Allo scoppio della Grande Guerra Pablo Picasso si trova a Parigi. Nella capitale francese ha incontrato Jean Cocteau, che gli chiede di collaborare ai sipari, scene e costumi di un balletto russo che avrebbe debuttato l'anno successivo. E così, nel febbraio del 1917, i due partirono per l'Italia, visitando Roma, Pompei, Napoli. Qui, nella città di Partenope, il padre del cubismo conobbe la maschera di Pulcinella. In questo contesto, si colloca “Parade”: lo sfondo per l'omonimo balletto che è stata protagonista fino allo scorso 10 luglio della mostra al Museo Capodimonte di Napoli e che dal prossimo 27 luglio fino al 29 sarà protagonista dell'evento promosso dal Parco archeologico di Pompei, in collaborazione con Mondadori Electa, per la "Serata Parade Pulcinella al Teatro Grande degli Scavi di Pompei".

Qui i Primi Ballerini Rebecca Bianchi, Claudio Cocino, Manuel Paruccini, i Solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma diretti da Eleonora Abbagnato faranno rivivere i personaggi e la magia dei balletti Parade e Pulcinella.

Della collaborazione tra Pablo Picasso, Jean Cocteau, Léonide Massine ed Erik Satie, quest’ultimo rimasto però in Francia, il celebre scrittore Guillaume Apollinaire vede in questa collaborazione un Esprit Nouveau e nel programma di sala afferma: “Parade sconvolgerà non poco le idee degli spettatori”. E, infatti, "Parade" è pensato fin da subito dai suoi creatori come un balletto nuovo e rivoluzionario, dove per la prima volta danzano costumi-scultura tridimensionali, su una partitura coreografica innovativa fatta di movimenti asciutti e veloci.

Informazioni Serata Picasso-Massine

Teatro Grande degli Scavi di Pompei

Prima rappresentazione giovedì 27 luglio ore 21; repliche venerdì 28 e sabato 29 luglio ore 21

Per Informazioni: operaroma.it, pompeiisites.org, electa.it

Biglietti: 22, 33 e 55 euro  –  16,50 euro ridotto under 25