12 Febbraio 2022
10:32

La NASA mostra la prima immagine scattata dal Telescopio Spaziale James Webb

La potente fotocamera del Telescopio Spaziale James Webb ha scattato la sua prima, storica immagine, che è stata condivisa dalla NASA. Ecco cosa ritrae.
A cura di Andrea Centini

La NASA ha pubblicato la prima immagine catturata dal Telescopio Spaziale James Webb, l'erede spirituale di Hubble che rivoluzionerà gli studi astronomici. Il dispositivo, lanciato a Natale del 2021 e giunto in posizione nel punto di Lagrange L2 il 24 gennaio, è infatti in grado di osservare molto meglio e molto più indietro nel tempo rispetto a qualunque altro dispositivo. Ma prima di iniziare a svelare i segreti dell'Universo dovrà essere essere allineato, raggiungere la temperatura d'esercizio (tra – 233° C e – 223° C) e tutti i suoi strumenti scientifici dovranno essere perfettamente calibrati. Ci vorranno diversi mesi prima che sia pronto; basti sapere che solo per completare le operazioni di allineamento bisognerà attendere la primavera inoltrata.

La prima immagine del James Webb Credit: NASA
La prima immagine del James Webb Credit: NASA

La prima immagine catturata dalla fotocamera del James Webb, la Near Infrared Camera (NIRCam), non è affatto uno di quei magnifici sfondi per il desktop cui ci ha abituato il Telescopio Spaziale Hubble, ma è uno scatto tecnico, che serve agli ingegneri della NASA proprio per le operazioni di allineamento del telescopio. Per questa delicatissima operazione gli scienziati hanno puntato una stella simile al Sole chiamata HD 84406, sita nel cuore della Costellazione dell'Orsa Maggiore a 260 anni luce dalla Terra. È stata scelta per la sua luminosità e per il fatto che non è circondata da altri astri in grado di disturbare la procedura. Tutti e 18 i segmenti dello spettacolare specchio primario in berillio placcato d'oro dovranno essere calibrati su scala nanometrica.

L'immagine ottenuta dalla NIRCam è infatti un “mosaico di immagini di 18 punti di luce stellare organizzati in modo casuale”, come affermato dalla NASA. Ogni puntino rappresenta la stella HD 84406 vista da ciascuno dei 18 specchi, non ancora allineati. Regolando i singoli pannelli gli scienziati della NASA otterranno un unico puntino luminoso, perfettamente messo a fuoco. Ben 1.560 immagini – per un totale 54 Gigabyte di dati grezzi – sono state catturate dai 10 rilevatori di NIRCam durante questa prima fase dell'allineamento. La stella è comunque troppo luminosa per la potenza del James Webb, pertanto nelle prossime settimane verranno puntati altri bersagli per perfezionare la “vista” del telescopio.

“L'intero team di Webb è estasiato dal modo in cui stanno procedendo bene i primi passi per acquisire immagini e allineare il telescopio. Siamo stati così felici di vedere che la luce si è fatta strada nella NIRCam”, ha dichiarato la professoressa Marcia Rieke, ricercatrice principale per la fotocamera del telescopio e docente di Astronomia presso l'Università dell'Arizona. La super fotocamera del James Webb ha scattato anche un “selfie” dello specchio primario, dove solo uno dei 18 segmenti risulta illuminato. È quello allineato con la luce della stella, ma pian piano lo saranno tutti gli altri. Per le prime vere astrofotografie catturate dal telescopio bisognerà attendere l'estate, quando sarà pronto per iniziare la sua straordinaria missione scientifica.

Questa immagine straordinaria mostra cosa può fare il rivoluzionario Telescopio Spaziale James Webb
Questa immagine straordinaria mostra cosa può fare il rivoluzionario Telescopio Spaziale James Webb
Qual è il primo bersaglio del Telescopio Spaziale James Webb
Qual è il primo bersaglio del Telescopio Spaziale James Webb
Perché il telescopio spaziale James Webb è ricoperto d'oro
Perché il telescopio spaziale James Webb è ricoperto d'oro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni