"La vendetta un piatto freddo, più è freddo e più si gusta", queste sono le parole che si leggono sul profilo Facebook di Filippo Marraro, il cinquantunenne che stamane a Catenanuova ha ucciso l'ex moglie Loredana Calì, 41 anni, prima di costituirsi ai carabinieri. Sul social network, nella breve bio di presentazione, Marraro si definisce "vedovo" e "disoccupato ben organizzato". Il delitto è avvenuto stamane a Catenanuova, in provincia di Enna, in Sicilia, dove l'omicida si è costituito presso la locale caserma dei carabinieri dopo aver fatto ritrovare il corpo senza vita di sua moglie nella campagna di proprietà della madre.

Tra i due, separati dalla scorsa estate, e genitori di due figli, i rapporti non erano sereni. In passato, infatti, il 51enne Marrano aveva avuto comportamenti violenti nei confronti della moglie, che però non aveva mai denunciato. L'uomo ha attirato la sua vittima in trappola dandole un appuntamento a cui si è presentato armato di pistola. Si attende l'autopsia sul corpo della povera Loredana per i dettagli sulla dinamica del delitto. Pochi dubbi sul movente, invece, legato alla fine del rapporto sentimentale tra i due. I funerali di Loredana verranno disposti non appena l'autorità giudiziaria rilascerà la salma dopo il completamento dell'esame autoptico. Il delitto segue di appena una settimana l'omicidio di Nicoletta Indelicato, la venticinquenne uccisa a coltellate a Marsala.