187 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
It-Alert

Perché il sistema di allarme di IT-Alert è suonato nella regione sbagliata

Da Rovigo a Venezia, passando per Chioggia, ci sono diversi utenti che hanno raccontato di aver ricevuto l’sms del messaggio di test IT-Alert, il sistema di allarme che nelle ultime settimane la Protezione Civile sta testando in diverse regioni italiane. Teoricamente oggi le notifiche dovevano fermarsi ai confini dell’Emilia-Romagna.
A cura di Valerio Berra
187 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

“Ho avuto paura, pensavamo all’acqua alta o a una guerra”. Lido di Venezia, negozio di vestiti. Alle 12.00 di oggi, 19 luglio, in tutta l’Emilia Romagna è cominciato il test di IT-Alert, il sistema di allarme pubblico per informare la popolazione italiana in caso di emergenze naturali. Tutti i cittadini che vivono nella regione, avvisati da tempo, hanno ricevuto una notifica accompagnata da allarme sonoro per verificare che il nuovo sistema funzioni. Qualcuna di queste notifiche però è andata ben oltre i confini della regione.

La segnalazione che Fanpage.it ha ricevuto arriva dal Lido di Venezia, un posto che si trova a circa 50 kilometri dai confini dell’Emilia Romagna. Ma ce ne sono anche altre. Fanpage.it ha contattato anche Radio Clodia, una radio locale di Chioggia. Anche qua sono stati confermati dei casi di persone che hanno ricevuto una notifica di IT-Alert. Su TikTok qualcuno dice di aver ricevuto notifiche anche dalla Lombardia, ma questo è più difficile da verificare. Ovviamente nessuna di queste persone si aspettava di ricevere la notifica, cosa che ha provocato qualche spavento di troppo.

Come vengono inviate le notifiche It-Alert

Il sistema di allerta IT-Alert è gestito dalla Protezione Civile e invia una notifica sugli smartphone. Per farla arrivare non c’è bisogno di un’app: tutto avviene attraverso una tecnologia di cell-broadcasting che invia lo stesso pacchetto di dati a tutti gli smartphone agganciati dalle celle di un determinato territorio. In futuro queste notifiche riguarderanno solo le aree coinvolte in un’emergenza geologica. Per adesso invece invece i test vengono fatti su base regionale, cercando di agganciare tutte le celle di una regione.

IT-ALERT | Il messaggio che arriva con la notifica di IT-Alert
IT-ALERT | Il messaggio che arriva con la notifica di IT-Alert

I problemi di invio dipendono dall'overshooting

La Protezione Civile ha spiegato a Fanpage.it che la possibilità di questi errori era già nota in fase di sviluppo. Il fenomeno nello specifico si chiama overshooting e in succede quando le antenne da cui partono i pacchetti di dati che poi conducono alla notifica sono posizionate in luoghi sopraelevati o di confine. Regione Veneto nei giorni scorsi aveva diffuso un comunicato stampa che spiegava come il test di IT-Alert sarebbe arrivato anche in alcuni comuni della provincia di Rovigo, ai confini con l’Emilia Romagna.

“Quando abbiamo fatto il test in Calabria, qualcosa è arrivato anche in Puglia. La distanza coperta dall’overshooting varia a seconda dell’operatore. Quando abbiamo fatto il test in Sardegna abbiamo allertato le autorità francesi perché le notifiche sono arrivate in Corsica. Il caso con più overshooting è stato quello della Toscana. Molte antenne erano posizionate sui monti dell’Appennino e quindi l’ombrello coperto era più largo”.

187 CONDIVISIONI
58 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views