video suggerito
video suggerito
Google

Google cambia le modalità di ricerca: ora Maps è ancora più simile alla realtà aumentata

L’intelligenza artificiale sta rivoluzionando Google. Il motore di ricerca ha presentato una nuova serie di strumenti che, fra le altre cose, permetteranno anche di cercare tutte le informazioni su un capo di abbigliamento semplicemente inquadrandolo.
A cura di Elisabetta Rosso
36 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

“Se puoi vederlo, puoi cercarlo”. Questo è il motto, e Google lo traduce con telecamere in grado di decifrare con uno scatto il mondo. Sta, in poche parole, cercando di dare i 5 sensi agli strumenti di ricerca. D’ora in poi cercare qualcosa sarà un processo interattivo, possibile grazie all’intelligenza artificiale (IA). Google ha lanciato oggi la Ricerca Multipla, l’Immersive View per le città di Venezia e Firenze e la Live View per orientarsi virtualmente nel mondo. In poche parole basta inquadrare qualcosa per scoprire dove acquistarlo oppure aprire Google Maps per guardare un modello delle città digitale costellato di tutte le informazioni necessarie: ristoranti, bancomat, stazioni di ricarica, meteo. E poi funziona a matrioska basta cliccarci sopra per addentrarsi e scoprire ulteriori dettagli.

“Abbiamo ora lanciato queste funzionalità all’utente con diversi prodotti, la nuova ricerca multipla porta nella barra di ricerca tutte le nuove funzionalità. E sono un modo per diversificare le modalità con cui le persone cercano le informazioni” ha spiegato a Fanpage.it Lucia Terrenghi direttrice del settore shopping e travel dell’ufficio a Zurigo di Googl durante l'evento di presentazione. “Avremo la possibilità non solo di connettere immagini o testo ma anche visualizzare i servizi vicini. Ora l’obiettivo è di implementare ulteriormente tutte le novità”.

“I nostri prodotti hanno un obiettivo particolare: essere il più possibile d'aiuto, nei momenti importanti e in quelli quotidiani – ha detto Elizabeth Reid, vicepresidente e responsabile del motore di ricerca, in diretta da Parigi "siamo convinti che l’intelligenza artificiale possa potenziare al massimo il modo in cui raggiungiamo questo obiettivo”

La Ricerca Multipla

“Con la Ricerca Multipla potete cercare partendo da un'immagine e un testo allo stesso tempo, si apre così una modalità completamente nuova di ricerca”, ha annunciato Google.  Facciamo un esempio, davanti a noi in fila c’è qualcuno che indossa un maglione, ci piace e vorremmo sapere di che marca è o dove poterlo comprare. Basta inquadrare e Google non solo ci indicherà il prezzo e i posti dove acquistarlo, ma allargando la ricerca posso anche chiedere di mostrare lo stesso maglione ma di un colore diverso. xOppure. Come spiega Google, riceviamo da un amico un video di Parigi, per sapere di più sul monumento che appare nel filmato basta cliccarci sopra e toccare search screen. “Stiamo creando esperienze di ricerca più naturali e visive, ma siamo solo all'inizio. In futuro, con l'aiuto dell'IA, le possibilità saranno infinite”, ha spiegato Google.

Tradurre il contesto con Google

Anche Google Translate sarà più accessibile grazie all’intelligenza artificiale. L’idea è quella di tradurre non solo un testo ma il contesto. Ci saranno più versioni di come può essere per esempio tradotta una parola o come viene utilizzata nello slang, o nelle espressioni idiomatiche. Saranno anche disponibili 33 nuove lingue, tra queste il basco, il corso, l’hawaiano, o il curdo.

Arrivano anche Immersive View e Live View

Google sarà in grado di ricreare un modello digitale del mondo. Per farlo utilizza i campi di radianza neurale, che permettono grazie all’intelligenza artificiale di trasformare immagini in rappresentazioni 3D. Permette quindi di esplorare una città, fare una specie di sopralluogo virtuale per ottenere tutte le informazioni utili. Si possono già "visitare" con Immersive View Londra, Los Angeles, New York, San Francisco e Tokyo. Nei prossimi mesi arriveranno  Firenze e Venezia per l' Italia e poi Amsterdam e Dublino.

La Live View invece è la possibilità di sovrapporre alle immagini le informazioni, come traffico, tempo, quanto è affollato un luogo, o quali ristoranti ci sono nelle vicinanze. Non solo, basta cliccare su un caffé per vedere il menù o scoprire le recensioni. Potrebbe essere particolarmente utile per esempio per orientarsi negli aeroporti, ti permette infatti di visualizzare le sale d'attesa, le stazioni dei taxi, gli autonoleggi, oppure gli ascensori più vicini.

Google Maps e le stazioni per le auto elettriche

Si investe anche sulla sostenibilità. Tra gli obiettivi di Google c’è quello di rendere più semplici i tragitti con i veicoli elettrici, per questo sarà possibile tracciare lungo il percorso tutte le soste di ricarica, e l’app indicherà le stazioni più vicine o veloci, fornendo tutte le informazioni necessarie per agevolare il viaggio. Segnalerà anche luoghi, come i supermercati che hanno stazioni di ricarica in loco.

36 CONDIVISIONI
33 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views