Doveva essere il momento del riposo dopo una sfiancante giornata di lavoro nei campi ma una tragica fatalità nel tragitto per ritornare casa ha spento per sempre le loro vite. È la triste sorte toccata a diciannove contadini filippini rimasti vittima di un terribile incidente stradale mentre tornavano nei loro villaggi dopo una giornata di raccolta nei campi agricoli. La tragedia si è consumata nelle scorse ore lungo una strada nella città di Conner, nella provincia di Apayao, nel nord delle Filippine, quando un camion che trasportava decine di contadini ha sbandato ed è precipitato in un burrone. Un impatto violentissimo che è costato la vita a 19 passeggeri del mezzo e il ferimento di altri 22 tra cui alcuni in gravi condizioni, anche se fortunatamente nessuno sembra in pericolo di vita. Il veicolo trasportava oltre 40 persone ed era di ritorno dalla raccolta di semi sovvenzionata dal governo nella nella vicina provincia di Kalinga.

Per motivi ancora da accertare, l'autista ha perso il controllo del veicolo facendo un volo di diversi metri. Il camion si è ribaltato uccidendo all'istante molti di quelli che erano a bordo. Terribile la fine per alcuni di loro, letteralmente schiacciati dal peso del mezzo carico di uomini e merci. "Il camion è caduto per primo sulla parte posteriore e i passeggeri sono stati schiacciati", ha spiegato infatti all'Afp il funzionario della polizia locale Manuel Canipas.  Secondo le prime ipotesi ala base della tragedia stradale potrebbe esserci un improvviso guasto ai freni del camion ma ovviamente un grosso ruolo lo hanno avuto anche il carico pesate e le strade sconnesse . Proprio a causa di mezzi malridotti e strade dissestate, simili incidenti non sono nuovi nelle Filippine. Appena nel settembre scorso, nel sud del Paese, altre venti persone, tra cui anche alcuni bambini, sono rimaste uccise quando un camion che le trasportava a casa da una festa in spiaggia è finito fuori strada.