Sono ormai consolidati i risultati delle Elezioni Europee per quel che riguarda la circoscrizione Nord – Est, ossia quella che comprende Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto. Gli elettori hanno scelto di dare fiducia alla Lega del ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, che ottiene un clamoroso 40,8% dei consensi ed è nettamente il partito più votato, con picchi del 50% in Veneto ma anche nella “rossa” Emilia Romagna.

Il Partito Democratico è staccassimo, con il 24% circa dei consensi, ma molto davanti al Movimento 5 Stelle, che ottiene solo il 10,5% dei consensi e arretra considerevolmente in tutte le regioni. Malissimo anche Forza Italia, che ottiene solo il 5,9% dei voti complessivi e precede di pochissimo Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni si ritaglia uno spazio importante con il 5,7% e conferma il buon dato complessivo sul livello nazionale.

Tra gli altri partiti, +Europa raccoglie poco meno del 3,5% dei voti, Europa Verde si ferma al 3,1%, la SVP raccoglie complessivamente il 2,5% (ma il 34% in Trentino Alto Adige), la Sinistra all’1,5%, il Partito Comunista allo 0,8%, il Partito Animalista allo 0,6% e il Popolo della Famiglia di Mario Adinolfi solo allo 0,4%.

I candidati della circoscrizione Nord Est: bene Salvini e Calenda

Tra i singoli candidati segnaliamo l’ottimo riscontro di Matteo Salvini, nettamente il più votato della Lega, ma anche quello di Carlo Calenda, capolista del Partito Democratico che stacca tutti i suoi compagni di lista. Solo discreto il risultato di Federico Pizzarotti, Sindaco di Parma candidato con +Europa – Italia in Comune.

Qui i programmi dei partiti candidati alle Elezioni Europee