720 CONDIVISIONI
Coronavirus
4 Maggio 2020
11:53

Yemen: ribelli Houthi danno la caccia ai malati di Coronavirus con il Kalashnikov

I miliziani ribelli Houthi dello Yemen stanno conducendo una vera e propria caccia all’uomo a Sana’a alla ricerca dei sospetti casi di Covid 19. Un video mostra irruzione dei ribelli armati e con le tute protettive nelle dei possibili malati in un quartiere della capitale. Esplosi colpi di kalashnikov.
A cura di Biagio Chiariello
720 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Caccia all'uomo a Sana'a, capitale dello Yemen. I miliziani ribelli Houthi si sarebbero messi sulle tracce dei sospetti casi di coronavirus. Secondo quanto mostra con un video su Twitter gli attivisti yemeniti, un membro delle squadre di intervento rapido degli Houthi operativo a Sana'a, si è recato presso l'abitazione di un caso sospetto di Covid-19 con indumenti protettivi speciali e con un Kalashnikov, prima di esplodere diversi colpi in aria. Gli attivisti hanno affermato che le squadre di pronto intervento dell'autorità Houthi per trasferimento delle persone sospettate di contagio hanno chiuso una stradina a Sana'a, con mezzi militari accompagnati da un'ambulanza e un autobus, prima che il personale medico facesse irruzione in una casa che si ritiene fosse una di un possibile contagiato.

In un filmato si vide il miliziano sparare in aria. Sullo sfondo si sente una voce dire che due contagiati sono stati caricati sugli autobus. Una delle persone che ha pubblicato il video, il giornalista yemenita Farouk Kamali, ha affermato è stato girato in un quartiere chiamato "Dabwa", a sud di Sanaa. Negli ultimi giorni, i media yemeniti hanno riferito dei veri e propri blitz degli Houthi nei quartieri e negli ospedali dove sono state portate con la forza persone sospette di essere affette dal Coronavirus. La diffusione del filmato arriva in concomitanza con l'annuncio del governo yemenita di registrare le infezioni nei governatorati di Aden e Taiz. Il sito web locale di notizie "Al-Masdar Online", giovedì, ha citato due fonti mediche e un dipendente dell'Organizzazione mondiale della sanità sostenendo che due casi confermati di Covid 19 erano stati scoperti a Sana'a e che il gruppo Houthi aveva messo in quarantena un'intera famiglia dopo aver assediato la sua casa nel quartiere di Al-Sinainah.

720 CONDIVISIONI
27065 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni