10 Marzo 2022
17:24

Il sito web che simula le esplosioni nucleari va in crash per troppo traffico

La piattaforma si chiama Nukemap e mostra gli effetti di un bombardamento atomico, comprese le vittime e la ricaduta radioattiva di un’ampia gamma di ordigni nucleari.
A cura di Valeria Aiello

La guerra della Russia in Ucraina e i crescenti timori di un’escalation nucleare stanno mandando in crash la piattaforma web che simula gli effetti di un bombardamento atomico. Il sito, che si chiama Nukemap, consente di osservare in qualsiasi località del mondo quali sarebbero le conseguenze della detonazione di un’ampia gamma di ordigni nucleari, dalla bomba atomica Fat Man da 20 kilotoni sganciata su Nagasaki nel 1945 alla Tsar da 100 kilotoni, la più grande bomba progettata dall’ex Unione sovietica. Creato nel 2012 da Alex Wellerstein, storico della scienza e delle armi nucleari e professore dello Stevens Institute of Technology di Hoboken, nel New Jersey, il sito mostra sia il raggio d’azione dell’esplosione sia la ricaduta radioattiva, stimando il numero di vittime nonché le dimensioni e la direzione della nube tossica che ne deriverebbe.

Subito dopo il lancio, il sito ha avuto una grande visibilità internazionale, ma ora, in seguito alle preoccupazioni di un potenziale uso di armi nucleari da parte del Cremlino, è tornato ad avere picchi di traffico tali da finire spesso in crash. Come precisato da Wellerstein in un tweet, l’alto numero di visite ha richiesto la creazione di un sito mirror, al fine di consentire agli utenti di continuare ad accedervi. In un’intervista ad Atlantic, Wellerstein ha anche rivelato in che modo i visitatori stanno utilizzando la piattaforma.

Il primo bombardamento che viene simulato è catartico, cioè il bombardamento di qualcun altro – racconta Wellerstein  . Diciamo che gli utenti, e gli americani, sono arrabbiati con la Russia, quindi stanno vedendo cosa accadrebbe usando un’arma atomica su qualcuno che non piace. Il secondo bombardamento è invece esperienziale, ovvero il bombardamento della propria città per vedere cosa accadrebbe”.

Gli americani, in particolare, tendono di gran lunga a bombardare se stessi. Preferiscono il bombardamento esperienziale – ha aggiunto il creatore del simulatore – . Non intendo dire che è narcisistico, ma la modalità principale degli americani di utilizzo di Nukemap è quello di vedere cosa potrebbe accadergli”.

Twitter lancia il suo sito Tor per proteggere la privacy degli utenti ed eludere la censura
Twitter lancia il suo sito Tor per proteggere la privacy degli utenti ed eludere la censura
Ora si possono usare le emoji negli indirizzi web
Ora si possono usare le emoji negli indirizzi web
La strana sede dello sci freestyle alle Olimpiadi di Pechino 2022 in un'ex acciaieria
La strana sede dello sci freestyle alle Olimpiadi di Pechino 2022 in un'ex acciaieria
38.890 di Stile e trend
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni