1.156 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
4 Maggio 2022
12:55

Ucraina, stupri anche su ragazzi e uomini. L’allarme Onu: “Hanno paura di denunciare”

Sono stati i vertici dell’Onu a denunciare questo inedito filone di crimini in Ucraina: “Violenze sessuali per strategia del terrore”.
A cura di Biagio Chiariello
1.156 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Tra le vittime degli stupri, oltre alle donne, ci potrebbero essere anche uomini e ragazzi. È l’allarme lanciato dall’Onu sulle violenze compiute dai militari russi in Ucraina: sarebbero già decine i casi già denunciati per i quali sono state aperte le indagini.  “Ho ricevuto denunce, non ancora verificate, relative a casi di violenza sessuale su uomini e ragazzi”, sono state le parole di Pramila Patten, rappresentante speciale delle Nazioni Unite per la violenza sessuale in guerra, in una conferenza stampa a Kiev. “È duro per le donne e per le ragazze denunciare casi di stupro a causa dello stigma sociale che ciò comporta – ha commentato ancora – ma spesso è anche più difficile per gli uomini e i ragazzi". Secondo i funzionari dell'Onu i casi di violenze sessuali su ragazzi e uomini riscontrati e verificati sono più diffusi e praticati di quanto si possa immaginare. "Dobbiamo creare uno spazio di sicurezza per tutte le vittime perché denuncino i casi di violenza sessuale” dice Patten.

Stupro, strategia deliberata di Mosca

Nei giorni scorsi il procuratore generale dell'Ucraina, Iryna Venediktova, aveva spiegato che il suo ufficio ha raccolto decine di rapporti di violenza sessuale da parte delle truppe russe contro uomini e donne di tutte le età, dai bambini agli anziani. Venediktova ha detto che Mosca ha usato lo stupro come una strategia deliberata. "Un sistema tristemente conosciuto per terrorizzare i civili". Con così tanti casi di stupri denunciati, in Ucraina è scattata l’emergenza per trovare pillole del giorno dopo e altri anticoncezionali. Lo riportano attivisti, associazioni di volontariato, e anche il Parlamento europeo. La rete di organizzazioni e volontari che si occupano della salute delle donne si sta affrettando nel portare in Ucraina migliaia di kit di contraccettivi di emergenza. L’International Planned Parenthood Federation (IPPF), ad esempio, ha già inviato agli ospedali in Ucraina – come riporta il Guardian – 25.000 pillole del giorno dopo.

1.156 CONDIVISIONI
2548 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni