Sono iniziati gli Esami di Maturità: oggi gli studenti hanno sostenuto la seconda prova dell'Esame di Stato.

Secondo il calendario stabilito dal Miur, la prima prova è iniziata mercoledì 19 giugno, mentre la seconda prova è partita oggi, gioved' 20 giugno. I giorni delle prove scritte sono uguali per tutti gli istituti. A cambiare possono essere quelle dell'orale che vengono stabilite dalle singole Commissioni d'esame durante la riunione plenaria, ma che sicuramente cominceranno prima rispetto al passato perché quest'anno è stato abolito il quizzone. Ecco, allora, tutto quello che c'è da sapere sulle date ufficiali della Maturità 2019 e il calendario delle prove in programma.

Maturità 2019, la data della prima prova

La prima prova scritta della Maturità è in calendario domani, mercoledì 19 giugno 2019. La data è stata stabilita dal Ministero dell'Istruzione nei mesi scorsi ed è uguale per tutti gli istituti. Domani i maturandi avranno 6 ore di tempo, a partire dalle 08:30, per terminare il tema d'italiano, da sviluppare scegliendo una delle 3 tipologie di tracce proposte e scelte sempre dal Miur: l'analisi del testo (Tipologia A: il Ministero dell'Istruzione propone due possibili analisi del testo, che possono essere un brano di prosa o una poesia di un autore italiano vissuto nel periodo compreso dall'Unità di Italia ad oggi. Il maturando dovrà scegliere quale delle due tracce analizzare); il testo argomentativo (Tipologia B: presenta a sua volta tre tracce che possono essere d'ambito artistico, letterario, filosofico, storico, economico, sociale, tecnologico, scientifico); il tema d'attualità o di ordine generale (Tipologia C).

La data della seconda prova dell'esame di Maturità

La seconda prova della Maturità 2019 è dopodomani, giovedì 20 giugno. Anche questa data è uguale per tutti gli istituti. Tuttavia, le prove cambiano a seconda degli indirizzi. Ciò significa che tutti i maturandi che frequentano un determinato percorso di studi dovranno svolgere le stesse tracce, che quest'anno sono multidisciplinari o miste. Al liceo classico, ad esempio, ci sarà il latin-greco, mentre allo scientifico una prova congiunta di matematica e fisica.

Il calendario dei colloqui orali

Al termine della prima e seconda prova, si inizierà con orali di Maturità 2019. Le date di inizio e fine degli orali verranno stabilite dalle singole Commissioni durante la riunione plenaria, ma potrebbero cominciare già a partire da lunedì 24 giugno, dal momento che quest'anno è stata abolita la terza prova, il temuto quizzone, che resta solo per licei ad opzione internazionale ed ESABAC. . Il giorno prima dell'inizio dei colloqui si devono pubblicare i voti degli scritti.

Quando finiscono gli esami di maturità

Mentre le date delle prove scritte della Maturità 2019 sono uguali per tutti gli istituti, gli orali vengono stabiliti dalle singole Commissioni, per cui ciascuna classe può terminare gli esami in momenti diversi. Generalmente, non si va mai oltre la prima metà del mese di luglio. Perché si possano definire "finiti" gli esami, è necessario conoscere il proprio voto finale. Per cui, in ogni caso, bisogna attendere la fine di tutti gli orali per la commissione e gli ultimi scrutini, con l'affissione dei quadri.