3.019 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
9 Marzo 2022
06:57

La Svezia esclude l’ingresso nella Nato: “Rischio di ulteriore destabilizzazione dell’Europa”

Non è il momento giusto per entrare a far parte della Nato. Questo il pensiero della premier socialdemocratica Magdalena Andersson, dopo un incontro con le principali forze politiche svedesi.
A cura di Biagio Chiariello
3.019 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La Svezia non chiederà di far parte della Nato. Almeno, non in questo momento. "Se lo facessimo ora, si destabilizzerebbe ulteriormente questa parte dell’Europa", ha amesso in conferenza stampa la premier socialdemocratica Magdalena Andersson, dopo un incontro con le principali forze politiche della nazione scandinava.

La guerra sta facendo cambiare idea ai Paesi neutrali

L'invasione della Russia in Ucraina sta continuando ad avere conseguenze significative nella politica estera dei vari paesi.  Non solo per Stoccolma. Già nei giorni scorsi la Svizzera ha fatto sapere di volersi unirsi all’imposizione di sanzioni contro la Russia, facendo un’eccezione alla sua storica neutralità. Ed ora anche il governo finlandese, ha detto Andersson, ha inviato a Bruxelles un documento congiunto per ricordare che, in caso di attacco armato, gli stati membri sono obbligati a fornire “appoggio e assistenza con tutti i mezzi disponibili” come stipula “la clausola di difesa comune contenuta nel trattato di Lisbona”.

La Svezia ha paura: il 51% vuole all'ingresso nella Nato

Tuttavia la guerra in Ucraina sembra preoccupare molto l’opinione pubblica in Svezia dove, per la prima volta dalla nascita dell’Alleanza Atlantica, i sondaggi registrano una maggioranza, seppur di poco superiore alla maggioranza assoluta, in favore dell’adesione alla Nato. Secondo il sondaggio realizzato da Demoskop per il quotidiano Aftonbladet,  il 51% è favorevole, mentre il 27% p contrario e il 22% indeciso. A gennaio un sondaggio dello stesso istituto riportava un 42% di favorevoli mentre il 37% era contrario. "Sono i numeri più alti mai raggiunti, ma era da aspettarsi un cambiamento nell’opinione pubblica. La situazione della nostra sicurezza è stata colpita. La gente vede cosa sta accadendo in Ucraina, che non fa parte della Nato", ha detto Karin Nelsson, capo di Demoskop, citata da Aftonbladet.

3.019 CONDIVISIONI
3147 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni