334 CONDIVISIONI
Covid 19
7 Settembre 2021
09:13

Non rispetta quarantena Covid e infetta 8 persone: 28enne condannato a 5 anni di carcere in Vietnam

Le Van Tri, 28enne di Ca Mau, la provincia più meridionale del Vietnam, è stato arrestato e condannato a cinque anni di carcere per aver violato la quarantena pur essendo positivo al Covid ed aver infettato 8 persone, tra cui una è deceduta dopo un mese di cure. L’accusa è di diffusione di malattie infettive pericolose.
A cura di Ida Artiaco
334 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non ha rispettato la quarantena pur essendo positivo al Covid-19 ed è andato in giro infettando almeno 8 persone. Per questo, un 28enne vietnamita, Le Van Tri, è stato arrestato e condannato a cinque anni di carcere, colpevole di "diffusione di malattie infettive pericolose". La notizia è rimbalzata su tutti i media internazionali. Il processo a carico del ragazzo si è svolto nella provincia meridionale di Ca Mau, secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa locali. A luglio, pur essendo infetto, avrebbe viaggiato da Ho Chi Minh City alla provincia di Ca Mau, non rispettando le rigide leggi in vigore nel Paese che prevedono un periodo di isolamento di ben 21 giorni. Risultato positivo al virus il 7 luglio, avrebbe quindi contagiato a sua volta otto persone, una delle quali sarebbe morta dopo un mese di cure.

Il Vietnam è stato uno dei pochi Paese al mondo ad affrontare con successo la pandemia di Coronavirus, grazie a test di massa mirati, tracciamento aggressivo dei contatti, rigide restrizioni alle frontiere e una rigorosa quarantena. Una strategia, questa, che era stata definita "Zero Covid". Poi, lo scorso aprile, qualcosa è cambiato, anche a causa della diffusione della più trasmissibile variante Delta e le regole sono diventate ancora più stringenti. A livello nazionale sono state altre due persone le persone condannate rispettivamente a 18 mesi e due anni di carcere con le stesse accuse di Le Van Tri. Intanto, continua a crescere la curva dei contagi: sono in totale più di 536.000 i casi positivi da inizio emergenza sanitaria e 13.385 i morti, la stragrande maggioranza negli ultimi mesi. Nella sola Ca Mau, la provincia più meridionale del Vietnam, sono stati registrati 191 casi e due decessi dall'inizio della pandemia, molto meno dei quasi 260mila casi e dei 10.685 morti nell'epicentro della nuova ondata Covid del paese, Ho Chi Minh City, città da quasi 9 milioni di abitanti in lockdown da quasi un mese e che dovrebbe riaprire tutto a partire dal 15 settembre. Tra i problemi che il governo deve affrontare il rallentamento della campagna di vaccinazione: al momento solo il 3% dei 98 milioni di vietnamiti è completamente vaccinato.

334 CONDIVISIONI
27601 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni