Quale compro
22 Marzo 2022
12:57

I 10 migliori condizionatori del 2022: guida all’acquisto e classifica

Come scegliere un condizionatore? Ecco la classifica e il confronto dei migliori condizionatori del 2022, selezionati in base alla marca, al prezzo, alla potenza e alla silenziosità. Troverete, inoltre, una pratica guida all’acquisto che vi aiuterà a capire qual è il più adatto alle vostre esigenze.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Scegliere il condizionatore da acquistare tra tutti quelli disponibili in commercio non è semplice. I criteri da tenere in considerazione, infatti, sono molteplici: il prezzo, ad esempio, che varia in relazione alle specifiche tecniche e va dai 400€ fino ai 3.000€; la marca, come Daikin, Hisense e Mitsubishi, garanzia di affidabilità e qualità; il livello di silenziosità, che si assesta intorno ai 60 dB di base; la potenza, espressa in Btu; il numero di split, mono, dual o multi; la classe energetica e, ancora, la tecnologia sfruttata dall'elettrodomestico, On/Off o Inverter.

Un importante fattore da non tralasciare, inoltre, è il gas refrigerante utilizzato. Dal 2025, infatti, il gas R410A diventerà obsoleto, e sarà obbligatorio caricare il condizionatore con l'R32, un gas ecologico a basso impatto ambientale.

All’interno di questa guida troverete la classifica e il confronto dei migliori condizionatori del 2022, selezionati in base alla marca, al prezzo, ai BTU, al numero di split, alla silenziosità, all’efficienza e alla tecnologia di funzionamento. Precisiamo, inoltre, che abbiamo tenuto in considerazione esclusivamente i condizionatori fissi, avendo dedicato una guida specifica ai condizionatori portatili e ai condizionatori portatili senza tubo.
Prima, però, capiamo quali sono le differenze tra condizionatore e climatizzatore.

Qual è la differenza tra climatizzatore e condizionatore?

Quando arriva l’estate e il caldo diventa insopportabile il condizionatore rappresenta l’elettrodomestico ideale per combattere l’afa, non solo in casa ma anche in ufficio. Il condizionatore, infatti, sfrutta il cambiamento di stato del fluido refrigerante per immettere aria fresca (o calda) nella stanza, attraverso delle bocchette di diffusione.

Sebbene i termini "condizionatore" e "climatizzatore" vengano spesso utilizzati come sinonimi, esistono però una serie di differenze tra i due apparecchi. Mentre il condizionatore, infatti, sfrutta il gas refrigerante e la ventola per immettere aria fresca in un ambiente, e non permette di stabilire la temperatura da raggiungere, il climatizzatore, invece, possiede due funzionalità aggiuntive: la possibilità di impostare una temperatura e il controllo igrometrico, per la regolazione dell'umidità. Molti climatizzatori di ultima generazione montano anche un deumidificatore, per ridurre o aumentare il grado di umidità in una stanza, e prevedono sempre una pompa di calore per la modalità di riscaldamento.

Di seguito, riportiamo uno schema riassuntivo, che illustra le principali differenze tra condizionatore e climatizzatore.

Differenze tra climatizzatore e condizionatore

  • Impostazioni: il climatizzatore consente di impostare e regolare, temperatura, potenza di ventilazione e umidità dell'aria. Il condizionatore, invece, immette solo aria fresca o calda.
  • Funzionalità: il climatizzatore monta una pompa di calore, ed è utile anche d'inverno per riscaldare. Il condizionatore, al contrario, si definisce o "a caldo" o "a freddo", a seconda della funzione svolta. Pertanto, un condizionatore a freddo sarà solo in grado di rinfrescare, e viceversa.
  • Costo: il prezzo di un climatizzatore è più elevato rispetto a quello di un condizionatore.

Tra i prodotti proposti, abbiamo selezionato soprattutto climatizzatori, per garantirvi, in un unico elettrodomestico, il massimo delle prestazioni e del comfort, sia d'estate che durante la stagione fredda. Per giunta, troverete soltanto apparecchi fissi, i quali, a differenza dei condizionatori portatili con o senza tubo, sono formati da due unità di base, una esterna, contenente il compressore e la ventola radiale, e l’altra interna, detta anche “split”.

Come scegliere un condizionatore: guida all'acquisto

Scegliere il climatizzatore adatto alle proprie esigenze può risultare complesso se non si conoscono le principali specifiche tecniche di questo apparecchio, fondamentali per soddisfare le proprie esigenze di acquisto. Vediamo insieme quali sono i criteri da considerare quando si compra un climatizzatore.

Potenza: quanti Btu per metro quadro?

Quando si acquista un climatizzatore, il criterio primario da considerare è senza dubbio la metratura dell’ambiente da rinfrescare (o riscaldare). In base a quest’ultima, infatti, l’apparecchio dovrebbe avere una determinata potenza, espressa in Btu (British Termal Unit)/h.

Ma cos’è un Btu/h? Si tratta di un’unità di misura internazionale, che calcola la quantità di aria sottratta (o aggiunta) dal dispositivo in un’ora.

Non bisogna pensare, però, che un numero elevato di Btu sia sempre la soluzione giusta. Esso, infatti, deve sempre essere commisurato alla superficie della stanza da rinfrescare.

Inoltre, per la scelta del numero di Btu, bisogna considerare anche altri fattori, come l’esposizione al sole, che fa aumentare del 10% la potenza nominale richiesta, e la presenza di forni o fornelli, che richiedono circa 4.000 Btu in più per rinfrescare al meglio l’ambiente.

Per conoscere i Btu necessari per mq, ecco di seguito una tabella esplicativa.

Tabella esplicativa dei Btu/h necessari per superficie in mq.
Tabella esplicativa dei Btu/h necessari per superficie in mq.

Tecnologia: Inverter o On/Off

I climatizzatori si distinguono in relazione alla tecnologia adottata in: Inverter e On/Off.

I modelli On/Off funzionano a erogazione intermittente. Ciò significa che, raggiunta una temperatura determinata, il dispositivo si spegne, per poi ravviarsi quando l’aria ricomincia a scaldarsi. Questi continui start&stop, però, causano un’oscillazione della temperatura e, soprattutto, un lieve aumento dei consumi.

I modelli con tecnologia Inverter, invece, sono più recenti, e costituiscono un’evoluzione dei precedenti. Essi sfruttano un sistema di erogazione continua e, pertanto, mantengono costante la temperatura ambientale e garantiscono un minor consumo di energia elettrica.

Numero di split: mono, dual, trial o multi split?

Ogni climatizzatore è composto da un’unità esterna, che ospita motore e ventola, e un’unità interna, detta “split”. Ogni split può essere collocato in ambienti diversi, a seconda delle esigenze di raffreddamento o riscaldamento.

In relazione al numero di unità interne, i climatizzatori sono denominati mono, dual, trial o multi split, e arrivano a un massimo di 8 dispositivi collegati a un’unica unità esterna.

Livello di rumorosità

Come per tutti gli altri elettrodomestici, anche i condizionatori possiedono un livello di rumorosità. La maggior parte di essi si aggira intorno ai 60 dB, pari al livello sonoro di una normale conversazione. I modelli più silenziosi, però, possono raggiungere anche i 20 dB, assimilabile a un leggero fruscio di foglie.

Classe energetica e consumi

Il sistema europeo di etichettatura energetica assegna a ogni climatizzatore una delle sette classi di efficienza energetica, dalla A+++ alla D.
Il sistema europeo di etichettatura energetica assegna a ogni climatizzatore una delle sette classi di efficienza energetica, dalla A+++ alla D.

Quando si parla di climatizzatori, non si può non tenere in conto la questione del consumo energetico.

Non a caso su questi apparecchi vige l’obbligo di “etichettatura energetica”, che segnala il consumo di energia elettrica del dispositivo.

Dall'01/01/2019, inoltre, gli elettrodomestici sono assegnati a una delle 7 classi di efficienza energetica, dalla più alta (A+++) alla più bassa (D). Nel caso dei condizionatori “puri”, essa si riferisce o alla modalità “a caldo” o a quella “a freddo”, mentre per quei modelli che montano una pompa di calore, sono assegnate due classi energetiche, una per il raffreddamento e l’altra per il riscaldamento dell’aria.

Lo schema europeo di assegnazione della classe, però, tiene conto anche delle tre aree climatiche, più o meno fredde, oltre a riportare ulteriori informazioni relative ai consumi del nostro elettrodomestico. Vediamo insieme quali.

  • SEER: si tratta del rapporto di efficienza energetica stagionale in modalità di raffrescamento. Quanto più il numero del SEER è alto, tanto più l’apparecchio è efficiente.
  • SCOP: è il coefficiente di prestazione energetica stagionale in modalità di riscaldamento. Quanto più il numero dello SCOP è alto, tanto più il climatizzatore è efficiente.
  • kWh/anno: misura la quantità di kW consumati in media in un anno.
  • kW: misurano la potenza nominale del condizionatore e corrispondono ai Btu/h.

Funzionalità

Quando si acquista un climatizzatore, non bisogna dimenticare di considerare le sue funzionalità. Tra queste ultime, le basilari sono:

  • ala basculante: per regolare la direzione del getto d’aria;
  • modalità automatica: per mantenere la temperatura costante;
  • deumidificazione dell’ambiente.

Vi sono, però, delle funzioni aggiuntive, comode da impostare in alcune situazioni:

  • Notte: il climatizzatore riduce la rumorosità per consentire un riposo privo di fastidiosi rumori.
  • Eco: l'apparecchio attiva la modalità risparmio energetico.
  • Turbo: utilizzata soprattutto all’avvio, consente di raffreddare (o riscaldare) l’ambiente in poco tempo.

Sistema di filtrazione

Oltre a rinfrescare l’ambiente, un condizionatore dovrebbe anche essere in grado di purificare l’aria e renderla più salubre. I modelli più innovativi e recenti presentano un sistema di filtraggio avanzato. Tuttavia, un climatizzatore efficiente monta almeno uno tra i 4 filtri seguenti:

  • Filtro ai carboni attivi: si tratta di un sistema di filtraggio semplice, volto a eliminare cattivi odori, polvere e fumo.
  • Filtri antiallergici: tra questi troviamo quello agli ioni d’argento o l'HEPA (High Efficiency Particulate Air), catturano batteri e allergeni e sono ideali per i soggetti allergici.
  • Filtro PM2.5: è un sistema di filtraggio avanzato, in grado di trattenere anche le particelle più sottili di sporco.

È bene ricordare che, trascorso un certo periodo, va effettuata la pulizia e la manutenzione del filtro. Se quest’ultimo, poi, è agli ioni d’argento, deve essere sostituito dopo 12 mesi, al termine dei quali perderà la sua efficacia antibatterica.

Impatto ambientale

Quando si acquista un condizionatore o un climatizzatore è fondamentale affrontare la questione dell’impatto ambientale, regolamentata dalla Normativa F-Gas 2020, entrata in vigore con il D. Lgs del 02/01/2020 e riguardante i gas fluorati e l’effetto serra.

Questa serie di norme, infatti, non ammette impianti di climatizzazione superiori a 2500 per indice GWP (Global Warming Potential) e si pone come obiettivo la riduzione di F-Gas del 79% entro il 2030.

Pertanto, incentiva l’utilizzo del gas ecologico R-32, simile al più inquinante R410A. Qualora venga caricato su impianti che ne contengono meno di 7 Kg, infatti, l'R32 non è soggetto a verifiche annuali, e presenta ulteriori vantaggi rispetto al gas utilizzato in precedenza (R410A). Vediamo insieme quali.

  • Valore ODP (potenziale di eliminazione dell'ozono) pari a zero.
  • 3 volte meno impattante sull'ambiente, perché ha un indice GWP basso (675 contro il 2088 della miscela R410A).
  • Minore quantità di gas necessaria per il raffreddamento.
  • Maggiore efficienza energetica.

Il Regolamento europeo 517/2014, inoltre, sancisce l’eliminazione, a partire dal 2025, di gas ad alto potenziale di surriscaldamento, con GWP superiore a 750, nei condizionatori monosplit con carica refrigerante inferiore ai 3 kg. Di conseguenza, sarà obbligatorio caricare gas ecologico R32 nei nuovi impianti.

Unità esterna

Come abbiamo visto, un condizionatore fisso prevede, oltre allo split, un’unità esterna, formata da ventola e motore. Qualora ne abbiate la possibilità, vi consigliamo sempre di optare per un climatizzatore dotato di entrambe le componenti, più potente, silenzioso e con una maggiore resa energetica.

Se, tuttavia, a causa di limiti paesaggistici, motivi estetici o condominiali, non aveste la possibilità di installare un’unità esterna, potreste optare per un condizionatore fisso monoblocco come l'Olimpia Splendid 01504. Quest’ultimo consente una manutenzione più semplice, è comunque efficiente, ma produce un rumore meno discreto, a causa della presenza del compressore integrato.

Wi-Fi integrato

Molti climatizzatori offrono la possibilità di controllare il dispositivo da remoto, mediante kit Wi-Fi, da acquistare o già integrato. Tuttavia, questa caratteristica risulta essere opzionale. Alcuni apparecchi, infatti, possono non prevedere la regolazione a distanza e garantire comunque prestazioni ottime.

I migliori condizionatori e climatizzatori: confronto e classifica del 2022

Ma quali sono i condizionatori e climatizzatori fissi più silenziosi ed efficienti del 2022?

Di seguito, vi proponiamo i 10 migliori modelli, selezionati per silenziosità, marca, rapporto qualità-prezzo, consumo energetico e specifiche tecniche: il Prios 12000 di Ariston, il Perfera di Daikin, l'Hisense New Comfort, il Clima WindFree Elite di Samsung e tanti altri.

1. Il climatizzatore Prios 12000 di Ariston

Il miglior modello Inverter da 12.000 Btu per rapporto qualità-prezzo

Silenzioso ed efficiente, il Prios 12000 di Ariston è il miglior climatizzatore fisso per rapporto qualità prezzo, in grado di rendere l'ambiente fresco e confortevole.

Caratterizzato dalla tecnologia Inverter, è un apparecchio monosplit da 12.000 Btu, ideale da installare in aree fino 45 mq, che si ampliano o si restringono a seconda delle condizioni ambientali esterne. Contiene gas refrigerante R32, a basso impatto ambientale, ed è dotato sia di sensore di perdite, rilevate e segnalate sull'apposito schermo, che di un sistema autopulente, in grado di eliminare le impurità dallo scambiatore esterno.

Appartiene alla classe energetica A++ e ha un SEER (Rapporto di efficienza energetica stagionale) pari a 6. Infine, è compatibile con kit Wi-Fi per la gestione del dispositivo da app e possiede due funzionalità importanti: quella "memory", che memorizza temperatura e velocità della ventola, e la "follow me", che sposta il rilevamento della temperatura dall'elettrodomestico al telecomando.

Secondo alcune recensioni Amazon, l'unità esterna del dispositivo è piccola e leggera, mentre quella interna è molto discreta, soprattutto in modalità "eco" e "slow".

Pro

  • È silenzioso.
  • È semplice da pulire grazie al sistema autopulente.
  • Possiede funzioni extra come "memory" e "follow me".
  • Appartiene a una classe energetica efficiente.
  • Monta un sensore di perdite integrato.
  • È collegabile al Wi-Fi.
  • Ha un rapporto qualità-prezzo tra i più elevati.

Contro

  • Il kit Wi-Fi si acquista separatamente, ma si tratta di una spesa irrisoria e non obbligatoria.

2. Il climatizzatore Clima WindFree Elite di Samsung

Il modello Inverter più silenzioso sul mercato

Caratterizzato da un livello di rumorosità pari a soli 16 dB a bassa velocità di ventilazione, il Clima WindFree Elite di Samsung è il climatizzatore più silenzioso, in grado di rinfrescare o riscaldare l'ambiente senza emettere alcun fastidioso rumore.

È caratterizzato da un'innovativa tecnologia "WindFree", che mitiga i getti d'aria diretti e li trasforma in una piacevole e avvolgente brezza, grazie all'aletta di raffreddamento automatica, in grado di chiudersi quando si raggiunge la temperatura desiderata e alla presenza di ben 21.000 microfori, utili a garantire il massimo comfort anche ai più piccoli.

Dotato di un sistema di filtrazione avanzato, monta due tipologie di filtri: il Tri-Care, che aiuta a migliorare la qualità dell'aria e l'Easy Filter Plus, che cattura la polvere ed è semplice da smontare e lavare.

A differenza del modello precedente, può essere collegato all'app dedicata grazie al Wi-Fi integrato ed è compatibile con gli assistenti vocali. L'apparecchio, inoltre, sfrutta la tecnologia Inverter, appartiene alla classe energetica A+++ e ha un SEER di 5.

Infine, possiede una potenza di raffreddamento di 9.000 Btu (Unità termiche britanniche), consigliata per ambienti con un'area fino a 25 mq.

Pro

  • Ha un livello di rumorosità basso e conseguente elevata silenziosità.
  • Sfrutta il Wi-Fi integrato.
  • Sfrutta la tecnologia Windfree.
  • Possiede un doppio sistema di filtrazione.
  • Ha un'efficienza energetica elevata.

Contro

  • Gli utenti Amazon non hanno rilevato particolari criticità legate al prodotto.

3. Il climatizzatore Hisense Easy Smart

Il migliore modello Inverter con basso consumo energetico 

Dotato dell'innovativa tecnologia Inverter 3D e dello scambiatore di calore a 3 sezioni, l'Hisense Easy Smart è il climatizzatore con il più alto risparmio energetico, in grado di ridurre il consumo annuo di energia del 30% rispetto a un modello tradizionale.

Si tratta di un dispositivo da 18.000 Btu, molto potente, consigliato anche per stanze da 60 mq. È caratterizzato dalla presenza di un sistema di 4 filtri, rimovibili e lavabili: quello che rilascia nell'aria vitamina C, ottima per proteggere la pelle dai raggi UV, trattenere l’ossigeno attivo e favorire la produzione di collagene; il filtro catechina, che elimina lo sporco i cattivi odori; l'HEPA, che cattura polline, polvere e allergeni; quello aromatico, che rilascia nella stanza una fragranza fresca e delicata.

Utilizza il fluido refrigerante R32 e appartiene alla classe energetica A++. Infine, possiede numerose funzionalità, come quella "Sleep", che assicura un sonno confortevole e tranquillo, o l'"i-Feel", un sistema che rileva la temperatura esterna per mezzo del telecomando e trasmette l'informazione all'unità interna dell'elettrodomestico.

Pro

  • È caratterizzato da basso consumo energetico e impatto ambientale.
  • È un dispositivo multifunzione.
  • Monta 4 filtri integrati per la purificazione e la profumazione dell'aria.
  • Ha una potenza elevata.
  • Ha un basso livello di rumorosità, secondo le recensioni degli utenti Amazon.

Contro

  • I clienti Amazon non hanno rilevato notevoli problematiche e apprezzano la potenza elevata del dispositivo.

4. Il climatizzatore Perfera di Daikin

Il miglior modello Inverter Dual Split 

Caratterizzato da un design lineare, moderno e funzionale, il climatizzatore Daikin della serie Perfera Wall assicura prestazioni elevate ed è il migliore dispositivo dual split.

Questo apparecchio Inverter da 9000+12000 Btu è consigliato per superfici fino a 45 mq, rispetta gli standard della classe A+++ in raffreddamento e attiva la modalità risparmio energetico quando non sono presenti persone nella stanza. Dotato di Wi-Fi integrato, può essere gestito dall'app Daikin ed è compatibile con assistenti vocali come Amazon Alexa e Google Home.

Inoltre, presenta numerose funzionalità, tra cui la Flash Streamer, che neutralizza odori e allergeni, un sistema che consente di direzionare l'aria in orizzontale o in verticale per rinfrescare o riscaldare la stanza in maniera uniforme.

Assicura un filtraggio dell'aria completo, grazie alla presenza del filtro in titanio.

Pro

  • Grazie all'elevata efficienza energetica e alle funzionalità di risparmio riduce il consumo di energia.
  • Ha un sistema di filtraggio avanzato.
  • Riscalda e raffredda in maniera uniforme.
  • Può essere gestito da app grazie al Wi-Fi integrato.
  • È compatibile con assistenti vocali.

Contro

  • Ha un costo piuttosto elevato, giustificato dalle ottime prestazioni garantite.

5. Il climatizzatore Olimpia Splendid 01504

Il miglior modello On/Off senza unità esterna

Con funzione di deumificazione, riscaldamento e ventilazione, l'Olimpia Splendid 01504 è il miglior climatizzatore con tecnologia On/Off e privo di unità esterna.

Disponibile anche Inverter, questo apparecchio è caratterizzato da un design moderno, lineare e sottile, con uno spessore di soli 16 cm, e può essere controllato anche da remoto, mediante kit Wi-Fi acquistabile separatamente.

Appartiene alla classe energetica A e ha una potenza di 1.8 W in modalità riscaldamento. Può essere installato sia in alto che in basso e garantisce prestazioni elevate e un livello di rumorosità molto basso, da soli 27 dB alla minima velocità.

Gli utenti Amazon ritengono che questo elettrodomestico sia la giusta alternativa al climatizzatore con split e unità esterna.

Chi non ha la possibilità di installare quest'ultimo, infatti, può rinfrescare, deumidificare o riscaldare la casa con questo dispositivo di Olimpia, semplice da montare e utilizzare.

Pro

  • È più semplice da montare rispetto a quello con unità esterna.
  • È silenzioso.
  • È sottile e adatto a ogni ambiente della casa.

Contro

  • La tecnologia on/off può causare un leggero aumento dei consumi. Tuttavia, il climatizzatore è acquistabile anche con sistema Inverter a un costo di poco più elevato.

6. Il condizionatore Daikin ATXC25C

Il miglior modello Inverter dal design semplice e raffinato

Adatto a qualsiasi tipo di ambiente, dalla camera da letto alla cucina, il Daikin  ATXC25C è il miglior condizionatore dal design semplice, lineare ed elegante.

Appartiene alla classe energetica A++ per il raffreddamento e A+ per il riscaldamento, e possiede un SEER (Rapporto di efficienza energetica stagionale) pari a 5. Inoltre, è un dispositivo Inverter da 9000 Btu, consigliato per spazi ampi fino a 25 mq.

L'unità esterna è caratterizzata da uno scambiatore di calore trattato con un prodotto anti-corrosione, in grado di proteggere le componenti dell'elettrodomestico dalle condizioni meteorologiche avverse.

Il climatizzatore, inoltre, possiede un basso livello di rumorosità, riducibile a 20 dB, e può essere gestito anche da remoto, tramite app. Infine, è caricato con il gas refrigerante R32, a basso impatto ambientale, nel rispetto delle nuove modifiche apportate alle normative europee, che impongono dei limiti specifici alle emissioni di gas serra.

Pro

  • È utile sia per rinfrescare che per riscaldare.
  • Può essere utilizzato anche soltanto in modalità ventilazione.
  • È caricato con gas R32.
  • È classificato in relazione all'efficienza energetica A++ per il raffreddamento e A+ per il riscaldamento.
  • Ha un rapporto qualità-prezzo ottimo.
  • È caratterizzato da un design lineare ed elegante.

Contro

  • Gli utenti Amazon non hanno rilevato particolari criticità legate al prodotto, ma lo considerano adatto soprattutto a stanze poco ampie, come le camerette dei bambini.

7. Il condizionatore Hisense New Comfort

Il miglior modello Inverter con tre split per rinfrescare 40 mq

Caratterizzato da tre unità interne abbinate all'unica esterna e collegate a essa mediante tre morsettiere, l'Hisense New Comfort è il miglior condizionatore Trial Split, in grado di rendere l'ambiente fresco e confortevole. Le alette dell'elettrodomestico, infatti, direzionano l'aria emessa non soltanto in verticale, ma anche in orizzontale.

Appartenente alla classe energetica A++ e con un SEER di 5, monta la pompa di calore e il deumidificatore, oltre a disporre di numerose funzionalità. Tra queste ricordiamo la "Super Raffreddamento", che abbassa la temperatura in maniera più veloce, e, soprattutto, la "Cold Plasma Generator", in grado di ionizzare l'aria, purificarla e liberarla da allergeni e polveri.

Viene caricato con gas ecologico R32 e si avvia in automatico quando registra una temperatura ambientale inferiore agli 8 gradi. Infine, i tre split sono unità da 9.000+9.000+12.000 Btu, ideali da installare in stanze tra i 25 e 40 mq.

Pro

  • Si tratta di un modello Trial Split, che consente di installare le tre unità esterne in tre differenti stanze.
  • Monta la pompa di calore e il deumidificatore.
  • Riscalda e raffredda.
  • È ottimo da utilizzare in stanze di massimo 40 mq.

Contro

  • Alcuni utenti Amazon ritengono che la funzione di riscaldamento sia meno potente. Tuttavia, pur impiegando un po' più di tempo, il tepore si diffonde comunque in maniera uniforme.

8. Il climatizzatore Hisense Easy Smart CA70BT01G

Il miglior modello Inverter da 24.000 Btu per 100 mq

Ideale per rinfrescare o riscaldare gli ambienti più spaziosi, l'Hisense Easy Smart CA70BT01G è il miglior climatizzatore monosplit da 24.000 Btu, ideali per superfici fino a 100 mq.

Questo elettrodomestico sfrutta la tecnologia Inverter 3D e lo scambiatore di calore a tre sezioni per ridurre il consumo annuo di energia del 30% rispetto a un condizionatore tradizionale. Infatti, è inserito all'interno della classe energetica A++ e possiede un rapporto di efficienza energetica stagionale (SEER) pari a 5.

L'unità interna, inoltre, è silenziosa ed efficiente, ed emette un rumore impercettibile da 26 dB alla minima velocità. L'apparecchio viene caricato con gas R32, che lavora a pressioni simili a quelle del gas R410A ed è installato alla stessa maniera di quest'ultimo, pur riducendo il livello potenziale di riscaldamento globale (GWP), nel rispetto della vigente normativa europea.

Pro

  • È un apparecchio monosplit da 24.000 Btu, adatto alle superfici e alle stanza più ampie e spaziose.
  • Assicura un ridotto consumo energetico, grazie alla tecnologia Inverter e allo scambiatore diviso in 3 sezioni.
  • L'unità interna possiede un livello di rumorosità ridotta.
  • Ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Contro

  • Gli utenti Amazon non hanno riscontrato particolari criticità legate al prodotto. L'unità esterna risulta più rumorosa, ma questo fattore non causa alcun fastidio.

9. Il climatizzatore Mitsubishi Electric MSZ-LN25VGV-E1

Il miglior modello Inverter con sistema di filtrazione Plasma Quad

Caratterizzato da un design semplice ed elegante, il Mitsubishi Electric MSZ-LN25VGV-E1 è un climatizzatore Inverter e monosplit, funzionale ed efficiente, noto soprattutto per la tecnologia di filtrazione avanzata Plasma Quad Plus, in grado di migliorare la qualità dell'aria e purificarla da virus e batteri mediante un sistema che sfrutta un campo elettrico e una serie di scariche elettriche.

Si tratta di un apparecchio progettato per prevenire il deposito di polvere e batteri sulle componenti interne, che ne rallenta il funzionamento e causa un aumento dei consumi del 18%. Grazie al "Dual Barrier Coating", però, il dispositivo risulta sempre pulito e funzionante.

Assicura un ambiente confortevole, sia a livello di temperatura e raffreddamento dell'aria, grazie al doppio deflettore con unità indipendenti, sia in relazione alla rumorosità, bassa, di soli 19 dB. Attraverso una serie di sensori, inoltre, rileva il numero e la posizione delle persone presenti in stanza e direziona il flusso d'aria in base alle impostazioni, in maniera diretta o indiretta.

È caricato con gas refrigerante R32, a bassa tossicità e infiammabilità, caratterizzato da un GWP inferiore rispetto a quello dell'R410A. I rendimenti stagionali del dispositivo, infine, consentono la classificazione nella categoria energetica A+++, sia in raffrescamento che in riscaldamento.

Pro

  • Ha un sistema di filtrazione avanzato, che consente al dispositivo di purificare l'aria e catturare polvere e batteri.
  • È dotato di doppio deflettore con unità indipendenti.
  • È caricato con gas ecologico R32.
  • Assicura consumi ridotti e appartiene alla classe energetica A+++.
  • Ha un rapporto qualità-prezzo ottimo.

Contro

  • Gli utenti Amazon non hanno riscontrato problematiche legate al prodotto e si ritengono più che soddisfatti dell'acquisto.

10. Il climatizzatore Samsung Clima AR30 Malibu

Il modello Inverter più economico

Caratterizzato da un design compatto e lineare, il Samsung Clima AR30 Malibu è il climatizzatore Inverter più economico sul mercato, ma non per questo meno efficiente e funzionale.

Questo apparecchio monosplit da 9.000 Btu, infatti, è ideale per rinfrescare o riscaldare un ambiente piuttosto ampio, con superficie da 25 mq circa. È dotato di modalità "Fast Cooling", una funzione che consente di raffreddare l'ambiente in minor tempo, e di uno speciale filtro HD, in grado di purificare l'aria e renderla più salubre.

Inoltre, è ideale da utilizzare anche durante il sonno, poiché possiede un basso livello di rumorosità, di soli 22 dB. Infine, è classificato in relazione all'efficienza energetica come A++ per il raffrescamento e A+ per il riscaldamento.

Pro

  • Ha un'ottima efficienza energetica e un'eccellente resa in termini di consumo.
  • È il prodotto più economico sul mercato.
  • È silenzioso.

Contro

  • Non integra il modulo Wi-Fi e, di conseguenza, non consente il controllo da remoto. Tuttavia, questa opzione non incide sul corretto ed efficiente funzionamento dell'apparecchio.

Come funziona un condizionatore?

Il climatizzatore sfrutta le leggi della termodinamica per emettere aria fresca (o calda). In particolare, per comprenderne il funzionamento, bisogna considerare due componenti importanti: il compressore, contenuto nell’unità esterna, e l’evaporatore, presente nello split.

Vediamo insieme quali sono gli step che il dispositivo segue per rinfrescare l’ambiente.

  • Quando il condizionatore viene avviato, le due unità, interna ed esterna, si attivano in simultanea, e avviano un circuito idraulico, composto da tubi di rame, al cui interno scorre il gas refrigerante.
  • Dall’unità esterna, il motore spinge il gas nel compressore, che avvia un processo di decompressione e raffreddamento e favorisce il cambio di stato del refrigerante, da gassoso a liquido.
  • Il liquido arriva dunque allo split (unità interna).
  • Attraverso l’evaporatore il liquido viene ritrasformato in gas, poiché la macchina assorbe il calore esterno e rilascia aria alla temperatura desiderata.
  • Quando tutto il gas ha attraversato l’evaporatore, il ciclo riparte di nuovo dal compressore.

Quali sono le migliori marche di condizionatori e climatizzatori?

Quando acquistiamo un climatizzatore, è buona norma affidarsi ad apparecchi prodotti da brand seri, in grado di garantire assistenza, prestazioni elevate e qualità dei materiali. Di seguito, elenchiamo le migliori marche di condizionatori e climatizzatori presenti sul mercato:

  • Samsung: da sempre garanzia di prestazioni elevate, offre condizionatori di ultima generazione, caratterizzati dalla tecnologia Wind Free, in grado di mitigare il getto d'aria mediante un sistema di microfori.
  • Daikin: presente sul mercato da tantissimi anni, questo marchio risponde in maniera ottimale a qualsiasi necessità di riscaldamento e raffrescamento degli ambienti. I condizionatori Daikin, infatti, sfruttano tecnologie avanzate, come quella Inverter o a recupero di calore, per produrre elettrodomestici funzionali ed ecocompatibili.
  • Hisense: nato in Cina nel 1969, questo marchio offre un'ampia gamma di condizionatori, caratterizzati dalla qualità dei materiali e dalla silenziosità. Gli apparecchi Hisense, infatti, sono efficienti ed ecologici, realizzati da un'azienda leader nel settore tech.
  • Mitsubishi: un marchio celebre sul mercato, offre una vasta gamma di condizionatori, progettati per ambienti residenziali, commerciali e per usi industriali, in grado di assicurare prestazioni elevate, consumo energetico ridotto e basso impatto ambientale;
  • Ariston: un brand di origine italiana, da anni leader nell'ambito degli elettrodomestici per la casa, assicura assistenza e qualità dei materiali, e realizza condizionatori efficienti ed ecocompatibili.

Qual è il prezzo di un condizionatore e quanto costa installarlo?

Quando si decide di acquistare un condizionatore, la spesa da sostenere è doppia, e riguarda sia l'apparecchio vero e proprio che l'installazione dello stesso.

Il costo di un climatizzatore, infatti, varia in relazione alle funzionalità, al numero di split, a quello di Btu e ad altre specifiche tecniche, e oscilla da un minimo di 420€ del Samsung Clima AR30 Malibu, fino ai 3.000€ del modello trial split Perfera di Daikin.

Il prezzo dell'installazione, invece, dipende dal numero di unità interne (split) collegate a quella esterna e dalla distanza tra le due. Per il montaggio di un monosplit "muro-muro" o, in gergo, "spalla-spalla" (cioè con distanza tra split e unità esterna di massimo 1.5 m) il costo si aggira intorno ai 150/200€, ma può arrivare fino a 2.000€, se si tratta di multisplit o dispositivi con una distanza tra unità esterna e interna superiore a un metro e mezzo. Il costo, infatti, aumenta in relazione al numero di tubature, alle ore di lavoro e alla quantità di gas refrigerante impiegati.

Dove acquistare un condizionatore

Gli apparecchi per rinfrescare l'ambiente possono essere acquistati anche nei negozi fisici specializzati. Tuttavia, per selezionare il condizionatore più adatto alle vostre esigenze, avrete bisogno di una scelta ampia e variegata. Pertanto, vi consigliamo di dare un'occhiata online, in particolare nella sezione di Amazon dedicata ai climatizzatori, ricca di articoli in offerta e proposte per tutte le tasche.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
Offerte Estate: fino al 55% di sconto su climatizzatori, ventilatori e raffrescatori
Offerte Estate: fino al 55% di sconto su climatizzatori, ventilatori e raffrescatori
I migliori illuminanti corpo per far risplendere l'abbronzatura in estate
I migliori illuminanti corpo per far risplendere l'abbronzatura in estate
Saldi estivi eBay: fino al 70% di sconto su t-shirt, sneakers e costumi da mettere in valigia
Saldi estivi eBay: fino al 70% di sconto su t-shirt, sneakers e costumi da mettere in valigia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni