Covid 19
21 Dicembre 2021
09:15

Donald Trump annuncia di aver fatto terza dose di vaccino anti-Covid, elettori lo fischiano al comizio

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato durante un incontro pubblico a Dallas di aver conseguito la terza dose di vaccino anti-Covid. Il tycoon ha dovuto rispondere ai fischi del pubblico che non ha apprezzato la dichiarazione.
A cura di Gabriella Mazzeo
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non una, non due ma tutte e tre le dosi di vaccino anti-Covid per Donald Trump. L'ex presidente degli Stati Uniti è stato fischiato da parte del pubblico a Dallas quando, durante l'ultima tappa del suo The History Tour insieme all'ex conduttore di Fox News Bill O' Reilley, ha detto di aver conseguito anche il richiamo del vaccino anti-Covid. "Sia il presidente che io siamo vaccinati – ha detto il conduttore per poi rivolgersi a Trump -. Ha ricevuto il richiamo?". Donald Trump ha risposto di sì cercando di sovrastare i fischi del pubblico. "Abbiamo fatto qualcosa di storico – ha ribadito nonostante la ribellione del suo pubblico -. Abbiamo salvato milioni di vite in tutto il mondo. Tutti insieme. Il Covid avrebbe devastato il Paese in modi inimmaginabili senza i vaccini. Prendetevi il merito di esservi vaccinati e di aver salvato l'economia e la vita di queste persone. Quello che abbiamo fatto è storico. Non dobbiamo essere costretti a vaccinarci, ma dobbiamo prenderci il merito di aver conseguito le tre dosi".

Nel corso dell'incontro, Donald Trump ha sottolineato i dati che vedono i no-vax al centro di maggiori rischi di positività al Covid-19. "Le persone non vaccinate corrono un rischio 10 volte maggiore di positività e 20 volte maggiore di morire per la malattia rispetto ai vaccinati" ha ribadito nonostante i fischi. Durante il suo ultimo periodo di presidenza, Donald Trump ha contratto il Covid-19. Il tycoon aveva infatti annunciato di esser risultato positivo il 2 ottobre 2020. La Casa Bianca aveva fatto sapere che l'ex presidente era stato ricoverato poche ore dopo l'annuncio. Il primo test positivo presentato da Trump, però, risaliva addirittura al 26 settembre 2020. Quello stesso giorno l'ex presidente si era recato in Pennsylvania per un comizio elettorale e pochi giorni dopo aveva avuto un dibattito con l'attuale leader Joe Biden. 

Dopo la malattia ha ricevuto la sua prima dose di vaccino senza farsi riprendere da fotografi e giornalisti. Il tutto è avvenuto poco prima di lasciare la Casa Bianca. Non ha mai voluto promuovere il vaccino anti-Covid, né invitare la popolazione a farlo, diversamente da molti ex presidenti degli Stati Uniti. Al Wall Street Journal ha riferito in un'intervista di settembre di non voler neppure conseguire la terza dose. "Sto bene, non credo di averne bisogno" aveva detto al giornalista, aggiungendo poi di "non essere contrario, ma scettico". Nonostante il vaccino, Trump ha continuato a definirsi uno "scettico" anche durante l'evento a Dallas. L'ex presidente si è infatti rivolto a un gruppo di oppositori nella folla. "L'ho fatto, ma se non funzionerà sarete i primi a saperlo"

31092 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni