296 CONDIVISIONI
Coronavirus
26 Agosto 2021
13:39

Usa, mamma di 32 anni muore per Covid dopo il parto, l’ultimo messaggio: “Avrei voluto vaccinarmi”

La storia di Paige Ruiz, maestra di 32 anni residente vicino Dallas, in Texas, e incinta al nono mese, morta dopo essere risultata positiva al Coronavirus. Trasferita in ospedale, i medici hanno eseguito un taglio cesareo d’urgenza per salvare lei e sua figlia. Ma due giorni dopo le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso. La mamma alla Cnn: “Prima di andarsene mi ha scritto che avrebbe voluto essersi vaccinata”.
A cura di Ida Artiaco
296 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Ha dato alla luce la sua bambina, ma non è riuscita a tenerla in braccio neanche un minuto perché il Covid se l'è portata via. Arriva dagli Stati Uniti la storia di Paige Ruiz, maestra di 32 anni residente vicino Dallas, in Texas, e incinta al nono mese, morta dopo essere risultata positiva al Coronavirus. Come riferisce la Cnn, due giorni prima del decesso, avvenuto il 15 agosto scorso, aveva partorito. Non era vaccinata perché aveva paura che il siero potesse mettere in pericolo la vita della piccola. Ma prima di morire ha inviato un messaggio alla madre. "Pensava che non ci fossero abbastanza informazioni o dati per dire che poteva essere vaccinata con sicurezza senza danneggiare il feto", ha spiegato all'emittente americana la madre di Ruiz, Robin Zinsou, che ha aggiunto: "Continuavo a chiederle se avesse parlato con un medico, ma lei rispondeva che avrebbe aspettato fino al parto. Ma è stato troppo tardi. Nel suo ultimo messaggio mi ha detto che avrebbe voluto tanto essersi vaccinata".

Ruiz è stata ricoverata in ospedale con sintomi gravi dopo essere risultata positiva al Covid-19 e i medici hanno eseguito un taglio cesareo d'urgenza per salvare lei e sua figlia. È venuta così al mondo la piccola Celeste, che sta bene. "L'hanno subito portata via dopo il parto, ci avevano detto che dovevano separarla dalla mamma a causa dell'infezione", ha raccontato ancora Robin. Intanto, le condizioni della 32enne sono precipitate, fino al decesso verificatosi il 15 agosto. "Mi ha scritto che avrebbe voluto essere vaccinata – ha continuato la madre della vittima ai microfoni della Cnn -. Ho scoperto solo dopo che è morta che aveva inviato lo stesso messaggio alla sorella e agli amici, a cui aveva detto: mettete le mascherine e vaccinatevi, così tutto questo non accadrà mai alle vostre famiglie". Paige lascia oltre a Celeste anche la primogenita Joanna, e il marito Daniel. In una nota, il distretto scolastico presso cui lavorava, il Joshua Independent School District in Texas, ha voluto ricordarla così: "Non dimenticheremo mai la sua dedizione e passione per l'istruzione degli studenti, insieme alla sua gentilezza verso gli altri".

La tragica morte di Paige arriva in un momento in cui negli Stati Uniti si sta registrando un nuovo aumento dei casi Covid collegati alla circolazione della variante Delta. Solo nella giornata di ieri, in tutto il Paese sono stati segnalati 135.245 contagi con una media mobile su sette giorni di 151.005 infezioni, vale a dire in termini percentuali un aumento del 145% rispetto alla media di 61.451 segnalata solo quattro settimane fa: è la cifra più alta osservata da gennaio. Anche i decessi sono in crescita, con 1.405 vittime correlate al virus registrati martedì e una media mobile su sette giorni di 1.043: il che segna un aumento del 320% rispetto alla media di 248 segnalati 28 giorni prima e il numero più alto segnalato dal 22 marzo. Nel frattempo gli ospedali stanno affrontando ondate di pazienti con più di tre quarti dei letti delle unità di terapia intensiva pieni, secondo i dati del Dipartimento della salute.

296 CONDIVISIONI
27453 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni