40 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Guerra in Ucraina: attacco russo su larga scala, missili e droni da Kiev a Kharkiv. Rischio black out

Ancora droni e missili su tutto il Paese, soprattuto contro le infrastrutture energetiche. Nella regione di Kharkiv, colpito anche un istituto scolastico. Sindaco di Kiev: “Se perdiamo dovrete combattere voi europei”. Zelensky: “Putin nazista attacca nel giorno della Memoria”.
A cura di Biagio Chiariello
40 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Continuano i raid russi sull’Ucraina: l'esercito di Putin avrebbe sganciato sul Paese invaso 55 missili, di cui uno ipersonico, e 21 droni kamikaze, secondo quanto riferisce l’Aeronautica militare di Kiev.

Si è trattato di bombardamenti condotti come rappresaglia di attacchi ucraini contro impianti energetici russi e hanno colpito "impianti energetici e imprese militari industriali ucraini". Lo ha detto il ministero della Difesa di Mosca, aggiungendo che nei raid sono stati impiegati droni e missili "ad alta precisione" lanciati da navi e aerei, tra i quali – ha confermato – l'ipersonico Kinzhal.

"A causa dei danni causati alle centrali elettriche dall'ultimo massiccio attacco della Russia, potrebbero essere introdotte restrizioni alla fornitura di energia elettrica in tutta l'Ucraina tra le 18 e le 23″, ha fatto sapere l'azienda nazionale Ukrenergo, come riferisce Ukrinform.

Lo stesso dicastero della Difesa russo ha poi fatto sapere che le forze di Mosca hanno conquistato altri due villaggi in Ucraina: quello di Novokalinovo nella regione di Donetsk e quello di Kislovka nella regione di Kharkiv, dove è stato colpito anche un istituto scolastico: lo ha reso noto il sindaco della città, Igor Terekhov, come riporta Suspilne.

"Massiccio attacco missilistico del Putin nazista nel Giorno della Memoria e vittoria sul nazismo nella Seconda Guerra Mondiale", ha scritto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram. Domani, 9 maggio, la Russia celebrerà infatti la giornata della vittoria sul nazismo. "Il mondo intero dovrebbe capire chiaramente chi è chi. Il mondo intero non ha il diritto di dare un’altra possibilità al nazismo", chiosa Zelensky.

Nel frattempo gli 007 ucraini hanno affermato di aver sventato l'ennesimo complotto per uccidere il presidente. E questa volta il piano sarebbe stato ordito dagli stessi servizi segreti incaricati di difenderlo: "Doveva essere il regalo più gradito" per Putin nel giorno del suo quinto insediamento.

Due colonnelli del servizio di sicurezza ucraino Sbu sono stati arrestati con l'accusa di far parte di una rete di talpe pronte a colpire non solo Zelensky ma anche il capo dello stesso Sbu, Vasyl Malyuk, e quello dell'intelligence militare, Kyrylo Budanov.

Intanto, il sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko, parlando in video-conferenza al congresso della Cdu a Berlino, evidenzia che "l'Ucraina difende i valori di libertà, democrazia e diritti umani anche per voi, per l'Europa, per la Germania. Vi prego di non dimenticarlo mai e di tenerlo a mente: se perdiamo questa battaglia, in futuro dovrete combatterla voi. Il nostro futuro comune è un'Ucraina libera, sicura e democratica e un'Europa libera, sicura e democratica".

40 CONDIVISIONI
4320 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views