Il coprifuoco in Francia, che attualmente comincia alle 20, a partire da sabato sarà anticipato alle 18 su tutto il territorio nazionale "per almeno 15 giorni". Lo ha annunciato oggi il primo ministro francese, Jean Castex. Finora il coprifuoco – dunque il divieto di uscire e di spostarsi – era in vigore dalle ore 18 soltanto in 25 dipartimenti francesi, tutti dell'est e del sud-est, su un totale di 101 (per gli altri era ancora alle 20). Questa ulteriore misura anti-Covid annunciata dal primo ministro sarà valida dunque, a partire da sabato, per tutto il Paese.

Le scuole resteranno aperte in Francia

In ogni caso, anche con l'inasprimento del coprifuoco, le scuole resteranno aperte in Francia. Castex ha precisato che è stato previsto "un rafforzamento del protocollo sanitario, soprattutto nelle mense, con sospensione della attività sportive scolastiche ed extrascolastiche all'interno e aumento dei tamponi". Il ministro dell'Educazione, Jean-Michel Blanquer, ha detto che la Francia "è fiera di essere stata finora il paese in Europa che ha tenuto aperte le sue scuole più a lungo" durante la crisi.

Non escluso nuovo lockdown se la situazione peggiora

Rivolgendosi ai francesi, Castex ha annunciato anche che per il momento in Francia non ci sarà nessun nuovo lockdown per combattere i contagi da Coronavirus. Ma non è detto che questo non accadrà nelle prossime settimane. "Voglio essere molto chiaro con voi – ha detto il primo ministro ai francesi -. Al momento in cui vi parlo, la situazione sanitaria non esige che si imponga un nuovo lockdown. Se constateremo nei prossimi giorni un forte peggioramento della situazione sanitaria decideremo senza indugio un nuovo lockdown". Secondo la mappa aggiornata della Johns Hopkins University, in Francia il totale dei casi di Covid-19 accertati dall'inizio della pandemia è salito a 2.888.448. Le vittime sono 69.168.