4.319 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
27 Aprile 2022
07:22

Zelensky: “Missili russi su tre centrali nucleari nel giorno dell’anniversario di Chernobyl”

Zelensky: “Quella catastrofe dovrebbe essere raccontata nelle scuole russe, dovrebbe essere ricordata in Russia ogni anno il 26 aprile, come si fa in tutto il mondo civile. Invece, hanno lanciato tre missili contro l’Ucraina in modo da sorvolare direttamente i blocchi delle nostre centrali nucleari”.
A cura di Davide Falcioni
4.319 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

A 36 anni esatti di distanza dall'incidente di Chernobyl, la Russia ha lanciato tre missili su tre centrali nucleari: a dirlo, nel suo consueto messaggio notturno, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "Quella catastrofe dovrebbe essere raccontata nelle scuole russe, dovrebbe essere ricordata in Russia ogni anno il 26 aprile, come si fa in tutto il mondo civile. Invece, hanno lanciato tre missili contro l'Ucraina in modo da sorvolare direttamente i blocchi delle nostre centrali nucleari. E tre centrali nucleari contemporaneamente: su Zaporizhia, Khmelnytsky e le centrali nucleari dell'Ucraina meridionale". "Le truppe russe che cercavano di attaccare Kiev attraverso la zona di Chernobyl hanno utilizzato questa zona chiusa come testa di ponte militare. Hanno allestito posizioni su un terreno dove è vietato sostare. Hanno guidato veicoli corazzati attraverso aree in cui sono sepolti materiali contaminati dalle radiazioni e dove ci sono particelle radioattive… saccheggiato un laboratorio di analisi nucleare e persino rubato oggetti contaminati confiscati ai trasgressori delle regole della zona di esclusione". Il leader ucraino ha elogiato gli scienziati ucraini in servizio a Chernobyl, grazie ai quali – ha detto – "è stato possibile salvare l'Ucraina e l'Europa da una nuova catastrofe".

Zelensky ha quindi affermato che "nessuno al mondo può sentirsi al sicuro" dopo che la Russia ha minacciato gli impianti nucleari dell'Ucraina e ha chiesto il "controllo globale" degli impianti nucleari e della tecnologia nucleare della Russia. "Credo che dopo tutto ciò che l'esercito russo ha fatto nella zona di Chernobyl e nella centrale nucleare di Zaporizhzhia, nessuno al mondo può sentirsi al sicuro sapendo quante strutture nucleari, armi nucleari e tecnologie correlate ha lo stato russo", ha aggiunto il presidente. "Se la Russia ha dimenticato cosa sia Chernobyl, significa che è necessario il controllo globale sugli impianti nucleari russi e sulla tecnologia nucleare".

4.319 CONDIVISIONI
2584 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni