Doris e Charles Clark, i genitori di Steven, sono stati arrestati 28 anni dopo la scomparsa del ragazzo, con l'accusa di omicidio e rilasciati su cauzione. È accaduto nel North Yorkshire, nel Regno Unito, dove Steven Clark, allora 23enne, è stato visto per l'ultima volta vicino al molo di Saltburn il 28 dicembre 1992. Il giovane, rimasto disabile alcuni anni prima, dopo un incidente d'auto, era uscito per una passeggiata con i genitori a Saltburn Pier a Cleveland, quando è svanito nel nulla.

I signori Clark all'epoca dichiararono che il figlio era sparito da un momento all'altro, come se qualcuno gli avesse intimato di seguirlo con una pistola.  Oggi, dopo quasi 30 anni, la polizia locale ritiene che possano essere loro i veri responsabili della scomparsa del 23enne. Doris e Charles Clark si dicono innocenti e hanno definito il loro arresto ‘assolutamente ridicolo'. Secondo Doris Clarck gli inquirenti avrebbero omesso di attivare subito le indagini e avrebbero aspettato 72 ore, ben tre giorni, nel caso se ne fosse ‘andato di sua spontanea volontà'.

A gettare luce sul caso, tra i vari elementi, una lettera anonima giunta alla stazione di polizia di Guisborough nel settembre 1999, sette anni dopo i fatti. La polizia non ha rivelato il contenuto, ma ha assicurato che le informazioni erano ritenute credibili e ha lanciato un appello all'anonimo a farsi avanti, per completare il quadro investigativo. Dopo tutti questi anni ci chiediamo ancora cosa gli sia successo ma non abbiamo ucciso noi Steven. Questo è tutto quello che posso davvero aggiungere al momento, speriamo solo che il caso si risolva" ha detto Dors Clark ai giornalisti.