video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Cos’è l’avanzato sistema d’arma Skynex fornito all’Ucraina: è costruito in Italia, vicino Roma

L’Ucraina ha ricevuto due batterie complete di Skynex, un sistema di contraerea automatizzato di ultima generazione costruito in Italia. Ecco a cosa serve e come funziona.
A cura di Andrea Centini
167 CONDIVISIONI
Credit: Rheinmetall Air Defense AG
Credit: Rheinmetall Air Defense AG
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Da circa un mese i cieli di Kiev sono protetti dallo Skynex, un avanzatissimo sistema di contraerea automatizzato costruito in Italia e prodotto dalla Rheinmetall Air Defense AG di Zurigo, l'ex società svizzera Oerlikon Contraves oggi sussidiaria del colosso della difesa tedesco Rheinmetall. Lo Skynex è sistema d'arma di ultima generazione basato sulle più sofisticate e moderne tecnologie; è stato fornito in gran segreto all'Ucraina grazie a un accordo internazionale che ha visto in prima linea anche l'Italia, dopo il via libera dato dall'ex premier Mario Draghi e dall'ex ministro della Difesa Lorenzo Guerini. Gli Skynex, infatti, come specificato vengono costruiti proprio sul nostro territorio, più precisamente nei pressi di Roma. La conferma del loro dispiegamento in Ucraina – dove sono arrivati tramite la Polonia – è stata data il 26 aprile scorso dal primo ministro Denys Shmyhal. Il 9 dicembre del 2022 Rheinmetall Air Defense AG aveva invece indicato in un comunicato stampa di essere impegnata nella fornitura di due sistemi Skynex a un “cliente internazionale”, per migliorarne la capacità di “difendersi dalle minacce aeree”. Il cliente, non citato ufficialmente era proprio l'Ucraina, anche se l'assegno da 194 milioni di Euro è stato staccato dalla Germania. Le minacce aeree da cui deve difendersi sono principalmente i missili e i droni russi che piovono costantemente dall'inizio della guerra. Ma cosa sono esattamente questi sistemi Skynex?

Cos'è la contraerea Skynex costruita in Italia

Lo Skynex è un sistema di contraerea modulare e automatizzato di ultima generazione. Una singola batteria è composta da quattro componenti principali: quattro cannoni Revolver Gun Mk3 che sparano rapidissime raffiche di proiettili da 35 millimetri (di fatto un sistema di artiglieria antiaerea); un modulo di comando CN-1 basato sul sistema Oerlikon Skymaster; un radar di acquisizione tattico tridimensionale X-TAR3D; e camion di trasporto HX. Questi ultimi sono stati forniti all'Ucraina assieme alle "bocche da fuoco". Come specificato dall'azienda di Zurigo, infatti, il pacchetto da 194 milioni di Euro è suddiviso in 182 milioni di euro per il sistema d'arma e 12 milioni di Euro per i camion.

Il cuore pulsante del sistema, un'evoluzione del sistema di difesa aerea modulare, leggero e a corto raggio (SHORAD) Skyshield, è rappresentato proprio dalle torrette automatizzate, che hanno un raggio d'azione di circa 4 chilometri e possono essere piazzate su postazioni fisse o semoventi (come i sopracitati camion HX). Questi cannoni hanno un rateo di fuoco di circa mille proiettili al minuto e sono coadiuvati nel lavoro da vari sensori e dal centro di comando Skymaster (distaccato, entro un raggio di 500 metri).

Credit: Rheinmetall Air Defense AG
Credit: Rheinmetall Air Defense AG

Le torrette, che intercettano e agganciano i bersagli in completa autonomia, sparano munizioni a frammentazione da 35 millimetri programmabili “Ahead”; sono prodotte dalla stessa Rheinmetall e vengono già impiegate in Ucraina sul semovente antiaereo Gepard. Hanno un detonatore per esplodere al momento giusto, basato sulla distanza rilevata dal telemetro. Sono considerate particolarmente efficaci nel distruggere varie tipologie di bersagli nel contesto del corto raggio, dove i missili guidati (spesso fulcro dei moderni sistemi di difesa antiaerea) sono inefficaci. Del resto sparare missili di questo genere contro i droni kamikaze iraniani Shaded-136, sempre più utilizzati durante gli attacchi russi, rappresenterebbe anche un enorme spreco di risorse. Col sistema d'arma Skynex si può ottenere il massimo risultato mantenendo “contenuti” i costi. L'efficacia contro i droni è stata esaltata dalla stessa azienda produttrice svizzera, inserendoli come obiettivi nel video soprastante. I proiettili da 35 millimetri, sparati alla velocità di circa 1.500 metri al secondo, hanno anche un altro vantaggio: non sono influenzati dalle contromisure elettroniche, pertanto sono sempre efficaci quando vengono puntati contro i bersagli, a differenza dei missili guidati che possono essere "confusi" dalla guerra elettronica.

Come funziona la contraerea Skynex

Un elemento fondamentale del sistema di contraerea Skynex risiede nel radar di acquisizione tattico tridimensionale X-TAR3D, “che opera in banda X e svolge le funzioni di ricerca a corto raggio, rilevamento, acquisizione, tracciamento, classificazione e identificazione di bersagli aerei”, come spiegato da Rheinmetall Air Defense AG. Il modulo è in grado di intercettare bersagli di varie tipologie, come aerei, elicotteri, colpi d'artiglieria, missili da crociera e droni. Proprio per questa ragione è stato messo a difesa di Kiev, sulla quale sono recentemente piovuti diversi attacchi missilistici e con mezzi senza pilota. I dati raccolti dal radar vengono convogliati a un nodo di controllo che li elabora e li assegna tramite la rete Skymaster a uno degli effettori autonomi (le armi vere e proprie), come appunto i cannoni Revolver Gun Mk3, che li agganciano e sparano in automatico per distruggerli.

Credit: Rheinmetall Air Defense AG
Credit: Rheinmetall Air Defense AG

Essendo un sistema modulare, lo Skynex permette di “agganciare” a questo radar e al centro di comando remoto varie tipologie di armamenti, come il Twin Gun GDF009 TREO o l'HALCON SkyKnight C-RAM / C-PGM di Rheinmetall, così come sistemi d'arma di terze parti (ad esempio batterie SAM di missili antibalistici). Possono essere integrate anche armi laser di ultimissima generazione. Per tutti questi motivi la coalizione di Paesi internazionali si è impegnata a fornire all'Ucraina un sistema d'arma così efficace, moderno e versatile, da affiancare ad altri sistemi di contraerea a lungo raggio, come ad esempio il sistema Patriot, sempre fornito dagli alleati occidentali.

167 CONDIVISIONI
4347 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views