1.583 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
4 Settembre 2022
20:21

Guerra Ucraina, la minaccia della Russia: “Sta iniziando la grande tempesta globale”

La Russia continua a minacciare l’Occidente evocando l’inizio di una “grande tempesta globale” a causa delle sanzioni imposte per la guerra in Ucraina. Per Zelensky “Mosca vuole distruggere la vita normale di ogni europeo”.
A cura di Susanna Picone
1.583 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

La Russia continua a minacciare l'Occidente e lo fa evocando l'inizio di una “grande tempesta globale" scatenata dalle sanzioni imposte a Mosca per la guerra in Ucraina. Secondo il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov – riporta la Tass – la Russia "sarà in grado di preservare la macrostabilità in mezzo a questa tempesta".

"I processi globali stanno attualmente avendo impatti sfavorevoli. Sembra che stia iniziando una grande tempesta globale”, è quanto ha detto Peskov alla Tass. "Ci sono ragioni oggettive per questo, ma ci sono cause soggettive di questa tempesta iniziale, che derivano da decisioni e azioni assolutamente illogiche e persino assurde dei governi degli Stati Uniti, dell'Europa, dell'Unione Europea e dei singoli paesi europei”, ha continuato.

Intanto, secondo quanto riferisce sempre la Tass, il vice premier di Putin con delega per l'energia Alexander Novak ha sostenuto che il blocco di Nord Stream è dovuto unicamente alle sanzioni europee che hanno impedito le adeguate riparazioni violando i contratti e non ha escluso nuovi aumenti del prezzo del gas in Europa che potrebbe toccare "livelli record” per i consumatori.

Del ricatto energetico che Putin sta brandendo come arma strategica dall'inizio del conflitto è tornato a parlare anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "In questi giorni – ha detto Zelensky – la Russia sta cercando di aumentare ancora di più la pressione energetica sull'Europa: il pompaggio di gas attraverso il Nord Stream è completamente interrotto. Perché lo stanno facendo? Perché – così il presidente ucraino – Mosca vuole distruggere la vita normale di ogni europeo, in tutti i Paesi del nostro continente. Vuole indebolire e intimidire tutta l'Europa, ogni Stato".

Per Zelensky le risposte da dare sono due: “La prima è la nostra unità, unità nella difesa contro uno Stato terrorista; la seconda è il rafforzamento della pressione sulla Russia, ovvero il rafforzamento di tutti i livelli di sanzioni e la limitazione delle entrate del petrolio e del gas russi. Più attacchi sferriamo tutti insieme, meno attacchi questi terroristi saranno in grado di compiere”. Oggi Zelensky ha parlato con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen esortando l’Ue ad andare avanti con le sanzioni.

1.583 CONDIVISIONI
3145 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni