10 Novembre 2022
14:58

La collezione d’arte del co-fondatore di Microsoft Paul Allen venduta per 1,5 miliardi, è record

Per ammissione di Christie’s , la casa d’aste che si è occupata dell’incanto, la vendita di Dipinti e sculture ha fruttato infatti la cifra record di 1,5 miliardi di dollari, diventando la vendita con maggiori incassi della storia delle aste.
A cura di Antonio Palma

Dai quadri di Van Gogh a quelli di Picasso le aspettative erano alte ma forse nessuno si immaginava che l'asta per la vendita della Collezione d'arte del defunto co-fondatore di Microsoft,  Paul Allen, stracciasse ogni record precedente. Per ammissione di Christie’s , la casa d'aste che si è occupata dell'incanto, la vendita di Dipinti e sculture ha fruttato infatti la cifra record di 1,5 miliardi di dollari, diventando la vendita con maggiori incassi della storia delle aste.

Georges Seurat (1859–1891), Les Poseuses, Ensemble (Petite version), 1888
Georges Seurat (1859–1891), Les Poseuses, Ensemble (Petite version), 1888

I circa 150 pezzi collezionati nel corso della vita dall'ex socio di Bill Gates, morto nel 2018 per un linfoma, infatti hanno surclassato il precedente e recente record di 922 milioni di dollari stabilito sei mesi fa quando Sotheby’s ha liquidato la raccolta di Harry e Linda Macklowe, il cui accordo di divorzio prevedeva una spartizione di quadri e sculture di casa.

Tantissime le opere della collezione entrate nel cosiddetto club dei 100 milioni, cioè vendute oltre quella cifra e tante altre che hanno battuto i record individuali per gli artisti. La casa d'aste infatti ha affermato che le opere di Vincent van Gogh, Georges Seurat, Paul Gauguin, Paul Cezanne e Gustav Klimt sono state vendute ciascuna per oltre 100 milioni di dollari.

L'opera d'arte più costosa acquistata è stata l'opera di Seurat del 1888 Les Poseuses, Ensemble (versione piccola), una famosa opera di puntinismo, che ha fruttato 149,2 milioni  di dollari,  tasse incluse.  Altre opere da record sono "La Montagne Sainte-Victoire di Paul Cézanne  venduto a 138 milioni di dollari, Il frutteto con cipressi di Van Gogh, che ha fruttato 117,2 milioni di dollari, Maternity II di Gauguin, venduto per 105,7 milioni di dollari, e la «Foresta di Betulle» di Gustav Klimt che ha trovato un nuovo acquirente per 104,6 milioni di dollari

Sono stati venduti anche dipinti di Georgia O'Keefe, Claude Monet, David Hockney, Andrew Wyeth e Pablo Picasso, insieme a sculture di Alexander Calder e Max Ernst.

Paul Cezanne (1839–1906), La Montagne Sainte–Victoire, 1888–1890
Paul Cezanne (1839–1906), La Montagne Sainte–Victoire, 1888–1890

Il ricavato della vendita sarà devoluto a enti di beneficenza sostenuti da Allen prima della sua morte. Lo stesso magnate infatti nel 2010 si è impegnato a lasciare la maggior parte della sua fortuna in beneficenza dopo la sua morte. All'epoca era il 37° uomo più ricco del mondo, secondo la rivista Forbes, con una stima di 13,5 miliardi di dollari.

Morte a 93 anni Hans Magnus Enzensberger, intellettuale tedesco tra i più influenti al mondo
Morte a 93 anni Hans Magnus Enzensberger, intellettuale tedesco tra i più influenti al mondo
Fantasy, TikTok, Wattpad: come leggono gli adolescenti italiani?
Fantasy, TikTok, Wattpad: come leggono gli adolescenti italiani?
È morto Dominique Lapierre, scrisse
È morto Dominique Lapierre, scrisse "La città della gioia" e "Parigi brucia?"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni