268 CONDIVISIONI
30 Giugno 2022
22:16

Chiede informazioni a 2 sconosciuti che lo pestano perché polacco: era arrivato a Londra da un’ora

Kamil Sobala, uomo di 31 anni, è stato pestato selvaggiamente fuori da un pub londinese. Il giovane aveva chiesto indicazioni a due sconosciuti che lo avrebbero aggredito dopo aver saputo delle sue origini polacche. Sobala è stato portato in ospedale per tutte le cure del caso mentre le forze dell’ordine hanno diffuso le foto di uno degli aggressori.
A cura di Gabriella Mazzeo
268 CONDIVISIONI
Kamil Sobala, foto dal Mirror
Kamil Sobala, foto dal Mirror

Kamil Sobala era arrivato in Gran Bretagna da un'ora quando è stato aggredito fuori da un pub nei pressi della Victoria station a Londra. Il 31enne ha raccontato di aver avvicinato due uomini nella serata di sabato 18 giugno per chiedere loro indicazioni. I due aggressori, invece, hanno chiesto a Sobala da dove provenisse. Quando hanno scoperto che il 31enne arrivava dalla Polonia, lo avrebbero gettato a terra per poi pestarlo a sangue. 

L'uomo è stato lasciato sull'asfalto privo di sensi dai due uomini che si sono subito allontanati. A trovarlo alcuni passanti che hanno allertato i soccorsi. Sobala è stato portato in ospedale per tutte le cure del caso. Sul posto sono intervenute anche le forze dell'ordine che hanno poi voluto ascoltare la testimonianza del 31enne. Il giovane ha riferito di aver chiesto informazioni sulla strada da percorrere ai due sconosciuti e di essere stato aggredito appena ha detto di essere arrivato dalla Polonia. Il 31enne aveva già vissuto nel Paese nel 2013 ma poi aveva dovuto fare ritorno in patria. Pochi mesi fa aveva deciso di partire nuovamente verso l'Inghilterra nella speranza di trovare un lavoro.

Le forze dell'ordine non indagano per crimini d'odio nonostante il racconto di Sobala. Le forze dell'ordine hanno diffuso le immagini di uno dei due aggressori ripreso dalle telecamere di videosorveglianza. Il 31enne ha inoltre sottolineato di non aver subito alcun tentativo di rapina. I due aggressori avrebbero agito esclusivamente dopo aver appreso le sue origini straniere. Dopo il pestaggio, l'uomo è stato condotto in ospedale dove ha passato la notte. Nei giorni successivi all'accaduto ha inoltre ammesso di esser stato "troppo spaventato per fare qualunque cosa". "Ho paura di uscire e non riesco a dormire – ha affermato il 31enne al quotidiano Mirror -. Quelle persone mi hanno preso a pugni fino a quando non ho perso i sensi con una violenza che non avevo mai visto prima".

268 CONDIVISIONI
Bimba bocciata in seconda elementare, il Tar interviene e chiede alla scuola di ripensarci
Bimba bocciata in seconda elementare, il Tar interviene e chiede alla scuola di ripensarci
Daouda Diane, l'operaio ivoriano scomparso in Sicilia: denunciava lavoro nero e caporalato
Daouda Diane, l'operaio ivoriano scomparso in Sicilia: denunciava lavoro nero e caporalato
“Bastano pochissimi minuti per contagiarsi con Centaurus”: l'allarme dell’infettivologo Andreoni
“Bastano pochissimi minuti per contagiarsi con Centaurus”: l'allarme dell’infettivologo Andreoni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni