Quando ha visto quell'orso avvicinarsi troppo al suo padrone e agli altri cani, non ha esitato un attimo e ha cercato in tutti i modi di tenerlo impegnato mentre l'uomo e i suoi amici a quattro zampe si mettevano al sicuro. Purtroppo però il suo straordinario gesto di altruismo gli è costato la vita. Così è morto nei giorni scorsi Pete, un esemplare adulto di setter inglese, rimasto vittima dell'attacco di un grosso orso bruno che gli ha spezzato la spina dorsale. Quando il proprietario è tornato indietro a prenderlo, pochi minuti dopo, purtroppo il cane era stato ferito già ferito a morte dal plantigrado .

"Mio marito stava passeggiando nel bosco con il branco di cani quando è successo. Pioveva forte e questo è probabilmente il motivo per cui non hanno visto l'orso. Steve ha scavalcato una formazione rocciosa  si è ritrovato davanti all'animale selvatico" ha raccontato la proprietaria di Pete, sottolineando: "Pete si è subito messo davanti ed è rimasto di fronte all'orso in modo che Steve potesse prendere il resto dei cani e tornare indietro". L'uomo ha legato il resto dei cani a un albero e si è precipitato di nuovo sulla scena per cercare di spaventare l'orso ma purtroppo era troppo tardi.

Pete aveva ferite devastanti e sopratutto la spina dorsale spezzata. La coppia di coniugi lo ha portato dal veterinario dove gli esami hanno dato la diagnosi terribile: se fosse sopravvissuto alle operazioni sarebbe rimasto comunque paralizzato  dal collo in giù. Cathi e Steve quindi hanno preso la difficile decisione di porre fine al suo dolore. "Siamo davvero affranti dalla perdita di Pete ed è fantastico che ci sia così tanto amore per lui, ma lo avremmo davvero scambiato tutto per avere solo un altro giorno con lui" ha dichiarato la coppia.