"Mandare in pensione la gente a 70 anni è sbagliato. La sua legge è stata profondamente sbagliata perché ha rovinato milioni di italiani di 60 anni, di 70 anni di 20 anni. Quindi io la devo cancellare". Lo ha detto il ministro degli Interni Matteo Salvini parlando della legge Fornero, su cui, ha detto "ci sarà l'impegno più pensante, di 6-7 miliardi".

Alla vigilia del Consiglio dei ministri, che dovrebbe licenziare il suo decreto Sicurezza, il vicepremier leghista si è espresso sulla legge di Bilancio: "Serve una manovra coraggiosa, con un bilancio espansivo, perché se il Paese non cresce, il debito aumenta". Non si è fatta attendere la replica del premier Giuseppe Conte: "La manovra non deve essere miracolosa, ma utile al Paese, coraggiosa, seria, razionale, ben costruita".

Durante il suo intervento a ‘Non è l'Arena' su La7 il ministro degli Interni ha spiegato: "E' chiaro che non pretendiamo di fare in 5 mesi quello che altri non hanno fatto in 5 anni: questo lo capiscono anche gli italiani. Abbiamo il contratto di governo che dura 5 anni, non moltiplichiamo pani e pesci. Non è che l'anno prossimo mandiamo in pensione tutti, abbassiamo le tasse a tutti. Però sulla Fornero faremo l'investimento più pesante che sono 6, 7, 8 miliardi e io li spendo a prescindere dallo zero virgola, primo perché è giusto mandare in pensione gente che ormai ha la schiena rotta, secondo perché si libereranno posti di lavoro".

Mentre a proposito del decreto per Genova e del crollo del ponte Morandi ha detto: "Sul viadotto di Genova c'è qualcuno che ha compiuto un errore così grande: se fossi stato io avrei chiesto scusa, pagato il doppio del dovuto e mi sarei fatto da parte. Invece pare ci siano avvocati su avvocati che stanno lavorando. Sarà compito del commissario scegliere se Autostrade resterà un soggetto attivo nella ricostruzione. Spero che ciascuno si metta una mano sulla coscienza". Sui tempi del decreto e il commissario ha precisato: "è troppo importante rifare bene, che se uno si prende tre o quattro giorni in più per scegliere bene le persone, non è un problema".

Salvini ha poi replicato alle parole di Silvio Berlusconi, che oggi da Fiuggi lo ha definito "sgradevole", e ha criticato duramente l'alleanza di governo Lega-M5S: "Con Berlusconi c'è un rapporto umano, politico di rispetto, ha fatto cose che nessuno aveva avuto il coraggio di fare. Però gli ho detto che su una cosa non transigo: se prendo un impegno, lo rispetto". 

"Berlusconi definisce la manovra disastrosa? Non l'ha ancora vista. Forse ha la sfera di cristallo", ha detto poi il leader della Lega  a margine della Festa della Lega Fvg di Pradamano (Udine). "Chiunque giudicherà la manovra – ha precisato Salvini – quando sarà esistente. I pregiudizi non mi interessano".