Probabilmente quando Ryan Coleman – uno dei pompieri impegnati da giorni nelle zone devastate dagli incendi in California – ha salvato dai roghi un gattino, non si aspettava di trovare un nuovo “amico”. Sicuramente non si aspettava che quel gatto – trovato in una abitazione nella zona di Paradise, la città della California maggiormente devastata dalle fiamme – non si allontanasse più da lui. Anzi, dalle sue spalle. Ma è effettivamente quanto è accaduto. Quel gatto grigio salvato dai roghi non ha lasciato più per un attimo il “suo” pompiere. Con un post pubblicato su Facebook è stato lo stesso pompiere a mostrare come il gatto stia perennemente sulle sue spalle e non sembra avere alcuna intenzione di separarsi da lui. “Facciamo una passeggiata”, dice Coleman in un video postato sul suo profilo, diventato subito virale e rilanciato dai media americani e non solo.

Il bilancio devastante degli incendi in California – Il bilancio delle vittime degli incendi in California si aggrava di giorno in giorno. Secondo i dati ufficiali i morti accertati sono almeno 83, mentre è stato ridotto il numero dei dispersi passato da mille a 560. Il fumo denso provocato da giorni di incendi ha raggiunto la costa orientale degli Stati Uniti. A causa dell'inquinamento dell'aria nei giorni scorsi sono state chiuse le scuole di Sacramento, Oakland e San Francisco. Paradise ora non è altro che terra bruciata. Le fiamme hanno divorato più di 6.700 edifici e anche le testimonianze lasciano senza parole. Jon MacGregor, 81 anni, è tornato a casa sua con l'aiuto del nipote pompiere: “Non ho trovato nulla”, ha detto.