3.450 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
1 Marzo 2022
16:23

Guerra in Ucraina, riprendono i bombardamenti a Kiev: colpita la torre della televisione, 5 morti

Sono ripresi i bombardamenti a Kiev. Un raid delle forze russe ha colpito la Tv Tower, alta 385 metri, nella capitale ucraina. I canali televisivi ucraini hanno interrotto le trasmissioni alcuni minuti fa.
A cura di Biagio Chiariello
3.450 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Sono ripresi i bombardamenti a Kiev. Come reso noto su Twitter da The Kyiv Independent, un raid delle forze russe ha colpito la Tv Tower che si trova nella parte nord-occidentale della capitale dell'Ucraina. Almeno due i missili che hanno colpito la struttura, ci sarebbero 5 vittime. I canali televisivi locali hanno interrotto le trasmissioni alcuni minuti fa. La torre televisiva si trova presso il sito commemorativo di Babyn Yar, dove i nazisti hanno ucciso oltre 30.000 ebrei nel 1941. Sui social sono state diffuse le immagini di colonne di fumo attorno alla torre di trasmissione.

La Torre della Tv a Kiev

Alta 385 metri, la Київська телевежа è la struttura a traliccio completamente in metallo che ospita le antenne per le trasmissioni televisive e radiofoniche di Kiev. Rappresenta l'edificio di maggiore altezza di tutta l'Ucraina e il più alto nel mondo a traliccio. Si trova nel centro della Capitale, vicino a piazza Santa Sofia. La costruzione della torre fu iniziata nel 1968 e terminata nel 1973.

I raid russi in Ucraina

Mosca ha fatto sapere che continuare l'operazione militare speciale in Ucraina "fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati", il compito principale è proteggere la Russia da una "minaccia militare esterna proveniente dai Paesi occidentali", ha affermato il ministro della Difesa russo, Serghei Shoigu. Le forze armate russe hanno annunciato che avrebbero bombardato a Kiev le sedi dei servizi di sicurezza e del centro operativo per la guerra psicologica e mediatica. L'esercito russo ha invitato tutti i cittadini della regione  che abitano vicino a ripetitori di telecomunicazioni a lasciare le loro case.

3.450 CONDIVISIONI
3138 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni