È entrata in un bar di Tenerife, dove vive e lavora da qualche tempo, lo scorso 29 novembre e da allora non si hanno più notizie di lei. Sono disperati i parenti di Amy Louise Gerard, 29enne inglese di cui è stata denunciata la scomparsa dalla cittadina di Puerto de la Cruz sull'isola spagnola. Sono ormai trascorsi quattro giorni da quando la ragazza ha fatto perdere le sue tracce e l'associazione "SOS Desaparecidos" ha lanciato un appello, pubblicando anche una foto di Amy e fornendone una descrizione: "È alta 1 metro e 77, pesa tra i 55 e i 60 kg, ha i capelli biondi e mossi, occhi azzurri e un piccolo piercing sul naso".

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, Amy, che lavora come istruttrice di delfini in un parco acquatico di Tenerife, al momento della scomparsa si trovava in un bar frequentato da turisti nella zona di Puerto de la Cruz. L'isola spagnola è presa d'assalto per tutto l'anno da inglesi e altri residenti nei paesi del Nord Europa in cerca di sole e spiagge e ci sono diversi locali pensati per i visitatori provenienti dal Regno Unito. Proprio in uno di questi, la 29enne è stata vista per l'ultima volta poco dopo la mezzanotte di giovedì scorso. Si trovava con degli amici per festeggiare un compleanno e tra di loro c'era anche il fidanzato, dal quale però si è separata una volta fuori dal pub. Da allora, nessuno ha più saputo nulla di lei. Anche la sua famiglia ha chiesto con urgenza a chiunque abbia sue notizie di contattare immediatamente le forze dell'ordine locali: "Per favore aiutateci a ritrovarla – hanno scritto sui social network la mamma Julie e la sorella Chloe -. Siamo molto preoccupati per lei". Intanto, continuano senza sosta le ricerche. Nelle ultime ore la polizia spagnola ha anche utilizzato degli elicotteri per perlustrare meglio tutta la zona, ma per il momento senza successo.