143 mila casi e 2.572 morti. Questo l’ultimo bilancio della pandemia da Coronavirus negli Stati Uniti. Numeri che stanno facendo impallidire anche Donald Trump. Il numero uno della Casa Bianca nelle ultime ore ha nettamente cambiato tono rispetto alle prime battute, dal momento che l’epidemia da Covid-19 potrebbe arrivare ad uccidere 200.000 persone negli USA, e nessuna città o stato verrà risparmiata. Questa la previsione dei due principali consiglieri scientifici dell’amministrazione Trump, Anthony Fauci e Deborah Birx, proprio alla vigilia del giorno in cui il Presidente doveva decidere se iniziare ad allentare le regole di "social distancing" promosse quindici giorni fa.

Le previsioni degli esperti sui morti da Coronavirus negli USA

"Penso che tutti in questo momento capiscano che possiamo passare da cinque a 50 a 500 a 5.000 casi molto rapidamente", ha detto la Birx in un’intervista a Today. La consigliera ha ammesso “i ritardi in alcune aree del Paese nel convincere la gente di alcune aree del Paese a seguire le linee guida di isolamento”. La consigliera ha affermato che le proiezioni del Dr. Anthony Fauci secondo cui i decessi negli Stati Uniti potrebbero variare da 1,6 a 2,2 milioni sono “lo scenario peggiore” se il Paese non avesse "fatto nulla" per contenere la pandemia, ma ha anche detto che"se facciamo le cose quasi alla perfezione" possiamo contenere il numero dei decessi a “100/200.000 morti” negli Stati Uniti. Alla luce delle previsioni, Trump ha rinunciato all’idea di riaprire il paese a Pasqua, estendendo invece il blocco delle attività alla fine d’aprile.

New York è la città più colpita dal Covid-19

L’area più flagellata degli Stati Uniti, ad oggi, è quella dello stato di New York (59.513 contagi), seguita dal New Jersey (13.386), dal Michigan (5.486) dal Massachusetts (4955), dalla Florida (4944) e dalla California (4643. E New York City resta la città più colpita dal Covid-19. I morti sono 76 e gli infetti oltre 33mila. Nelle ultime ore sono emersi filmati terrificanti di corpi caricati su un camion refrigerato con un carrello elevatore fuori dall'ospedale di Brooklyn. Nella Grande Mela sono stati creati obitori e ospedali improvvisati in ogni angolo, inclusa Central Park.