633 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
2 Marzo 2022
10:39

Anonymous hackera la TV Russa e mostra i soldati russi catturati, ma come hanno fatto?

Sui social continuano a circolare video delle televisioni russe hackerate da Anonymous, che ora mostrerebbero soldati russi catturati. Ma come sono riusciti a introdursi nelle trasmissioni?
A cura di Marco Paretti
633 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Gli hacker pro Ucraina tornano a colpire le infrastrutture russe e, in particolare, le reti televisive che negli ultimi giorni avrebbero mostrato inni patriottici ucraini e immagini dell'invasione. Nelle ultime ore, invece, gli hacker sarebbero riusciti a far apparire al posto dei normali canali televisivi dei filmati che riprendono i soldati russi catturati dalle forze di difesa. Lo hanno mostrato alcuni post pubblicati sui social network, dove si vedono gli utenti scorrere tra i vari canali televisivi. Al posto di normali trasmissioni, però, appaiono i filmati dei soldati russi catturati. Non è ancora chiaro in che modo e a quali canali gli hacker siano riusciti ad accedere con questi filmati.

Sono video girati in verticale, probabilmente dagli smartphone, che mostrano soldati seduti o che parlano in camera. Alcuni filmati, come quello di un soldato russo legato a un lettino di ospedale, erano già stati divulgati sui social. In questo caso si tratterebbe di un interrogatorio filmato dagli Ucraini in cui il soldato russo afferma che i suoi superiori sostenevano che l'Ucraina avesse invaso per prima la Russia. In altri, alcuni dei quali girati in orizzontale, vengono mostrate altre testimonianze dei soldati russi.

Come stanno hackerando la TV Russa

Ma come hanno fatto gli hacker ucraini a trasmettere queste immagini in televisione? Su questo punto i dubbi sono molti, perché per inserirsi in trasmissioni "classiche" del digitale terrestre servirebbe un'antenna molto potente posizionata in territorio russo con cui inserirsi nelle trasmissioni e bypassare il segnale originale. Un'ipotesi che difficilmente ha trovato riscontro nella realtà, data la situazione. Ben più probabile è l'ipotesi secondo la quale ad essere stati hackerati sarebbero i canali on-demand, e quindi sul web, di alcuni canali televisivi. In questo caso gli hacker potrebbero aver portato a termine un'operazione di injection in grado di sostituire il flusso video distribuito tramite internet (e non quindi con il classico digitale terrestre) con i filmati dei soldati russi. In breve, è come se avessero colpito i vari servizi disponibili online o tramite app di Rai e Mediaset, ma non le trasmissioni vere e proprie che vediamo tramite antenna televisiva. Per un'operazione di quel tipo sarebbero serviti sforzi decisamente maggiori.

633 CONDIVISIONI
2553 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni