La Lega torna a spingere sulla proposta di un regime fiscale agevolato al 7% per i pensionati residenti all'estero che decidono di tornare nel nostro Paese. L'obiettivo è quello di ripopolare i piccoli borghi del Meridione: infatti, per poter beneficiare della tassazione ridotta, si dovrà spostare la residenza in un Comune con meno di 20mila abitanti in Sicilia, Basilicata, Calabria, Sardegna, Campania, Puglia, Abruzzo o Molise. Tutte le entrate che lo Stato guadagnerebbe in questo modo andrebbero a finanziare istruzione, ricerca e sviluppo nel Mezzogiorno. L'opportunità è valida solamente per quei pensionati che risiedono all'estero da almeno 5 anni.

La proposta era stata approvata con la Legge di bilancio 2019: ora, un emendamento firmato dalla deputata del Carroccio, Laura Cavandoli, punta ad allargare la tassazione forfettaria da 5 a 9 periodi d'imposta. L'Italia come il Portogallo quindi, o quasi: lì infatti i nuovi residenti stranieri non pagano nessuna imposta sulle pensioni per i primi dieci anni. Motivo per cui moltissime persone hanno deciso di trasferirsi una volta ritirate dal lavoro: il regime fiscale ultraleggero permette di vivere con una pensione modesta senza rinunciare ad una buona qualità della vita. Sono circa 5mila gli italiani che hanno scelto di vivere la propria terza età nello Stato della penisola iberica.

Flat tax per pensionati

L'idea di una flat tax per i pensionati era partita proprio dal leader della Lega, Matteo Salvini, durante un comizio in Calabria la scorsa estate: "Ci sono migliaia di pensionati italiani che vanno in Spagna e Portogallo per non pagare la tassa su pensioni. Io penso che alcune zone del nostro Paese siano molto più belle, accogliente e ospitali. Proporrò una zona di esenzione fiscale anche in Italia". Favorire una misura di questo tipo, ragionava Salvini, potrebbe incoraggiare nuovamente gli investimenti, ripopolando quelle zone e sostenendo l'economia locale. Alla fine non si è concretizzata una zona di esenzione totale, ma è comunque stato approvato un incentivo importante, che conta ora di espandersi.