43 Via libera Fda a primo test Usa fai-da-te: risultato si ottiene in 30 minuti

Via libera emergenziale della statunitense Food and Drug Administration (Fda) al primo test per la diagnosi del Coronavirus fai-da-te. Il disco verde al tampone che fornisce il risultato direttamente a casa, per chiunque ha più di 14 anni, è arrivato nella tarda serata americana. È prodotto dalla biotech Usa con quartier generale in California Lucira Health. Può essere usato anche in ospedale. L'Fda non ha rivelato il costo ma sul sito della società si parla di un prezzo inferiore ai 50 dollari. "Sebbene siano stati autorizzati test per la raccolta a casa, questo è il primo a poter essere fatto autonomamente e che fornisce risultati direttamente a casa", spiega il commissario dell'Fda Stephen Hahn in una nota. "Questa nuova opzione di test – aggiunge – rappresenta un importante sviluppo diagnostico per affrontare la pandemia e ridurre la trasmissione". Il risultato del nuovo tampone nasale fai-da-te Usa si ottiene in circa 30 minuti.

18 Novembre 07:32 Coronavirus in Italia, le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, mercoledì 18 novembre

Nel bollettino di ieri del ministero della Salutesono stati 32.191 i contagi su 208.458 tamponi e 731 i decessi. 120 i ricoveri in terapia intensiva in aumento rispetto al giorno precedente. Le cifre comunicate dal ministero della Salute e i dati relativi agli incrementi delle ultime 24 ore, Regione per Regione:

Lombardia: +8.448

Piemonte: +2.606

Campania: +3.019

Veneto: +3.124

Emilia Romagna: +2.219

Lazio: +2.538

Toscana:  +2.361

Sicilia: +1.698

Liguria: +685

Puglia: +1.234

Marche: +357

Abruzzo: +729

Friuli Venezia Giulia: +536

Umbria: +351

P.A. Bolzano: +258

Sardegna: +502

P.A. Trento: +276

Calabria: +680

Valle d'Aosta: +154

Basilicata: +269

Molise: +147

Da oggi anche l'Abruzzo diventa zona rossa. La Conferenza delle regioni propone al governo l'uso di 5 indicatori per definire la fascia di rischio, contro gli attuali 21, ma Speranza e Iss chiudono. "Abbiamo un quadro stabile con una lieve diminuzione dei positivi, ma con indicatori sui ricoveri e i decessi che non sono buoni e che rappresentano la conseguenza dei casi cumulatisi in queste settimane. Al momento comunque non c'è una crescita dell"epidemia, ma forse una leggere diminuzione “, ha detto il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza alla conferenza stampa al ministero della Salute. "Il calo di Rt dalla metà di ottobre c'è sia guardando Rt dei sintomatici sia le ospedalizzazioni. L'Rt non è ancora sotto 1 , quindi l'epidemia è ancora in crescita. Ma c'è una decrescita”, ha detto Stefano Merler della fondazione Bruno Kessler. Nel mondo si registrano oltre 55 milioni di casi di Coronavirus: nuovo record di contagi a Tokyo, timori per una terza ondata. In Europa superati i 15 milioni di contagi.