35 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Intelligenza artificiale (IA)

L’app di ChatGPT è già piena di imitazioni, come riconoscere quella originale

OpenAi ha lanciato la prima versione dell’app per smartphone di ChatGPT. Al momento è disponibile solo su App Store e solo per i clienti che vivono negli Stati Uniti, tutte le altre sono copie: meglio evitare di scaricarle.
A cura di Valerio Berra
35 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L’operazione è cominciata subito, appena OpenAi ha annunciato il lancio della prima app di ChatGPT. Un bel salto. Ottimizzare ChatGPT anche per gli smartphone permette di allargare la base di utenti e anche i campi di utilizzo. L’app potrà servire da motore di ricerca, sarà sempre disponibile in tasca e soprattutto le conversazioni precedenti potranno sempre essere controllate. Il lancio però è limitato. Al momento infatti è disponibile solo per iPhone e solo negli Stati Uniti. Una volta arrivata sull’App Store, ChatGPT ha iniziato subito a macinare download. Prima di tutto ha scalato le classifiche della sezione Productivity, piazzandosi al primo posto. E poi ha collezionato in poche ore anche un ottimo rating: 4,6 su 5 con 2.500 recensioni. L’app si può scaricare gratuitamente e permette di accedere a un’interfaccia ottimizzata per gli schermi di uno smartphone. Nessun costo: è completamente gratuita. Una volta scaricata l’app è possibile accedere anche al servizio ChatGPT Plus, con un abbonamento da 19,99 dollari al mese.

I cloni dell’app ChatGPT

Accanto all’app originale sono nati però decine di cloni che puntano ad attirare i clienti interessati ad avere ChatGPT sul loro smartphone. Basta cercare ChatGPT e si possono trovare parecchie app che simulano in qualche modo l’esperienza con ChatGPT. Le repliche sono quasi credibili. I colori sono gli stessi, i nomi ricordato ChatGPT e anche le grafiche sono molto simili. La resa però è variabile. Alcune sfruttano delle Api quindi offrono un servizio che in qualche modo si collega all’originale ChatGPT, altri sono semplicemente dei chatbot che non rispondono nemmeno in modo troppo furbo.

In ogni modo vi consigliamo di pazientare. L’unica app di ChatGPT ufficiale si può trovare negli Stati Uniti e solo su App Store, la piattaforma dedicata ai clienti Apple. Si chiama semplicemente ChatGPT, lo sviluppatore indicato è OpenAi e il logo è bianco e nero, con il simbolo del software al centro. Difficile sbagliarsi. Tutto il resto non è garantito. Nel migliore dei casi si tratta di app che offrono lo stesso servizio su canali paralleli ma ve le sconsigliamo comunque, rischiate di incappare anche in strumenti inutili o in app che manifestano un po’ troppo interesse per i vostri dati personali.

35 CONDIVISIONI
431 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views