Thomas Baird è stato condannato a quattro anni e mezzo per aver causato la morte del sua compagna Demi Grewer, 18 anni. Prima di schiantarsi, la coppia era uscita per festeggiare il 21° compleanno del ragazzo: l’auto sulla quale viaggiavano i due fidanzati è finita contro una recinzione. Demi è rimasta gravemente ferita e successivamente è deceduta in ospedale. Baird, oggi 22 anni, si è dichiarato colpevole per aver causato la morte della giovane con cui stava insieme da 7 mesi, in quanto stava guidando mentre era sotto l’influenza dell’alcool. Il ragazzo ha detto alla polizia che quella sera non ha voluto prendere  untaxi “perché sarebbe troppo costoso”.

Poco prima di essere condannato, Baird si è filmato mentre camminava nei pressi della Corte di Chester con gli amici che ridevano e sorridevano su Snapchat. Il 22enne non potrà mettersi al volante per i prossimi 5 anni. La famiglia di Demi ha detto che il ragazzo è “senza cuore”, e nella tragedia ha fatto di tutto per interpretare il ruolo della “vittima”, pubblicando spesso selfie come se niente fosse.

Secondo quanto stabilito dalla Corte, intorno alle 3.30 del 23 giugno 2017, Baird stava guidando la Vauxhall Mokka di sua madre quando è finito in una rotonda a Wilmslow. Demi era sul sedile del passeggero anteriore. Il ragazzo avrebbe raggiunto una velocità di oltre 110 km/ h su una strada dove il limite consentito è di 50 km/h. rima del tragico incidente il giovane avrebbe bevuto diversi drink in un bar della zona. Baird aveva comprato anche una bottiglia di vodka. Aveva alcool in corpo per un totale di una volta e mezza sopra il limite consentito.