2.049 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
21 Aprile 2022
18:31

Russia, incendio a Tver’ nell’istituto che sviluppa missili russi: 6 morti e diversi feriti

La struttura di ricerca militare russa sarebbe coinvolta nello sviluppo di alcuni dei razzi terra-aria della serie S e dei missili balistici Iskander. Nell’incidente si contano almeno una trentina di feriti.
A cura di Biagio Chiariello
2.049 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Un fumo denso e un bilancio delle vittime che è già salito a 6 persone. Questa la situazione a Tver', una città della Russia europea centrale. L’incendio – visibile alle finestre del secondo e terzo piano dell'edificio – si è scatenato in un edificio del Ministero della Difesa russo dove si trova l’amministrazione dell’Istituto di ricerca per la difesa aerospaziale del Cremlino. L'incendio è stato domato alle ore 16:35 locali, ha reso noto il Ministero delle Situazioni di Emergenza russo. L'agenzia di stampa russa ‘Tass' riferisce di 6 morti, ma cita anche una fonte che parla di una settima vittima.

Sei morti e una trentina di feriti nell'incendio

Nelle immagini a cui ha avuto accesso Republic Media Network, si vedono enormi pennacchi di fumo nero che si innalzano dall'edificio in fiamme. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato un corto circuito riguardante alcuni vecchi cavi e il rivestimento di plastica infiammabile a causare l'incendio. La maggior parte delle persone presenti al momento dell'incidente è stata evacuata dal sito, ma almeno dieci sarebbero ancora intrappolate all'interno. Lo ha riferito una fonte informata all'agenzia Interfax, secondo la quale almeno 27 persone hanno richiesto assistenza medica. Sul posto sono arrivate 14 ambulanze.

Ieri il lancio del missile Sarmat

L’Istituto è stato fondato nel 2014. Tra i progetti sviluppati dall’istituto ci sono i sistemi di invisibilità dei velivoli Su-27 e Tu-160 e la partecipazione allo sviluppo del sistema missilistico Iskander. L'area
dell'incendio era di circa 2,5 mila metri quadrati. L'incidente arriva a distanza di 24 ore dal lancio del nuovo missile intercontinentale, Sarmat, prodotto interamente in Russia e sul quale Vladimir Putin punta moltissimo. Quest’arma "non avrà pari al mondo per lungo tempo", ha detto il presidente russo, parlando di un’arma che "può penetrare ogni sistema di difesa presente o futura e che farà riflettere coloro che stanno minacciando la Russia".

2.049 CONDIVISIONI
2698 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni