54 CONDIVISIONI

Il fenomeno Dynamite dei BTS e l’immortalità di Michael Jackson

Sta polverizzando ogni record di visualizzazioni l’ultimo singolo dei BTS: il videoclip di ‘Dynamite’, ultimo brano della band coreana, già come annunciato dal suo teaser, è un omaggio al pop del passato. Ed è ricco di riferimenti dai Beatles a Michael Jackson. Soprattutto Jacko è presente in ogni aspetto, dal sound alla coreografia del ballo, comprese le famose “mosse”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Redazione Cultura
54 CONDIVISIONI
Immagine

C'è del Michael Jackson nella coreografia del teaser e del videoclip di Dynamite, nuovo singolo dei BTS. Il nuovo brano della band coreana appena pubblicato ha polverizzato in poche ore ogni record di visualizzazioni. Dopo tre ore dalla pubblicazione sono già più di trenta milioni le visualizzazioni su YouTube e la sensazione è che siano soltanto una goccia nel mare di ascolti che questo brano orecchiabile totalizzerà nelle prossime settimane.

Ma cosa rende così interessante il K-pop dei sette di Seul? Oltre al fatto che si tratta di un brano dance-pop per la prima volta totalmente in inglese, il fatto è che Dynamite arriva a tutti in modo diretto e semplice ma non arriva dal nulla, facendo propria la lezione del postmoderno: ogni aspetto del loro lavoro, dal sound del pezzo alla coreografia del ballo, è attentamente studiato e ricco di riferimenti al miglior pop passato.

Il fenomeno BTS: Dynamite e i riferimenti al "calcio" di Michael Jackson

Non solo citazioni, come il poster dei Beatles in un frammento dell'atteso videoclip tutto in lingua inglese di Dynamite, attraversano l'accurata sintesi che i BTS, ma un vero e proprio manifesto pop con riferimenti chiari. Come quelli alla più grande popstar di tutti i tempi, il precursore sotto ogni profilo di quell'interferenza costante tra immagini, suoni e storytelling di un brano che è stato Michael Jackson. La "gif" con cui è stata lanciato Dynamite, in questo senso, la dice lunga. Le pose più famose ci sono tutte, compreso l'inimitabile, calcio di The King of the Pop. Da "Thriller" a "Beat it", non c'è frammento della lezione di Jacko che i ragazzi coreani non abbiano fatta propria.

Su Twitter il nipote di Jackson ringrazia i BTS

Anche Taj Jackson, nipote del Re del Pop, ha pubblicamente ringraziato la band coreana su Twitter per il continuo supporto negli anni fornito dai BTS al ricordo e alla figura di di Michael Jackson. Ma non è stato l'unico: sono tantissimi in queste ore i commenti dei fan dell'autore di "Dangerous" al nuovo brano della band di Seul.

54 CONDIVISIONI
Omicidio Panzieri, il killer Michael Alessandrini: "L'ho ucciso perché ero innamorato di lui"
Omicidio Panzieri, il killer Michael Alessandrini: "L'ho ucciso perché ero innamorato di lui"
Come nasce il fenomeno Geolier: dai video dei rap nella cameretta al primo singolo P' Secondigliano
Come nasce il fenomeno Geolier: dai video dei rap nella cameretta al primo singolo P' Secondigliano
Come hanno fatto cinque aerei di linea a superare la velocità del suono e raggiungere 1.300 km/h
Come hanno fatto cinque aerei di linea a superare la velocità del suono e raggiungere 1.300 km/h
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views