634 CONDIVISIONI

Chiude naso e bocca per trattenere uno starnuto ma finisce in ospedale con un buco nella gola

È il caso di un uomo sulla trentina che si è procurato una perforazione della trachea per aver trattenuto uno starnuto. I medici: “Quando naso e bocca vengono chiusi, la pressione nelle vie respiratorie aumenta di 20 volte”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valeria Aiello
634 CONDIVISIONI
Immagine

Lo starnuto, come tutti lo conosciamo, è quel riflesso respiratorio che produce un’espulsione involontaria, rapida e improvvisa di aria, attraverso il naso e la bocca. La sua funzione è quella di allontanare particelle o agenti esterni dalle vie respiratorie, per cui provare a trattenerlo non è mai una buona idea. Eppure in tanti provano a fermare gli starnuti, pizzicandosi il naso e tappandosi la bocca, come nel caso di un uomo sulla trentina che, nel tentativo di bloccarne uno, si è procurato un buco nella gola.

L’episodio, dettagliato nell’ultimo numero della rivista medica BMJ Case Reports, è avvenuto mentre l’uomo era alla guida di un’auto e avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi se il forte dolore provato in quel momento gli avesse fatto perdere il controllo del veicolo. Costretto tuttavia a recarsi al vicino pronto soccorso del Ninewells Hospital di Dundee, in Scozia, l’uomo ha scoperto che il suo gesto aveva causato la perforazione della trachea.

All’esame obiettivo, il collo era gonfio da entrambi i lati, mostrava un lieve crepitio alla palpazione e un ridotto range di movimento – hanno spiegato i medici che lo hanno visitato – . La radiografia laterale dei tessuti molli del collo ha rivelato un enfisema (infiltrazione di aria, ndr) a livello del collo. Successivamente, la TC del collo e del torace con mezzo di contrasto ha evidenziato una lesione tracheale di 2 mm x 2 mm x 5 mm a livello tra la terza e la quarta vertebra toracica, con pneumomediastino (la rottura con infiltrazione di aria, ndr) ed enfisema del collo”.

Radiografia laterale dei tessuti molli del collo. Una freccia bianca indica l'enfisema chirurgico nello spazio superficiale del collo. Una freccia nera indica l'enfisema chirurgico nello spazio retrofaringeo. Credit: Misirovs R. et al., BMJ Case Reports 2023
Radiografia laterale dei tessuti molli del collo. Una freccia bianca indica l'enfisema chirurgico nello spazio superficiale del collo. Una freccia nera indica l'enfisema chirurgico nello spazio retrofaringeo. Credit: Misirovs R. et al., BMJ Case Reports 2023

La lesione, hanno aggiunto i medici, è stata causata dal “rapido aumento di pressione nella trachea durante lo starnuto con il naso tappato e la bocca chiusa”. Fortunatamente, la perforazione non ha avuto bisogno di trattamento chirurgico e l’uomo è riuscito a guarire completamente in cinque settimane.

C del collo e del torace con vista sagittale con mezzo di contrasto (A). Una freccia bianca indica la lesione tracheale posteriore a livello della terza e quarta vertebra toracica e le frecce gialle indicano l'enfisema chirurgico del collo. (B) Vista assiale. La freccia bianca indica la perforazione tracheale. Credit: Misirovs R. et al., BMJ Case Reports 2023
C del collo e del torace con vista sagittale con mezzo di contrasto (A). Una freccia bianca indica la lesione tracheale posteriore a livello della terza e quarta vertebra toracica e le frecce gialle indicano l'enfisema chirurgico del collo. (B) Vista assiale. La freccia bianca indica la perforazione tracheale. Credit: Misirovs R. et al., BMJ Case Reports 2023

L’incidente – non il primo di questo genere dopo anche il caso di un giovane inglese che nel 2018 si era procurato una lesione simile – si è rivelato un modo per ricordare quali sono i rischi che si corrono quando si trattengono gli starnuti. “Tutti dovrebbero essere avvisati di fermare gli starnuti pizzicandosi il naso e tenendo la bocca chiusa, poiché ciò potrebbe provocare la perforazione della trachea, come riportato nel nostro rapporto – hanno evidenziato i medici – . Normalmente, la pressione nelle vie aeree superiori durante lo starnuto è 1–2 chilopascal (kPa); tuttavia, se la bocca e il naso sono chiusi, la pressione può aumentare fino a 20 volte”.

Oltre a perforazioni della trachea, hanno spiegato i medici, questo improvviso aumento di pressione può portare alla rottura dei timpani, causare aneurismi e perfino fratture alle costole.

634 CONDIVISIONI
Prende il Covid a 15 anni ma finisce in ospedale con le corde vocali paralizzate
Prende il Covid a 15 anni ma finisce in ospedale con le corde vocali paralizzate
Covid, qual è la variante del coronavirus che deve preoccuparci di più per l'autunno
Covid, qual è la variante del coronavirus che deve preoccuparci di più per l'autunno
Quando fare attività fisica per dimagrire: un nuovo studio rivela qual è l’orario migliore
Quando fare attività fisica per dimagrire: un nuovo studio rivela qual è l’orario migliore
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni