102 CONDIVISIONI
16 Settembre 2022
9:42

La palla di fuoco avvistata nei cieli del Regno Unito non era un satellite Starlink

Gli esperti del Meteor Network che l’hanno esaminata hanno escluso che si trattasse di spazzatura spaziale.
A cura di Valeria Aiello
102 CONDIVISIONI
La palla di fuoco avvistata nei cieli della Scozia / Twitter
La palla di fuoco avvistata nei cieli della Scozia / Twitter

Il giallo della palla di fuoco avvistata nella notte di mercoledì 14 settembre nei cieli della Scozia e dell’Irlanda del Nord è finalmente risolto. Gli esperti dell’UK Meteor Network, la rete britannica di telecamere di rilevamento, hanno definitivamente escluso l’ipotesi della spazzatura spaziale, compresa quella di un dispiegamento di un satellite Starlink di Elon Musk, inizialmente sollevata sulla base della velocità con cui il bolide ha squarciato l’atmosfera terrestre. Una verifica dei dati ha infatti mostrato che nessuno dei satelliti del programma Space X si è avvicinato al Regno Unito, portando gli esperti a ritenere che “alcuna spazzatura spaziale nota o de-orbita satellitare possano spiegare la palla di fuoco”.

Cos’era la palla di fuoco avvistata nel Regno Unito

Un nuovo esame dei dati ha indicato che l’oggetto, che è stato visto bruciare nell’atmosfera per circa 20 secondi, era “sicuramente una meteora”, come annunciato dall’UK Meteor Network. “È arrivato su un'orbita di un asteroide ed è entrato nell'atmosfera a 14,2 km/s – ha twittato la rete britannica – . La parte osservata della traiettoria ha coperto oltre 300 km. Se qualche meteorite è caduto, è finito nell’oceano”.

Grazie anche al contributo di Denis Vita, ricercatore post-dottorato in Fisica delle meteore della Western University, in Canada, il gruppo di esperti ha inoltre affermato che “ora è sicuro al 100% che si trattasse di un piccolo frammento di un asteroide”.

Si è trattato quindi di un “oggetto naturale”, qualcosa di cui non preoccuparsi, come evidenziato anche dalla dott.ssa Aine O’Brien dell'Università di Glasgow e membro UK Fireball Alliance, l’ente che si occupa del recupero dei meteoriti nel Regno Unito. “È semplicemente una cosa meravigliosa, bellissima. Spesso osserviamo stelle cadenti, meteore” ha precisato O’Brien, aggiungendo che si è trattato semplicemente di “fortuna” che le condizioni meteo e il tempismo della palla di fuoco abbiano fatto sì che molte persone potessero vedere la scia di fuoco e registrarla.

Quanto a un eventuale recupero, tuttavia, i dati mostrano che “molto probabilmente l’oggetto naturale è caduto dall’Oceano Atlantico, da qualche parte a Nord di Londonderry e ad Ovest di Islay” ha specificato l’ente, ringraziando tutti coloro che hanno inviato segnalazioni.

102 CONDIVISIONI
Oltre 40° C nel Regno Unito
Oltre 40° C nel Regno Unito "estremamente improbabili" senza emissioni: caldo record è colpa nostra
Nel Regno Unito il numero di insetti è crollato del 60% in soli 17 anni: scienziati scioccati
Nel Regno Unito il numero di insetti è crollato del 60% in soli 17 anni: scienziati scioccati
Una nuvola simile a un UFO avvistata nei cieli della Turchia
Una nuvola simile a un UFO avvistata nei cieli della Turchia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni