404 CONDIVISIONI
Cop 27, il vertice sul clima in Egitto
15 Novembre 2022
12:32

Vienna, attivisti climatici gettano liquido nero su capolavoro di Klimt: “Petrolio è condanna a morte”

Gli attivisti climatici hanno gettato del liquido nero sul pannello protettivo dell’opera “Morte e Vita” di Klimt. La rivendicazione di Letzte Generation: “I nuovi pozzi di petrolio e gas sono una condanna a morte per l’umanità”.
A cura di Davide Falcioni
404 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Cop 27, il vertice sul clima in Egitto

Questa mattina degli attivisti climatici di Ultima Generazione hanno gettato del liquido nero sul capolavoro di Gustav Klimt "Morte e vita" esposto  al Leopold Museum di Vienna. L'opera era protetta da un pannello di plexiglass e non è stata quindi danneggiata. I ragazzi e le ragazze vi si sono poi incollati sopra. "I nuovi pozzi di petrolio e gas sono una condanna a morte per l'umanità", hanno twittato in seguito, rivendicando l'azione.

Un agente di sicurezza è intervenuto e ha cercato di rimuovere uno degli attivisti. Nel frattempo, un'altra giovane si è attaccata al dipinto e ha protestato a gran voce contro le politiche sul clima. Un video mostra come l'olio scorra lungo il pannello protettivo;  tuttavia i visitatori del museo viennese sono apparsi sconvolti dall'azione. Secondo quanto riferito, la polizia di Vienna si è recata sul posto con una decina di agenti. Un portavoce del Leopold Museum ha affermato che è necessario esaminare più da vicino se il dipinto per verificare se abbia subito danni.

Questa mattina, in occasione del Leopolditag, l'ingresso al Leopold Museum era gratuito. Nonostante i controlli accurati – per esempio, le borse dovevano essere consegnate – gli attivisti climatici sono riusciti a introdurre di nascosto il liquido nel museo trasportandolo in una borsa dell'acqua calda sotto i vestiti. La polizia ha denunciato due persone.

Chi sono gli attivisti climatici di Letzte Generation

Letzte Generation è un'organizzazione di attivisti che si battono per il clima in Austria ma che hanno diramazioni in tutto il mondo, Italia compresa (Ultima Generazione). Gli ambientalisti sono prevalentemente giovani che chiedono ai governi azioni urgenti contro il cambiamento climatico, a partire da una drastica riduzione dei gas serra da operare tramite il ricorso a fonti di energia rinnovabili e lo stop alle fonti fossili come carbone, petrolio e gas. "I nostri governi ci hanno tradito. All'inizio degli anni '30, la Terra supererà 1,5°C. In un sondaggio anonimo , i principali scienziati del clima prevedono 3°C e più entro il 2100. L'inferno in terra".

404 CONDIVISIONI
18 contenuti su questa storia
Cop27, il bilancio di Mercalli:
Cop27, il bilancio di Mercalli: "Nessun impegno concreto per abbattere le emissioni inquinanti"
Perché la COP27 è stata l'ennesima occasione sprecata per salvarci dalla crisi climatica
Perché la COP27 è stata l'ennesima occasione sprecata per salvarci dalla crisi climatica
Perché la Cop27 è stata un’enorme contraddizione (e il governo italiano ha fatto una pessima figura)
Perché la Cop27 è stata un’enorme contraddizione (e il governo italiano ha fatto una pessima figura)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni