La nuova variante del Covid scoperta nel Sud dell'Inghilterra preoccupa l'Europa. La maggior parte dei governi ha deciso di interrompere i collegamenti con il Regno Unito per impedire che la mutazione, che ha una capacità di trasmissione del 70% superiore rispetto a quella già conosciuta, si diffonda rapidamente anche negli altri Paesi. In alcuni, tuttavia, tra cui anche l'Italia, è già stata segnalata e i soggetti risultati positivi a questa variante sono stati già isolati. Ecco, allora, l'elenco degli Stati dove la mutazione inglese è arrivata, mentre a Londra e dintorni sono partite nuove misure restrittive, che potrebbero durare per i prossimi mesi in attesa che venga completata la prima tranche di vaccinazione della popolazione.

Italia

Tra i paesi europei in cui stata segnalata la presenza della variante del Covid c'è anche l'Italia. Si tratta di una donna italiana, che si trova attualmente a Roma, in isolamento con il convivente rientrato alcuni giorni fa proprio dal Regno Unito. Presenterebbe una forte carica virale, per tanto sono stati sottoposti al regime della quarantena anche i suoi familiari e i contatti più stretti. Proprio ieri intanto è arrivato l'ultimo volo dal Regno Unito a Fiumicino, prima della chiusura del traffico aereo, come annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza e tutti i passeggeri sono stati sottoposti a tampone.

Olanda

Blocco del traffico aereo con il Regno Unito anche per l'Olanda, dove pure è stato segnalato un caso di positività al genoma Sars-CoV-2 con la variante britannica. La notizia era già stata diffusa dal quotidiano locale Da Telegraaf, e poi confermata dall'Organizzazione mondiale della Sanità. Il ministro alla Salute ha auspicato che "qualsiasi introduzione di questa variante del virus sia limitata il più possibile, limitando e controllando il movimento di passeggeri in arrivo dal Regno Unito". Secondo informazioni diffuse dal ministero della Salute, il caso legato alla nuova variante di Coronavirus sarebbe stato individuato all'inizio di dicembre nell'ambito delle procedure di analisi che su base settimanale vengono effettuate su tutti i campioni raccolti. Gli studi proseguiranno e saranno accompagnati da indagini per tracciare i movimenti del soggetto coinvolto e risalire ai contatti del soggetto stesso.

Belgio

Anche il Belgio è nell'elenco dei Paesi dove è stata riscontrata la presenza di un caso di Covid-19 legato alla variante inglese. Il governo ha pertanto annunciato che sospenderà tutti i collegamenti aerei e ferroviari con il Regno Unito a partire dalla mezzanotte di ieri, come misura precauzionale. All’emittente belga Vrt, il primo ministro Alexander De Croo ha affermato che la misura sarà in vigore per almeno 24 ore. "Ci sono ancora molte domande e non abbiamo una risposta definitiva", ha aggiunto. Non solo, ci saranno controlli anche su strada e sui treni. Il Belgio si sta coordinando anche con la Francia visto che alcuni Eurostar provenienti dalla Gran Bretagna passano per il Paese vicino.

Danimarca

Sempre secondo l'Oms, la variante inglese del Covid sarebbe arrivata anche in Danimarca, che insieme ad altri paesi europei ha deciso di interrompere i collegamenti con il Regno Unito a partire dalle 10 di questa mattina. Sono ben nove i casi qui registrati. In una dichiarazione, il ministero dei Trasporti ha affermato che la decisione è stata presa su consiglio delle autorità sanitarie. "Il Coronavirus mutato che si è rapidamente diffuso a Londra e in altre parti dell'Inghilterra può rendere più difficile il controllo delle infezioni, secondo le autorità sanitarie", ha scritto Benny Engelbrecht, aggiungendo che "il governo ha quindi deciso di chiudere i voli dal Regno Unito per 48 ore, poi ci sarà tempo per valutare quali misure adottare.