14 Novembre 2021
11:44

Le scuole americane accoglieranno migliaia di studenti e studentesse in fuga dall’Afghanistan

Migliaia di studenti e studentesse afgani nei prossimi mesi raggiungeranno gli Stati Uniti per iscriversi alle scuole del paese nell’ambito di un progetto di accoglienza per rifugiati.
A cura di Davide Falcioni

Migliaia di studenti e studentesse afgani nei prossimi mesi raggiungeranno gli Stati Uniti e si iscriveranno alle scuole del paese nell'ambito di un importante progetto di accoglienza per rifugiati: ad annunciarlo il Washington Post, spiegando che sono attualmente circa 53mila i profughi afgani ospiti in otto installazioni militari in Afghanistan protette da soldati USA; circa la metà di loro ha 18 anni, e nei loro confronti sono stati già da mesi avviati dei corsi di lingua inglese. Nei prossimi giorni i giovani rifugiati decolleranno alla volta degli Stati Uniti, paese che invase l'Afghanistan nel 2001 dopo l'attentato alle Torri Gemelle e che ora – sotto l'amministrazione Biden – intende accogliere migliaia di profughi e garantire loro un'istruzione adeguata e progetti di integrazione all'altezza. "Nei prossimi mesi la stragrande maggioranza delle famiglie lasceranno le basi militari, raggiungeranno le loro destinazioni finali e faranno iscrivere i propri figli alle scuole pubbliche", ha annunciato Krish O'Mara Vignarajah, amministratore delegato del Lutheran Immigration and Refugee Service. Già adesso sono circa 180 gli studenti che si sono iscritti alle scuole pubbliche della contea di Fairfax, in Virginia, mentre 50 bambini rifugiati in Texas hanno iniziato le lezioni ad Austin e 65 a Fremont, in California; presto questi numeri diventeranno molto più consistenti.

Studenti afgani anche all'Università di Firenze

Seppur molto più in piccolo anche in Italia sono stati avviati progetti di accoglienza per le famiglie afgane. Oltre ai corridoi umanitari sono state emesse 26  borse di studio che permetteranno ad altrettanti studenti dell’Università di Firenze di lasciare l’Afghanistan e continuare il loro percorso universitario presso l’Ateneo. Unifi ha infatti realizzato, con il supporto del Ministero degli Affari esteri, un progetto di accoglienza speciale per assicurare il diritto allo studio ai suoi studenti afghani, iscritti a vari corsi (Geography, spatial management, heritage for international cooperation; Natural resources management for tropical rural development; Economics and development; Relazioni internazionali e studi europei; Informatica). L’Ateneo ha finanziato le borse di studio con oltre 170mila euro, potendo contare su una vasta rete di solidarietà sul territorio, offrendo accoglienza, oltre agli studenti, anche a una quarantina di loro familiari. Partecipano a questa iniziativa la Fondazione Kennedy, la Fondazione La Pira, l’Associazione Amici di San Martino, la Società Campus X, oltre a sei privati.

Scuola nel caos, migliaia di studenti positivi. I presidi: “Dad di massa da martedì"
Scuola nel caos, migliaia di studenti positivi. I presidi: “Dad di massa da martedì"
Napoli, studenti: "Rientro a scuola non in sicurezza" e si collegano in DaD
Napoli, studenti: "Rientro a scuola non in sicurezza" e si collegano in DaD
552.931 di Peppe Pace
Il governo ha sbagliato tutto sulla scuola, ma a pagare sono solo gli studenti
Il governo ha sbagliato tutto sulla scuola, ma a pagare sono solo gli studenti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni