Una bambina di cinque anni è stata rapita, violentata e uccisa nella città indiana di Mumbai in quello che l'ultimo di una serie di aggressioni sessuali subite da donne, ragazzine e minorenni che sta sconvolgendo il Paese. La piccola è stata rapita nel quartiere Mahim nella mattinata di giovedì mentre dormiva con i suoi genitori e tre fratelli in una baracca. Il vice commissario della polizia di Mumbai, Vikram Deshmane, ha detto alla Cnn che i familiari i si sono rivolti ai poliziotti dopo aver capito che la figlioletta era scomparsa. Il corpo straziato della piccola è stato ritrovato sul ciglio della strada. Il vice commissario ha spiegato che le indagini iniziali suggeriscono che è coinvolta una sola persona. La polizia sta controllando le riprese delle telecamere a circuito chiuso degli edifici vicini.

Gli stupri in India

Negli ultimi anni l'India è stata scossa da un numero crescente di stupri che hanno coinvolto sia bambini che adulti. Lo stupro di gruppo di una studentessa di fisioterapia di 23 anni, poi morta a causa delle ferite riportate, su un autobus di Nuova Delhi nel 2012, ha scatenato l'indignazione nazionale. Quattro uomini sono stati condannati all'impiccagione, uno si è suicidato in carcere nel 2013 e un minorenne è stato condannato a tre anni di detenzione. Nel gennaio 2018, lo stupro e l'omicidio di una ragazza musulmana di 8 anni, presumibilmente da parte di uomini indù, ha alimentato la rabbia e acuito le tensioni religiose nello stato di Jammu e Kashmir. La piccola era stata rapita mentre portava gli animali a pascolare e il suo corpicino era stato trovato in una foresta a Kathua. La bimba era stata drogata, violentata da una banda e strangolata prima che il suo corpo fosse scaricato nella foresta cinque giorni dopo, secondo la polizia. Tre agenti di polizia e un ex funzionario governativo erano tra le otto persone arrestate per l'attacco. Lo scorso settembre, una bambina di sette anni è stata lasciata in condizioni critiche in un ospedale di Nuova Delhi dopo l'intervento chirurgico per le ferite subite mentre veniva violentata con un tubo dell'acqua. Un 21enne è stato arrestato. Secondo il National Crime Records Bureau, nel 2016 ci sono stati 39.000 stupri in India – circa uno ogni 13,5 minuti e un aumento del 12% rispetto all'anno precedente.