14 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina

Guerra Ucraina-Russia, attacco su Odessa e feriti. Putin accetta invito Kim di visitare Corea del Nord

Gli ultimi aggiornamenti sulla guerra in Ucraina e le notizie del 14 settembre: nella notte nuovo attacco su Odessa, feriti e danni al porto. L’incontro tra Putin e Kim conferma dell’intesa tra i due Paesi: il presidente russo ha accettato l’invito di visitare la Corea del Nord.
A cura di Susanna Picone
14 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

Nuova notte di attacchi con droni in Ucraina, all’indomani dell’incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il leader nordcoreano  Kim Jong-un. Incontro che, come riferisce l'agenzia di stampa ufficiale nordcoreana Kcna, si è chiuso con Putin che ha accettato di visitare la Corea del Nord su invito di Kim.

"Al termine del ricevimento, Kim Jong-un ha gentilmente invitato Putin a visitare la Corea del Nord al momento più opportuno. Putin ha accettato l'invito con piacere e ha riaffermato la sua volontà di portare avanti la storia e la tradizione dell'amicizia tra Russia e Corea del Nord", è quanto reso noto.

Cosa è successo durante l’incontro tra Putin e Kim Jong-un

Il vertice tra Putin e Kim – il primo in oltre quattro anni – è avvenuto mentre Pyongyang ha cercato di rafforzare i legami militari con Mosca e raddoppiare lo sviluppo di armi in un contesto di crescente cooperazione in materia di sicurezza tra Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud. Kcna ha riferito anche che i due leader hanno discusso del rafforzamento della cooperazione per "frustrare la minaccia militare e la provocazione degli imperialisti" durante il summit al centro spaziale, senza specificare peraltro i temi dei colloqui.

Kim sarebbe stato anche informato sulle caratteristiche tecniche dei razzi russi. Inoltre, il leader nordcoreano ha detto al capo del Cremlino di essere sicuro che la Russia otterrà una "grande vittoria" sui suoi nemici. Funzionari ed esperti Usa e sudcoreani hanno espresso preoccupazione per l'incontro e per un possibile accordo sulle armi tra i due Paesi che potrebbe aiutare gli sforzi bellici di Mosca in Ucraina.

Nuovo attacco russo con droni a Odessa e allarme aereo in diverse regioni

Intanto, nella notte la Russia ha lanciato un altro attacco con i droni sulla regione di Ismail, a Odessa, ferendo sei civili e danneggiando il porto e altre infrastrutture civili. Ne dà notizia The Kyiv Independent.

Secondo lo stato maggiore delle forze armate di Kiev, almeno 17 droni lanciati dai russi sono stati distrutti dalle unità di difesa antiaerea. Nelle prime ore di oggi l'allarme aereo era scattato nelle regioni ucraine di Kherson, Mykolaiv, Zaporizhzhia e Dnipropetrovsk.

Mosca dal canto suo afferma di aver distrutto cinque droni marini ucraini che tentavano di attaccare una nave militare russa nel Mar Nero. "Verso le 5 del mattino le forze armate ucraine hanno tentato di attaccare la nave pattuglia Sergey Kotov con l'uso di cinque imbarcazioni a motore senza pilota: l'assalto è stato respinto e le imbarcazioni nemiche sono state distrutte dalle armi di bordo della nave russa", così il ministero della Difesa di Mosca citato dall'agenzia Tass.

Gli approfondimenti sul conflitto russo-ucraino

14 CONDIVISIONI
4075 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni