66 CONDIVISIONI

A New York decolla il primo taxi volante: “Entro il 2025 prenoteremo le corse su un’app”

I velivoli elettrici possono ridurre le emissioni di Co2 e l’inquinamento acustico. Debutteranno anche in Italia in occasione delle Olimpiadi Invernali Milano-Cortina nel 2026.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Elisabetta Rosso
66 CONDIVISIONI
Immagine

Un taxi volante sfreccia davanti allo skyline di New York. È solo un test ma entro il 2025 potrebbe diventare la normalità. Joby Aviation e Volocopter hanno sperimentato brevi voli dimostrativi sulla città. Il sindaco, Eric Adams, dopo l'evento ha annunciato che New York è pronta a elettrificare due eliporti a Manhattan, il terzo sarà di proprietà privata. "Non solo faremo in modo che la città sia all'avanguardia nella tecnologia di volo sostenibile, ma affronteremo anche alcuni problemi come ridurre il rumore, e rendere le nostre strade più sicure."

Non solo, i taxi elicotteri, essendo elettrificati, ridurranno anche le emissioni di carbonio, l'obiettivo della città è diminuirle dell'80% entro il 2050. Joby ha anche stimato che il servizio potrebbe ridurre il tempo di transito da Manhattan all'aeroporto internazionale John F. Kennedy a soli sette minuti. I taxi elicotteri infatti sono particolarmente adatti per viaggi urbani di corto e medio raggio, produrranno zero emissioni in volo, e come ha spiegato il sindaco diminuiranno l'inquinamento acustico che è un problema per una metropoli trafficata come New York.

Come funzionano i taxi volanti

Gli eVtol, sono in grado di superare i 100 chilometri orari e coprire una distanza tra i 40 e 60 chilometri. I velivoli elettrici sembrano una via di mezzo tra un piccolo aereo e un elicottero, e sono capaci di decollare e atterrare in verticale. Per ricaricarsi serviranno circa cinque minuti, mentre i passeggeri salgono a bordo, e si potrà prenotare il viaggio utilizzando un'app.

"Quello che stiamo facendo è sviluppare questa nuova classe di velivoli che possono decollare e atterrare verticalmente come un elicottero, ma voleranno su un'ala, proprio come un aereo o un aeroplano." Ha spiegato Eric Allison, a capo della sezione design di Joby Aviation, a FOX 5 NY, sottolineando che entro il 2025 non sarà poi così strano prenotare un taxi volante per attraversare la città.

La situazione in Italia

Non solo New York. Nel 2026 i cieli di Milano saranno tagliati da un servizio di taxi volanti, un progetto che sta prendendo forma anche in altre città italiane, come Roma e Napoli. L’anno non è ovviamente casuale, nel 2026 infatti inizieranno le Olimpiadi Invernali Milano-Cortina. Sono i primi giochi olimpici organizzati in Italia dopo Torino 2006. Per ospitare il servizio verranno costruiti in città due vertiporti, strutture per consentire ai taxi volanti di alzarsi in aria con un sistema di decollo verticale, che saranno costruite una a CityLife e l'altra in Porta Romana. Le linee di collegamento invece dovrebbero essere con gli aeroporti di Malpensa e Linate, dove alcune aree delle strutture verranno adattate per costruire altri due vertiporti.

Come aveva spiegato Alessio Quaranta, Direttore Generale dell'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (Enac), a Fanpage.it: "Penso che dovremo abituarci a non salire più le scale quando torniamo a casa, piuttosto scenderle. Oggi arriviamo sotto il portone, domani potremmo atterrare sul tetto. Potrebbero diventare il pane quotidiano negli spostamenti urbani."

66 CONDIVISIONI
Perché New York ha cominciato a bloccare Airbnb
Perché New York ha cominciato a bloccare Airbnb
Gli Stati Uniti iniziano i test per l’auto volante, prima consegna prevista nel 2025
Gli Stati Uniti iniziano i test per l’auto volante, prima consegna prevista nel 2025
Anche New York vieta TikTok sui dispositivi comunali: "È una minaccia per la città"
Anche New York vieta TikTok sui dispositivi comunali: "È una minaccia per la città"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni