1.186 CONDIVISIONI
22 Maggio 2017
11:31

Rapito a 3 anni dal giardino della nonna: la polizia sulla pista del pedofilo

William Tyrrell è scomparso a tre anni dal cortile della casa della nonna a Kendall (Sideney), in Australia il 12 settembre 2014. Gli investigatori sono concentrati sulla pista del rapimento pedofilo. Per chiunque dia notizie del piccolo c’è una ricompensa di 1 milione di dollari.
A cura di Angela Marino
1.186 CONDIVISIONI

Kendall è un piccolo villaggio di appena 800 anime sulla costa meridionale australiana. È uno di quei posti in cui tutti si salutano, tutti si conoscono o sono imparentati tra loro. A collegare il paese con l'esterno c'è solo una piccola stazione ferroviaria che lo collega con Sidney, a sei interminabili ore di treno. Da questo micromondo ovattato, nel cortile di una abitazione nel verde della cittadina, in una calda mattinata di settembre, il piccolo William, 3 anni, sta giocando sotto lo sguardo di mamma Nicole e della nonna Natalie, che dalla veranda lo controllano mentre sorseggiano il tè. Alle dieci il bimbo si diverte a fare il supereroe, con il suo costumino da spiderman, sull'erba antistante l'abitazione, mentre la mamma gli scatta delle foto. Alle 10 e 30, sul prato a giocare c'è solo la sua sorellina, William è sparito. Di lui non ci sono tracce: né un giocattolo lasciato in terra, né le impronte delle sue scarpe, nulla, come se si fosse volatilizzato.

Comincia il 12 settembre 2014 la storia della scomparsa di William. Tutta la piccola comunità di Kendall si stringe intorno alla famiglia Tyrrell e si impegna nelle ricerche del bimbo. La polizia setaccia la folta vegetazione della zona, draga i corsi d'acqua, esamina centimetro per centimetro la zona circostante al luogo della scomparsa, ma del piccolo Spiderman non c'è neanche un capello. Scartata dalle indagini la famiglia, considerata estranea ai fatti, gli investigatori si concentrano su una ipotesi terribile, quella del sequestro a sfondo sessuale. Un'ipotesi che porta dritta a quella, ancor più spaventosa, dell'omicidio. Secondo le statistiche, infatti, i bambini che vengono rapiti dai pedofili non sopravvivono ai loro aguzzini.

Nonna Natalie dichiara al Daily Telegraph di essere convinta che il piccolo sia stato ucciso. "Qualunque cosa abbiano fatto, l'hanno fatta bene", dice con gli occhi spenti. E i fatti sembrano darle ragione, perché nonostante il massiccio impegno delle forze dell'ordine, di William non ci sono tracce. Due anni dopo una ricompensa di un milione di dollari viene messa a disposizione di chiunque fornisca informazioni che possano aiutare a ricostruire quello che successo il 12 settembre. Tre anni dopo la polizia continua a cercare William. Le indagini sono concentrate sui pedofili e gli aggressori sessuali della zona. 

1.186 CONDIVISIONI
Morsa da un serpente mentre gioca a nascondino in giardino, muore bambina di 5 anni
Morsa da un serpente mentre gioca a nascondino in giardino, muore bambina di 5 anni
“Hanno rapito mio figlio di 2 anni
“Hanno rapito mio figlio di 2 anni" ma era stata la stessa madre a ucciderlo e gettarlo nei rifiuti
Bimbo di 3 anni azzannato da un cane al volto: grave in ospedale a Bolzano
Bimbo di 3 anni azzannato da un cane al volto: grave in ospedale a Bolzano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni