Nonostante gli avvisi affissi ovunque e l'emergenza coronavirus in corso, si è presentata al supermercato senza alcuna mascherina, aggirandosi tranquillamente con il carrello tra gli scaffali per fare compere ma qui ha trovato di fronte gli altri clienti del negozio che, in preda alla rabbia, l‘hanno cacciata via in malo modo costringendola a uscire. A rendere ancora più grave l'accaduto il fatto che l'episodio è avvenuto a Staten Island, New York, l'epicentro della pandemia di coronavirus negli Stati Uniti con oltre 20mila le vittime dall'inizio dell'emergenza. La scena ha avuto luogo qualche giorno fa ed è stata ripresa in un video pubblicato online sui social diventando subito virale. Nel filmato si vedono diversi clienti infuriati che discutono animatamente con la giovane donna che ribatte a sua volta a voce alta prima di allontanarsi col carrello tra le urla dei presenti.

Il video ha diviso anche gli utenti che lo hanno visionato, c'è chi ritiene il comportamento dei presenti necessario per far capire l'errore e allontanare la donna e chi invece ritiene il loro gesto troppo esagerato. Molti hanno ricordato che bastava rivolgersi al personale del negozio o chiamare le forze di polizia senza aggredirla verbalmente. Del resto la mascherina non è obbligatoria anche se il suo utilizzo è fortemente raccomandato dalle autorità locali, soprattutto al chiuso e molti negozi applicano restrizioni al'ingresso per chi non la indossa.