46 CONDIVISIONI
Amazon

Amazon ha licenziato 18.000 dipendenti con un post sul suo blog

I licenziamenti sono stati annunciati dal Wall Street Journal. La conferma è arrivata dal Ceo Andy Jassy con una nota sul blog dell’azienda.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valerio Berra
46 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Amazon

Mai così tanti. Mai così tutti insieme. Amazon è pronta a tagliare 18.000 posti di lavoro in tutto il mondo, anche nelle sedi e negli stabilimenti che si trovano in Unione Euoropea. La notizia era nell’aria e già il Wall Street Journal aveva parlato un piano di esuberi in cui sarebbero stati coinvolti 17.000 dipendenti. Con una nota pubblicata sul blog di Amazon il Ceo Andy Jassy non solo ha confermato la decisione di licenziare ma ha anche ritoccato in alto la cifra: 18.000 tagli.

Amazon non è l’unica Big Tech ad essersi ridimensionata. Twitter ha perso circa la metà dei suoi dipendenti dopo essere stata acquistata da Elon Musk e Meta ha tagliato il 13% della sua forza lavoro. In tutto questo i titoli tech continuano a bruciare miliardi in Borsa, a partire da Tesla. L’azienda di auto elettriche ha perso 650 miliardi di dollari di capitalizzazione, passando da oltre mille miliardi di dollari di valore azionario a circa 330 miliardi di dollari.

Il ridimensionamento dopo il Covid-19

Dietro la crisi delle Big Tech non c’è un solo motivo. Ogni azienda sta affrontando aspetti diversi del mercato, da chi ha scelto di investire in territori ancora poco redditizi a chi subisce il crollo di Paesi su cui invece puntava a crescere.

Amazon aveva aumentato le sue assunzioni tra il 2020 e il 2022 quando l’arrivo della pandemia sembrava averci proiettato in una futuro in cui l’unica strada per avere dei beni era ordinarli a casa. Ora le prospettive si stanno assestando: nel terzo trimestre del 2022 Amazon ha segnato una perdita del 9% del suo fatturato rispetto allo stesso periodo del 2021.

Cosa ha detto il Ceo Andy Jassy

I licenziamenti cominceranno il 18 gennaio. Nella nota diffusa a tutti i dipendenti Andy Jassy ha dichiarato che l’azienda avrebbe voluto ritardare la notizia, ma la fuga di informazioni lo ha costretto ad anticipare i tempi: “In genere aspettiamo di comunicare questi risultati fino a quando non possiamo parlare con le persone direttamente interessate. Tuttavia, poiché uno dei nostri compagni di squadra ha fatto trapelare queste informazioni esternamente, abbiamo deciso che era meglio condividere queste notizie prima”.

Andy Jassy ha spiegato anche dove verranno fatti i tagli: “Tra le riduzioni apportate a novembre e quelle che condividiamo oggi, prevediamo di eliminare poco più di 18.000 ruoli. Diverse squadre sono interessate; tuttavia, la maggior parte delle eliminazioni di ruolo avviene nei nostri Amazon Store e nei team di People, Experience, and Technology”.

46 CONDIVISIONI
33 contenuti su questa storia
Non è vero che comincerete a pagare per fare un reso con Amazon
Non è vero che comincerete a pagare per fare un reso con Amazon
Perché il Black Friday è diventato un problema per i lavoratori di Amazon
Perché il Black Friday è diventato un problema per i lavoratori di Amazon
Questa bottiglia è diventata la bevanda energetica più venduta su Amazon
Questa bottiglia è diventata la bevanda energetica più venduta su Amazon
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni