128 CONDIVISIONI
17 Giugno 2021
15:53

Turchia, attacco contro la sede del partito filo-curdo HDP: uccisa una dipendente

Si chiama Deniz Poyraz, la dipendente del partito filo-curdo HDP, uccisa questa mattina in un attacco mirato alla sede del partito a Smirne in Turchia. La donna è morta sotto i colpi di Onur Gencer, vicino alla forze nazionaliste che avrebbe combattuto in Siria contro i curdi. Dura la risposte del partito che ha accusato il governo di aver fomentato questo clima di odio nei confronti dell’HDP.
A cura di Chiara Ammendola
128 CONDIVISIONI

Un attacco mirato quello nei confronti della sede del partito filo-curdo Hdp a Smirne in Turchia che ha provocato la morte di una donna, Deniz Poyraz, dipendente del partito. A premere il grilletto è stato un uomo che armato di fucile ha assaltato la struttura prima tentando di appiccare il fuoco e poi iniziando a sparare in maniera indistinta verso i presenti. La notizia è stata confermata sull'account Twitter ufficiale del partito, seconda forza di opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan, che ha scritto: "La nostra amica, Deniz Poyraz, è stata assassinata nell'attacco alla nostra sede nel distretto di Smirne. Istigatore e complice di questo brutale attacco è il governo dell'AKP-MHP e il Ministero degli Interni che prendono di mira costantemente il nostro partito e i nostri membri".

L'uomo è stato fermato e arrestato poco dopo in un'operazione di polizia

L'assalto è avvenuto questa mattina quando intorno alle 12 un uomo ha fatto irruzione nella sede dell'HDP e ha appiccato il fuoco alla struttura. Poi ha imbracciato un fucile e ha iniziato a sparare colpendo Deniz Poyraz che stando a quanto si apprende dalla stampa locale lavorava come addetta ai servizi: la donna si era recata al lavoro questa mattina al posto della madre che è stata ripresa poi all'esterno della sede mentre chiede giustizia per la figlia. Il responsabile dell'attacco è stato fermato dalla polizia intervenuta poco dopo. Si tratta di un ex operatore sanitario classe 1994, Onur Gencer, vicino alla forze nazionaliste che avrebbe combattuto in Siria contro i curdi, come testimoniano molte foto condivise sui propri profili social.

L'HDP, il terzo più grande partito della Turchia, è stato recentemente sottoposto a una pressione politica intensificata, con gli alleati nazionalisti dell'AKP (AKP) del presidente Tayyip Erdogan che ne hanno chiesto la messa al bando per presunti legami con il gruppo militante fuorilegge del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK). Un alto procuratore ha aperto un caso per chiudere il partito, mentre il suo ex leader e diverse centinaia di altri membri del partito sono dietro le sbarre. In una dichiarazione sul suo sito web, l'HDP ha accusato il governo dell'attacco. L'HDP, che ha 55 seggi nel parlamento di 600 membri, nega ogni legame con i militanti. Il PKK è stato riconosciuto come gruppo terroristico da Turchia, Stati Uniti e Unione Europea. Ha combattuto un'insurrezione contro lo stato nel sud-est della Turchia principalmente curda dal 1984. Più di 40.000 persone sono state uccise nel conflitto.

128 CONDIVISIONI
Conte attacca Grillo e apre al suo partito: "Non terrò questo progetto politico nel cassetto"
Conte attacca Grillo e apre al suo partito: "Non terrò questo progetto politico nel cassetto"
Turchia, siccità e agricoltura intensiva hanno ucciso migliaia di fenicotteri
Turchia, siccità e agricoltura intensiva hanno ucciso migliaia di fenicotteri
Massacrato in strada dal branco, per la morte di Samuel proteste in tutta la Spagna: "Attacco omofobo"
Massacrato in strada dal branco, per la morte di Samuel proteste in tutta la Spagna: "Attacco omofobo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni